Anno Scolastico 2012-2013

  • View
    40

  • Download
    0

Embed Size (px)

DESCRIPTION

Anno Scolastico 2012-2013. Preparazione Fisica. Apparato Endocrino. Apparato Respiratorio. Sistema Nervoso. Apparato Digerente. Apparato Escretorio. Apparato Cardiovascolare (circolatorio). Apparato Riproduttore. Apparato Locomotore. Cervello. Sistema Nervoso Centrale. Mesencefalo. - PowerPoint PPT Presentation

Text of Anno Scolastico 2012-2013

  • Anno Scolastico 2012-2013

    I.I.S. "E. Bona" sez. Mosso Prof. Luciano Mazzon

  • Sistema NervosoApparato EndocrinoApparato RespiratorioApparato DigerenteApparato EscretorioApparato Cardiovascolare (circolatorio)Apparato RiproduttoreApparato Locomotore

    I.I.S. "E. Bona" sez. Mosso Prof. Luciano Mazzon

  • Sistema Nervoso CentraleCervelloMesencefaloCervellettoMidollo

    I.I.S. "E. Bona" sez. Mosso Prof. Luciano Mazzon

  • Sistema Nervoso Periferico

    I.I.S. "E. Bona" sez. Mosso Prof. Luciano Mazzon

  • Coordinazione La capacit di eseguire un movimento semplice, o una serie di movimenti, nella maniera pi semplice, con il minor dispendio di energie, senza interferenze negative di movimenti accessori e secondari

    I.I.S. "E. Bona" sez. Mosso Prof. Luciano Mazzon

  • Sensibilit profondaTempismo motorioIntelligenza motoriaDipende dal SNC

    I.I.S. "E. Bona" sez. Mosso Prof. Luciano Mazzon

  • Abilit Motorie di baseTecnicheTattiche

    I.I.S. "E. Bona" sez. Mosso Prof. Luciano Mazzon

  • ClassificazioneRiflessaAutomaticaVolontaria

    I.I.S. "E. Bona" sez. Mosso Prof. Luciano Mazzon

  • Nuovi stimoliFase sensibileRisolvere nuovi problemiPercorsi mistiContinue variazioniAllenamento ideomotorioAllenamento simmetrico

    I.I.S. "E. Bona" sez. Mosso Prof. Luciano Mazzon

  • Apparato EscretorioPellePolmoneReneUretereVescicaUretra

    I.I.S. "E. Bona" sez. Mosso Prof. Luciano Mazzon

  • Apparato EndocrinoEpifisiIpofisiTiroideTimoGhiandole SurrenaliPancreasGhiandole Sessuali

    I.I.S. "E. Bona" sez. Mosso Prof. Luciano Mazzon

  • Apparato Digerente

    I.I.S. "E. Bona" sez. Mosso Prof. Luciano Mazzon

  • Apparato CardiocircolatorioArterieCapillariVeneCuore

    I.I.S. "E. Bona" sez. Mosso Prof. Luciano Mazzon

  • Nodo atrialeVena cava sup.Vena cava inf.Vena polmonare dxAtrio dxAtrio sxVena polm. sxVentricolo dxVentricolo sxArterie polmonariArco AortaArterie

    I.I.S. "E. Bona" sez. Mosso Prof. Luciano Mazzon

  • Debito dOssigeno

    I.I.S. "E. Bona" sez. Mosso Prof. Luciano Mazzon

  • Sangue

    I.I.S. "E. Bona" sez. Mosso Prof. Luciano Mazzon

  • Apparato RespiratorioCav. nasaliCav. oraleFaringeLaringeTracheaBronchiPolmoni

    I.I.S. "E. Bona" sez. Mosso Prof. Luciano Mazzon

  • AlveoliO2SangueCO2CapillariO2TessutiCO2

    I.I.S. "E. Bona" sez. Mosso Prof. Luciano Mazzon

  • Metabolismo

    I.I.S. "E. Bona" sez. Mosso Prof. Luciano Mazzon

    Come sicuramente saprete, il corpo umano un sistema biologico complesso, composto da molte parti, e come altri organismi complessi fatto di milioni cellule, che rappresentano lunit di base, ognuna specializzata per un suo compito . Il nostro corpo possiede pi di cento tipi cellulari che vengono classificati a secondo della loro origine e delle loro caratteristiche. I quattro tipi fondamentali sono: epiteliale, connettivo, muscolare, nervoso.Cellule simili per struttura e funzione si uniscono e formano dei tessuti; ad esempio pi cellule nervoso si uniscono a formare il tessuto nervoso.Tessuti diversi, riuniti e coordinati, danno vita ad un complesso funzionale unitario, ad esempio il cuore.Prof. Luciano Mazzon 21/05/2013Gli organi, lavorando insieme per realizzare una funzione specifica, formano i diversi Sistemi e ApparatiProf. Luciano Mazzon 21/05/2013Il sistema nervoso unico ma diviso in Centrale e Periferico: Il S.N. Centrale rappresenta la centrale di comando e si trova nella cavit cranica e nel canale vertebrale Encefalo il centro di regolazione della maggior parte delle attivit del cervello, ed composto da varie parti: Telencefalo (emisferi cerebrali) in esso sono state individuate diverse aree tra cui quella motoria. Larea sx regola il lato destro del corpo e viceversa, in quanto i fasci nervosi si incrociano a livello del bulbo rachideo; inoltre ogni zona sovraintende una determinata parte del corpo.Mesencefalo contiene i centri della respirazione e dellapparato cardiovascolare.Cervelletto pur non dando avvio a movimenti volontari, responsabile della loro regolazione, coordinazione e precisione: inoltre importante per la regolazione del tono muscolare.Midollo spinale contenuto nella colonna vertebrale, collegato al cervello tramite il midollo allungato e termina a livello lombare.

    Soffermiamoci un attimo sulla rappresentazione di un emisfero cerebrale che indica le aree della corteccia motoria. Notare la parte particolarmente estesa dellarea associata alla bocca e alla mano, fatto questo legato da una parte allimportanza di queste parti del corpo nei primi mesi di vita, e alla particolare precisione dei movimenti richiesti. Prof. Luciano Mazzon 21/05/2013Abbiamo poi un Sistema Nervoso Periferico (SNP), delegato alla trasmissione degli impulsi, ed composto da tutte le strutture nervose (gangli e nervi) che si trovano fuori dal cervello e dal midollo spinale. Fa parte di esso anche il cosiddetto sistema nervoso Autonomo (SNA) o vegetativo, che possiede speciali fibre che corrono nel SNP e servono quasi tutti gli organi di cui regola le funzioni, e i suoi centri sono generalmente collocati nella parte inferiore del cervello.Partecipa agli adattamenti al carico fisico durante gli allenamenti, ed suddiviso in simpatico (blu) e parasimpatico (rosso) che hanno effetti antagonisti sugli organi che innervano: il simpatico in genere intensifica lattivit, il parasimpatico la rallenta. Inoltre si inibiscono a vicenda (cio inibiscono gli organi eccitati dallaltro sistema). Solitamente vi equilibrio tra simpatico e parasimpatico, con prevalenza delluno a seconda delle necessit. Un eccesso di carico pu alterare questo equilibrio facendo prevalere il simpatico. Le fibre del s. simpatico hanno origine nelle regioni toraciche e lombari, mentre quelle del s. paras. dalla base del cervello e dalla regione sacraleAdattamentoLallenamento porta ad un maggior equilibrio ed economia dei processi nervosi a seguito dello sviluppo di automatismi e azione riflesse condizionate. - miglioramento dellampiezza e rapidit dellazione della corteccia cerebrale- adattamento pi rapido al carico per attivazione del sistema simpatico - diminuzione dei tempi di recupero e ritorno ai valori normali per azione del parasimpatico- aumento delle capacit funzionali del sistema nervoso e quindi dellintero organismoProf. Luciano Mazzon 21/05/2013Prof. Luciano Mazzon 21/05/2013Dipende dal sistema nervoso centrale e nasce dalla combinazione di tre diversi fattori:La capacit di sentire la posizione del corpo e dei vari segmenti rispetto allo spazio circostante (sensibilit profonda)La capacit di inserire al tempo giusto, e nellesatta successione, e con la giusta intensit, lo stimolo di contrazione per i muscoli interessati (tempismo motorio)La capacit di saper comprendere qual la giusta dinamica per realizzare nella maniera corretta, e nel tempo pi breve possibile, il gesto richiesto (intelligenza motoria)Prof. Luciano Mazzon 21/05/2013La realizzazione di un qualsiasi gesto, dal pi semplice al pi complesso, il risultato di un processo di coordinazione che richiede, in pochissimo tempo, di elaborare moltissime informazioni provenienti da svariati recettori, e di organizzare le risposte motorie pi idonee utilizzando le abilit motorie di base, tecniche e tattiche in possesso. Abilit motorie di base: camminare, correre, saltare, lanciare, colpire, prendere, calciare, salire, scendere, rotolare, schivare, cadere, ecc. Abilit tecniche: sono specifiche di ogni disciplina sportivaAbilit tattiche: capacit di scegliere ed utilizzare una abilit tecnica individuale, o di gruppo, in situazioni non prevedibiliAd esempio, il lanciare unabilit motoria di base, ma lanciare una palla utilizzando il palleggio alto unabilit tecnica della pallavolo, effettuare un palleggio corto o lungo a seconda della disposizione in campo degli avversari unabilit tattica Prof. Luciano Mazzon 21/05/2013In base al tipo di risposta pu essere classificata come:Riflessa quando deriva dalla risposta motoria riflessa ad uno stimolo. Per esempio se tocco con la mano una superficie calda, reagisco immediatamente togliendo il contatto. Automatica quella che una volta imparata per ripetizione rimane nella memoria motoria, e viene eseguita senza un intervento specifico della volont. Esempi possono essere: scrivere, camminare, correre, andare in bicicletta; dopo aver imparato il gesto, si riproduce meccanicamente lazione e si interviene solo se cambiano le condizioni od occorrono delle modifiche. Quando ci si alza dal letto non necessario pensare a tutti i movimenti necessari per camminare.Volontaria implica un intervento cosciente che seleziona il tipo di esecuzione e le modalit del gesto, facendo riferimento anche alle coordinazioni gi acquisite. Un esempio pu essere eseguire dei movimenti diversi con gli arti superiori, magari camminando (coordinazione gi acquisita)Prof. Luciano Mazzon 21/05/2013Il periodo migliore per sviluppare la coordinazione va dai sei ai tredici anni; questo non vuol dire che dopo non possa pi essere sviluppata, ma solo che se opportunamente stimolata in tale periodo pu raggiungere anche livelli molto elevati, in caso contrario possono permanere delle carenze difficili da colmare.In ogni caso, negli anni seguenti occorre conti