of 16 /16
COLLEGIO DOCENTI 11 OTTOBRE 2012 Angela Bardi Dirigente Scolastico Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO D’ISTRUZIONE SUPERIORE VIA ROMANA, CIAMPINO (RM)

COLLEGIO DOCENTI 11 OTTOBRE 2012 Angela Bardi Dirigente Scolastico Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE

Embed Size (px)

Text of COLLEGIO DOCENTI 11 OTTOBRE 2012 Angela Bardi Dirigente Scolastico Ministero dell’Istruzione,...

  • Slide 1
  • COLLEGIO DOCENTI 11 OTTOBRE 2012 Angela Bardi Dirigente Scolastico Ministero dellIstruzione, dellUniversit e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO DISTRUZIONE SUPERIORE VIA ROMANA, CIAMPINO (RM)
  • Slide 2
  • 12341234
  • Slide 3
  • ECONOMICO FINANZIARIA: TRASFERIMENTO FONDI ISA MERCURI E AMARI (bancari e postali) SU CONTO CORRENTE BANCARIO PROVVISORIO (sabato trasferiti fondi postali amari) CONSUNTIVO AMARI REVISORI DEI CONTI DISPONIBILITA' FINANZIARIA (solo Mercuri in attesa di verificare consuntivo Amari) LOGISTICA: TRASFERIMENTO CIAMPINO CIAMPINO e MARINO CIAMPINO PERSONALE ATA : RIDOTTO PERSONALE DOCENTE : ORE AGGIUNTIVE SITUAZIONE ISA CIAMPINO CONSEGUENTE RIDUZIONE ATA SITUAZIONE NON SOSTENIBILE EMERGENZA FINO TRASFERIMENTO: RIUNIONI MARINO ASSENZA CONSIGLIO ISTITUTO (Commissario Straordinario) ASSENZA RSU COMPORTAMENTO DOCENTI COMPORTAMENTO ALUNNI
  • Slide 4
  • ASSENZA CONSIGLIO ISTITUTO ASSENZA RSU REGOLE DI COMPORTAMENTO DISABILI e FIGURE SPECIALISTICHE ORARIO DEFINITIVO REGISTRI DOCENTI REGISTRO ELETTRONICO SITO WEB e URP COMMISSARIO STRAORDINARIO ???????? PROSSIMA EMANAZIONE ORGANIZZAZIONE ORARIO (SU 6 GIORNI) e ATTIVITA
  • Slide 5
  • 1. orientamento comune per IIS con diversi indirizzi 2. necessario predisporre materiali di informazione sia cartacei che in diverso formato
  • Slide 6
  • La commissione ha proceduto, preliminarmente, ad individuare la procedura da utilizzare e le FS; ha considerato inoltre lesperienza del passato anno scolastico e i carichi di lavoro che si sono determinati per i docenti. Stilata una bozza di determinazione di 4 funzioni strumentali con lassegnazione delle relative attribuzioni di compiti, la commissione ha proceduto allanalisi della articolazione delle FS.Si proceduto alla discussione ed alla individuazione di alcune problematiche relative alle attivit delle FS; in particolare si rilevata la necessit di collaborazione alle attivit delle F.S. da parte del personale ATA (assistenti tecnic), si condivisa la necessit di proseguire nella scelta fatta di coinvolgimento di tutti i docenti disponibili nel lavoro organizzativo e gestionale delle attivit previste dal POF per il perseguimento degli obietti della realizzazione del POF e dellinnalzamento della qualit del servizio scolastico. Al termine dei lavori la commissione ha definito unanimemente la seguente proposta da sottoporre al Collegio dei Docenti:
  • Slide 7
  • Aree e Funzioni Strumentali
  • Slide 8
  • Dirigente Scolastico Collaboratori Collaboratore vicario Carmen De Sanctis collaboratore Nicola Fonte n. 2 unit Attivit organizzative di supporto allattivit didattica Sede Ciampino: Ricca; Lo Sordo Sede Marino: Falciano n. 3 unit Rapporto con gli Enti istituzionali e territoriali competenti in materia di organizzazione e sicurezza dellIstituto Scolastico, con le societ sportive e di trasporto pubblico POF Sede Ciampino: Mercatali Sede Marino : Scarso Sede Marino/Ciampino : Mercanti Gruppo di lavoro RSPP Responsabile Sicurezza n. 1 unit RPP Sito web e URP telematico Responsabile pubblicazione siton. 1 unit n. 2 unit LE FIGURE E I GRUPPI DI LAVORO
  • Slide 9
  • Area 1 ORGANIZZAZIONE: Coordinamento delle attivit del Piano dellofferta formativa, legate allorganizzazione. Coordinamento dei responsabili dei laboratori Verifica attuazione regolamenti di Istituto Statistiche, monitoraggio attivit dellIstituto : predisposizione questionari FUNZIONE STRUMENTALE N1 REFERENTI Organizzazione spazi (aule, aule speciali, laboratori) e tempi n. 1 + 1 Regolamento di istituto ed altri regolamenti n. 1 unit Biblioteca / cineteca n. 1 + 1 (Referenti sostegno) Organizzazione e partecipazione a eventi e mostre n. 1 unit Apertura laboratori al territorio n. 1 unit
  • Slide 10
  • Area 2 SUCCESSO FORMATIVO: lnterventi a servizio degli studenti Coordinamento delle attivit extracurricolari Coordinamento delle attivit di integrazione e recupero Coordinamento dei rapporti scuola e famiglia FUNZIONE STRUMENTALE N1 REFERENTI Life skills ( competenze sociali e relazionali che permettono ai ragazzi di affrontare in modo efficace le varie situazioni; di rapportarsi con autostima a se stessi, con fiducia agli altri e alla pi ampia comunit (dalla famiglia, alla scuola, al gruppo degli amici e conoscenti, alla societ di appartenenza, ecc). SUCCESSO FORMATIVO 1 Disabilit n. 1 + 1 D.S.A.. n. 1 unit Prevenzione e salute (Sportello dascolto) n. 1 unit Istruzione domiciliare Legalit n. 1 unit Alunni stranieri e corsi di inserimento (italiano) aperti anche alle famiglie n. 1 unit
  • Slide 11
  • Area 2 SUCCESSO FORMATIVO: lnterventi a servizio degli studenti (esami di stato) Coordinamento delle attivit extracurricolari Coordinamento e gestione delle attivit di continuit e di orientamento Coordinamento dei Progetti Nazionale e degli enti locali FUNZIONE STRUMENTALE N1 REFERENTI SUCCESSO FORMATIVO 2 Orientamento in entrata. n. 1 + 1 Orientamento in uscita n. 1 unit Stage e Alternanza scuola-lavoro n. 1 unit AutoCAD-Rhinoceros-ECDL n. 1 unit Trinity (certificazione Lingua Inglese) n. 1 unit
  • Slide 12
  • Area 3 SUPPORTO ALLATTIVIT E ALLA INNOVAZIONE DIDATTICA: Sostegno al lavoro dei docenti Analisi dei bisogni formativi e gestione del Piano di Formazione e aggiornamento Accoglienza dei nuovi docenti Agenda Digitale: Produzione di supporti didattici Coordinamento dell'utilizzo delle nuove tecnologie FUNZIONE STRUMENTALE N1 REFERENTI Tutoraggio neo-immessi in ruolo tutor Visite distruzione, viaggi e attivit extracurriculari 2 Nuove tecnologie didattiche (LIM) e ogni altro materiale di supporto alla didattica innovativa 1 + ATA Scambi culturali n. 1 + 1
  • Slide 13
  • Ai docenti assegnatari delle funzioni strumentali attribuita la responsabilit della realizzazione della attivit identificate. Le funzioni strumentali consistono nel coordinamento della progettazione e della realizzazione delle attivit, nel caso di impegno anche di altro personale docente. Inoltre nella predisposizione degli strumenti per la verifica e valutazione delle attivit.. Nel caso di attivit svolte dal solo docente assegnatario della funzione dovr essere svolto lintero incarico.
  • Slide 14
  • Le competenze e i requisiti professionali sono riferibili a quanto necessario o utile a supporto del lavoro cooperativo, al coordinamento delle attivit, alla documentazione ed alla gestione dei progetti, alla misurazione dei risultati ed alla valutazione degli esiti. Esse sono sintetizzate in riferimento alle attivit da svolgere nel seguente modo, non in ordine di priorit: Competenze relative alla normativa scolastica; Competenze relative alla normativa connessa alle attivit del P.O.F.; Competenze e capacit relazionali; Competenze specifiche relative agli indirizzi di specializzazione presenti nella scuola; Competenze nellambito della comunicazione; Competenze nel coordinamento del lavoro di gruppo; Competenze nella documentazione dei progetti; Competenze nella elaborazione dei dati. Le specifiche competenze possedute dai docenti saranno valutate con riferimento ad ognuna delle funzioni strumentali identificate.
  • Slide 15
  • La commissione propone che siano attribuite attraverso la procedura di seguito indicata che consente la presentazione della relativa domanda da parte dei docenti dellistituto,. Presentazione al protocollo della scuola a decorrere dal 15 ottobre 2012 al 20 ottobre 2012 delle domande da parte dei docenti interessati (una per ogni funzione strumentale); Utilizzo, non obbligatorio, per la presentazione della domanda, dellallegato modello (Allegato n.1). In allegato potr essere presentata, senza alcun limite, documentazione a chiarimento e precisazione dei requisiti posseduti che dovr dichiarare: i servizi prestati dal docente nella carriera scolastica; gli incarichi ricoperti; le esperienze e la partecipazione a progetti relativi allattivit professionale nei settori delleducazione; le attivit di formazione o aggiornamento seguite.
  • Slide 16
  • Le domande saranno valutate in relazione alle attivit da coordinare o svolgere, indicate nel P.O.F., dando un maggior peso alle esperienze (incarichi o progetti) ed ai relativi risultati, attinenti allarea e a titoli di studio specifici e ad attivit di formazione o aggiornamento seguite che consentono di desumere il possesso delle competenze richieste.