Click here to load reader

BILANCIO ANNUAL REPORT 2015 - BackOffice Titanka · PDF file ANNUAL REPORT 2015. BILANCIO ANNUAL REPORT 2015. INVERNO PRIMAVERA AUTUNNO ESTATE. 5 Le filiali 6 Il gruppo 8 Organi amministrativi

  • View
    3

  • Download
    0

Embed Size (px)

Text of BILANCIO ANNUAL REPORT 2015 - BackOffice Titanka · PDF file ANNUAL REPORT 2015. BILANCIO...

  • BILANCIO ANNUAL REPORT 2015

  • BILANCIO ANNUAL REPORT

    2015

  • INVERNO

    PRIMAVERA

    AUTUNNO

    ESTATE

  • 5

    Le filiali 6

    Il gruppo 8

    Organi amministrativi 9

    Relazione del Consiglio di Amministrazione al Bilancio 2015 11

    Bilancio al 31 Dicembre 2015 Attivo, Passivo e Conto Economico 55

    Nota Integrativa al Bilancio 2015 61

    Relazione del Collegio Sindacale al Bilancio 2015 149

    Relazione della Società di Revisione al Bilancio 2015 155

    Bilancio Consolidato Gruppo Banca di San Marino 2015 159

    INDICE

    CONTENTS

    The Branches 168

    The Group 170

    Management 171

    Board of Directors’ Management Report on 2015 Financial Statements 173

    Financial Statements at 31 December 2015 Assets, Liabilities, Profit and Loss Account 217

    Explanatory Note on 2015 Financial Statements 223

    Boards of Auditors’ Report on 2015 Financial Statements 311

    Report of the Independent Auditing Firm 317

    Consolidated Balance Sheet Banca di San Marino Group 321

  • Sede Faetano (Direzione Generale) - Strada della Croce, 39 T 0549 873490 F 0549 873495

    [email protected]

    Centralino T 0549 873411 F 0549 873401

    [email protected]

    Segreteria Generale T 0549 873400 F 0549 873401

    [email protected]

    Città - Via G. Giacomini, 128 T 0549 873510 F 0549 873515

    [email protected]

    Dogana - Via 3 Settembre, 252 T 0549 873520 F 0549 873525

    [email protected]

    Domagnano - Via XXV Marzo, 4 T 0549 873530 F 0549 873535

    [email protected]

    Città 1 - Contrada del Collegio, 22 T 0549 873540 F 0549 873545

    [email protected]

    Borgo Maggiore - Via O. Scarito, 68 T 0549 873550 F 0549 873555

    [email protected]

    Rovereta - Strada Rovereta, 42 T 0549 873560 F 0549 873565

    [email protected]

    Gualdicciolo - Via F. da Montebello, 22 T 0549 873600 F 0549 873605

    [email protected]

    Divisione Corporate “WTC Torre B” - Via Consiglio dei Sessanta, 99 T 0549 873620 F 0549 873625

    [email protected]

    Divisione Private (Dogana) - Via Campolungo, 59 T 0549 873610 F 0549 873615

    [email protected]

    Murata - Via del Serrone, 67/b T 0549 873630 F 0549 873635

    [email protected]

    Cailungo - Via Scialoja, 4 T 0549 873660 F 0549 873665

    [email protected]

    LE FILIALI

  • 7

    VERUCCHIO SANTARCANGELO

    RIMINI SAN SEPOLCRO

    AREZZO

    MONTEMAGGIO SAN LEO

    MORCIANO CATTOLICA

    MERCATINO CONCA MACERATA FELTRIA

    RIMINI A14 - RIMINI SUD

    ROVERETA

    DIVISIONE CORPORATE

    DOGANA e DIVISIONE PRIVATE

    FAETANO

    MURATA

    SAN MARINO CITTÀ

    SAN MARINO CITTÀ 1

    DOMAGNANO

    BORGO MAGGIORE

    CAILUNGO

    GUALDICCIOLO

  • 8

    GRUPPO BSM AL 03/06/2016 - BSM GROUP AT 06/03/2016

    Azionisti Privati

    12 Filiali

    N. Azionisti 1.838

    Easy Holding

    in liquidazione volontaria

    Cap. Sociale € 20.000.000

    Cap. Sociale € 4.000.000

    Cap. Sociale € 18.000.000

    Cap. Sociale € 211.000

    Cap. Sociale € 20.000

    Cap. Sociale € 114.616.800

    9,87%

    100%

    100%

    100%

    100%

    100%

    90,13%

    N. Soci 342

  • 9

    Consiglio di Amministrazione

    AL 31.12.2015 AL 31.12.2014

    Presidente Fausto Mularoni Giuseppe Guidi

    Vice Presidente Fabio Gasperoni Fabio Gasperoni

    Consiglieri Piero Bacciocchi Piero Bacciocchi

    Fabio Console Fabio Console

    Remo Contucci Remo Contucci

    Conrad Mularoni Conrad Mularoni

    Neni Rossini Fausto Mularoni

    Massimo Tamagnini Neni Rossini

    Massimo Tamagnini

    Direzione Generale

    AL 31.12.2015 AL 31.12.2014

    Direttore Generale Emanuele Cesarini Emanuele Cesarini

    Vice Direttore Generale Vicario Walter Zanotti Walter Zanotti

    Vice Direttore Generale Gian Luca Amici Gian Luca Amici

    Collegio Sindacale

    AL 31.12.2015 AL 31.12.2014

    Presidente Valerio Scarano Valerio Scarano

    Sindaci Monica Bernardi Monica Bernardi

    Chiara Taddei Chiara Taddei

    ORGANI AMMINISTRATIVI GRUPPO BSM AL 03/06/2016 - BSM GROUP AT 06/03/2016

  • RELAZIONE DEL CONSIGLIO

    DI AMMINISTRAZIONE AL BILANCIO 2015

  • Relazione del Consiglio di Amministrazione al Bilancio 2015 12

    SALUTO DEL PRESIDENTE

    Gentili Azionisti, a Voi tutti il mio più sincero e caloroso benvenuto a questo appuntamento assembleare, nel quale ci accingiamo a illustrare i risultati della gestione dell’anno appena concluso.

    Anche il 2015 si è confermato un anno difficile e complesso: persistono infatti fattori critici che continuano ad influenzare in misura rilevante gli equilibri di bilancio degli intermediari finanziari.

    Nello specifico, il protrarsi della crisi economico-finanziaria, l’elevata incidenza dei prestiti deteriorati e la neces- sità di adeguare i livelli di copertura sul rischio di credito, associati ad una generale debolezza della redditività delle Banche, impongono la rivisitazione dei modelli di business e l’adeguamento delle professionalità, allo scopo di consolidare il grado di patrimonializzazione.

    Per gli operatori finanziari della Repubblica, ai problemi congiunturali e organizzativi, se ne aggiungono comun- que altri connessi alle peculiarità del Paese, che accentuano, soprattutto in periodi di crisi, la necessità di riforme strutturali e di accordi di cooperazione internazionale, partendo dalla vicina Italia, che permettano di competere con la concorrenza in condizioni di parità.

    Banca di San Marino già nel 2014 aveva individuato la necessità di rinnovarsi e di procedere con adeguamenti organizzativi mirati a consolidare il proprio posizionamento competitivo, forte dei mezzi patrimoniali che da sempre ne hanno garantito la continuità aziendale.

    Nel corso del 2015 la Governance della Banca ha agito, nell’interesse proprio e dell’intero sistema finanziario sammarinese, per sensibilizzare le Istituzioni circa la necessità di una normativa di riferimento adeguata, anche in termini di costi e in linea con quelle presenti in tutti gli altri paesi europei, relativamente alle operazioni stra- ordinarie, azione che ha portato ad importanti modifiche, sia pure temporanee, della legislazione sammarinese. Ad oggi tuttavia, pur adoperandoci nella direzione della riorganizzazione del Gruppo, esistono ancora ostacoli normativi e disincentivi fiscali per le operazioni straordinarie che si vorrebbero intraprendere e che causano rallentamenti al processo di efficientamento che si intende perseguire. Confidiamo che nel corso del 2016 tali ostacoli possano risolversi a beneficio anche dell’intero sistema.

    Seppure dunque la situazione sul fronte dei rapporti con le istituzioni e del quadro normativo di riferimento sia di stand-by, per contro, in applicazione delle linee guida del Piano Strategico 2015/2017, deliberato nel mese di aprile del 2015, nel corso dell’anno Banca di San Marino ha intrapreso il processo di cambiamento e rinnovamen- to pianificato, che vedrà la propria ultimazione nel corso del 2016:

    • Revisione del modello di business

    La necessità di ridurre i costi e di incrementare l’efficienza delle performance, connessa all’esigenza di erogare servizi sempre più personalizzati, anche in virtù della massiccia diffusione del mobile banking, hanno indotto il Gruppo a rinnovare il modello di business e a dare risposte efficaci ai cambiamenti dello scenario competitivo.

  • Relazione del Consiglio di Amministrazione al Bilancio 2015 13

    o Creazione di Business Units • Divisione NPL ed Immobiliare In considerazione del protrarsi della sfavorevole congiuntura economica e della crescente complessità

    nell’analisi e nella gestione del fenomeno del credito deteriorato, la Banca ha istituito la Divisione del credi- to not perfoming ed immobiliare.

    La costituzione della nuova unità organizzativa è ritenuta soluzione più idonea a garantire un ruolo mag- giormente proattivo a presidiare, in modo accentrato, il credito deteriorato, aumentandone le prospettive di recupero, efficientando le attività.

    Come ampiamente ribadito dallo stesso Fondo Monetario Internazionale (FMI), “…l’attuale elevato stock di attivi deteriorati costituisce un freno alla redditività delle banche…”, ragione per cui, si dovranno ricercare op- portunità di reddito anche attraverso il miglioramento delle attività di recupero.

    • Divisione Sviluppo Si è dato corso ad una radicale innovazione del modello di presidio del territorio, con diffusione di gestori

    itineranti e fuori sede. La Divisione svolge prevalentemente attività di assistenza e ricerca di nuova clientela, attraverso la promozione dei servizi BSM sul territorio.

    • Divisione Private La Divisione ha il compito di offrire un servizio qualificato e su misura ad un target di clientela evoluta, che

    richiede attenzione particolare nella gestione dei propri assets mobiliari ed immobiliari.

    • Agenzia Assicurativa Il recupero della redditività del Gruppo parte anche dall’opportunità commerciale di proporre programmi

    assicurativi in favore sia delle esigenze della vita familiare, sia di quella lavorativa dei clienti. Il mercato della bancassicurazione danni è stato finora lungamente frenato dalla maggiore complessit