Click here to load reader

Discorso Intorno Alla Nostra Lingua

  • View
    179

  • Download
    3

Embed Size (px)

DESCRIPTION

Questa tesina universitaria si propone di ripercorrere l'acceso dibattito sulla paternità del Dialogo intorno alla nostra lingua attribuito a Machiavelli.

Text of Discorso Intorno Alla Nostra Lingua

Corso di Storia della Lingua Italiana del Rinascimento a. a. 2010/2011 Prof.ssa Nicoletta Maraschio

La paternit del Discorso intorno alla nostra lingua: una questione ancora apertaI. Risale al 2009 un articolo di Simone Bionda che si proponeva di ravvivare la fiamma1 del

dibattito sul Dialogo o discorso intorno alla nostra lingua (dora in avanti sempre Discorso, seguendo Trovato)2 la quale, dopo i furori degli anni Settanta e Ottanta, si era andata progressivamente spegnendo3. Insieme con il dibattito, si spengeva anche uno dei suoi pi agguerriti partecipanti, Mario Martelli scomparso nel 2007 che senzaltro avrebbe letto questultimo contributo con una certa soddisfazione. Infatti, nonostante la questione del Discorso sia tuttaltro che risolta, si pu forse affermare, di nuovo, ci che Grayson sostenne nel 1979: ossia che in questa contesa un certo vantaggio pare, ad oggi, stare dalla parte del Martelli4. La riflessione di Bionda, infatti, pur non confermando assolutamente nella sua interezza la teoria del Martelli (decisamente antieconomica5 e talvolta argomentata con osservazioni francamente assurde6), quantomeno mette fortemente in discussione quelle dei suoi avversari, strenui difensori della paternit del Machiavelli, portando alla luce un rilevante impedimento a qualsiasi datazione antecedente agli anni Quaranta del Cinquecento, tanto che, al momento, chi si voglia occupare del Discorso dovr necessariamente o smantellare largomentazione di Bionda o riconsiderare lipotesi del falso. Come ammette lo stesso Bionda, pu restare ancora valida la proposta che fu di Inglese e di Stoppelli, ossia che il Discorso possa dipendere da uno scritto di Machiavelli rimaneggiato da altri7; tuttavia, la scoperta di Bionda va a mettere in discussione proprio uno dei passi pi insospettabili del Discorso8 che difficilmente potr essere considerato uninterpolazione. Non comunque daCit., BIONDA, Il nodo del Dialogo della lingua attribuito a Niccol Machiavelli, in Interpres, n. XXVIII, 2009, p. 276. La Castellani Pollidori, Grayson e altri optano invece per labbreviazione Dialogo. Ad ogni modo, lopera anepigrafa; questo titolo si ricava dallavvertenza di Giuliano de Ricci. 3 Non mancano tuttavia contributi recenti come: GENSINI, Note sul Discorso, Bollettino di italianistica, n. 2, 2008, pp. 45-61; CASTELLANI POLLIDORI, Dal carteggio Borghini-Valori un possibile spiraglio sulla tradizione testuale del Dialogo di Niccol Machiavelli, in Studi linguistici italiani, n. 2, 2008, pp. 161-174; MACONI, Lesordio platonico e l'interpretazione del Discorso intorno alla nostra lingua di Machiavelli, in Lingua e stile, n. 2, 2008, pp. 165-181. 4 Cit., GRAYSON, Questione aperta. Ancora sul Dialogo intorno alla nostra lingua, in Studi e problemi di critica testuale, n. XIX, 1979, p. 11. 5 Cit., TROVATO, Appunti sul Discorso intorno alla nostra lingua del Machiavelli, in La Bibliofilia, n. LXXXIII, 1981, p. 51. 6 Per citarne una, mi trovo daccordo con Grayson quando definisce unesagerazione (GRAYSON, Questione aperta, cit., pp. 119120) giudicare, come fa Martelli, un errore mostruoso indegno di un qualsivoglia studente di scuola media inferiore (cit., MARTELLI, Una giarda fiorentina. Il Dialogo della lingua attribuito a Niccol Machiavelli, Salerno editrice, Roma, 1978, p. 95) il passaggio dal modo condizionale allindicativo al momento del ritorno dalla parte dialogica a quella narrativa. A Stoppelli invece questa di Martelli sembra unargomentazione brillante e persuasiva (cit., STOPPELLI, Recensione a MARTELLI, Una giarda fiorentina, in Belfagor, n. 34, 1979, p. 603). 7 Cfr. INGLESE, Machiavelli nel Dialogo, in La cultura, n. XVIII, 1980 e STOPPELLI, Recensione. 8 Cfr. INGLESE, Introduzione, in Machiavelli, Clizia, Andria, Dialogo intorno alla nostra lingua, Milano, Rizzoli, 1997, p. 8.1 2

1

Corso di Storia della Lingua Italiana del Rinascimento a. a. 2010/2011 Prof.ssa Nicoletta Maraschio

escludere la possibilit che, attraverso studi pi approfonditi e capillari, la scoperta di Bionda possa essere messa in discussione. In questa sede vorrei ripercorrere rapidamente alcuni dei principali nodi del dibattito sulla paternit del Discorso, dallarticolo di Grayson del 1961 fino al recente contributo di Bionda9.

II.

La paternit di Machiavelli, basata principalmente sullavvertenza di Giuliano de Ricci, non

mai stata seriamente messa in dubbio prima del 196110. Sino ad allora gli studiosi si impegnarono principalmente a risolvere il problema della datazione che venne fissata, quasi allunanimit e anche dallautorit del Rajna, attorno al 151511 sulla base del passo del Discorso in cui ci si riferisce allautore dei Suppositi chiamandolo uno deglAriosti di Ferrara12. Si ritenne, infatti, che una denominazione di questo tipo fissasse nel 1516, anno della prima edizione dellOrlando furioso, il terminus ante quem della stesura: come si sarebbe potuto, dopo allora, definire in modo tanto vago un autore ormai di successo? Tanto pi che in una lettera del 1517 Machiavelli manifesta il suo rammarico per non essere stato incluso nel Furioso, dimostrando di conoscere bene e di ammirare lAriosto. Tuttavia, nel 1971 Grayson pubblic un articolo nel quale proponeva di ritardare la datazione dellopera perlomeno di una decina danni rispetto al 151513. In quella sede, Grayson confut la datazione tradizionale sottolineando alcune incoerenze14 e non manc di ricollocareLa bibliografia su questo argomento tanto vasta da essere spiazzante soprattutto per chi, come me, voglia provare a riassumere i nodi del problema in una relazione dallo spazio limitato. Ho cercato di dare voce a pi studiosi, ma comunque non sono riuscita a darla a tutti e a nessuno in modo approfondito (per alcune questioni mi sono ritagliata degli spazi nelle note, ma si tratta sempre e solo di accenni). Spero, tuttavia, che da questo lavoro possa comunque emergere la complessit della questione e che il lettore possa farsi unidea dei vari metodi con i quali gli studiosi abbiano cercato di risolverla. Non ho potuto trattare tutte le problematiche del Discorso. Per chi voglia analizzare il problema della trasmissione dellopera rimando a MIGLIORINI FISSI, Per la fortuna del De vulgari eloquentia. Un nuovo codice del Discorso o dialogo intorno alla nostra lingua, in Studi danteschi, n. XLIX, 1972 pp. 135-214, a TROVATO, Appunti e a CASTELLANI POLLIDORI, Dal carteggio Borghini-Valori. Per il passo del Discorso nel quale ci si riferisce a Guido Guinizelli, Guittone e Cino da Pistoia dicendo che tutti non aggiunsono a X canzoni (Discorso, cit., 20. Traggo tutte le citazioni del Discorso dalledizione contenuta in CASTELLANI POLLIDORI, Niccol Machiavelli e il Dialogo intorno alla nostra lingua, Olschki, Firenze, 1978 facendo riferimento alla divisione in paragrafi ivi presente), si vedano invece DE ROBERTIS, Cronologia del canone delle rime antiche nel Cinquecento (per il Dialogo intorno alla nostra lingua), in Rinascimento, n. 30, 1979, pp. 265-267, CASTELLANI POLLIDORI, Nuove riflessioni sul Discorso o dialogo intorno alla nostra lingua di Niccol Machiavelli, Salerno Editrice, Roma, 1981, IACHINI BELLISARII, Alla ricerca di un autunno: per la datazione del Discorso o dialogo di Niccol Machiavelli, Trimestre, Pescara, 1980 e SORELLA, Magia lingua e commedia nel Machiavelli, Olschki, Firenze, 1990, pp. 104-105. Per un riassunto del dibattito sul Discorso prima dellarticolo di Grayson rimando invece a DIONISOTTI, Machiavelliche. Storia e fortuna di Machiavelli, Einaudi, Torino, 1980. 10 Lo fece comunque, per primo, Polidori (POLIDORI, Opere minori di Niccol Machiavelli, Le Monnier, Firenze, 1852). 11 In particolare, Rajna propose il 1514 (cfr. RAJNA, La data del dialogo intorno alla lingua di Niccol Machiavelli, in Rendiconti dellAccademia dei Lincei, ser. V, n. II, 1893, pp. 203-222), mentre Baron il 1515 o il 1516 (cfr. BARON, Machiavelli in the Eve of the Discourses: the Date and Place of his Dialogo intorno alla nostra lingua, in Bibliothque dHumanisme et Renaissance, n. XXIII, 1961, pp. 449-476). 12 Discorso, cit., 69. 13 GRAYSON, Machiavelli e Dante. Per la data e lattribuzione del Dialogo intorno alla lingua, in Studi e problemi di critica testuale, n. 2, 1971, pp. 5-28. 14 Nel Discorso si fa un accenno alla corte di Milano come se esistesse in quel momento, ma il Duca era stato cacciato nel 1515 e torn solo dopo il 1520; inoltre si dice che Firenze si trova in tanta felicit e in s tranquillo stato che Dante ripercosso dai colpi9

2

Corso di Storia della Lingua Italiana del Rinascimento a. a. 2010/2011 Prof.ssa Nicoletta Maraschio

quelle considerazioni puntuali allinterno di una riflessione pi ampia, notando che, se il Discorso fosse stato steso nel 1515, esso sarebbe unopera davanguardia basata su una conoscenza piuttosto eccezionale dei problemi linguistici del volgare15 (problemi ai quali, per altro, Machiavelli non si interess nel resto della sua produzione)16. Grayson ammise che le discussioni intorno alla natura17 e al nome da darsi al volgare cominciarono allinizio del secolo anticipando di alcuni anni le pubblicazioni che le riflettono, ma ricord anche che quelle discussioni si svolsero principalmente fuori dalla Toscana, con la sola eccezione delle visite del Trissino a Firenze durante le quali forse questi diffuse il De vulgari eloquentia18, e arriv alla radicale conclusione che prima del 1525 il Discorso non poteva essere stato scritto n da Machiavelli n da alcun altro fiorentino 19. Dopo il 1525 esso invece si collocherebbe assai pi comodamente allinterno del dibattito allora ben avviato della lingua20. Daltra parte, lo stesso Grayson port delle obiezioni anche a questa datazione21 che, associate ad alcuni dubbi sulla paternit dellopera derivanti dal violento antidantismo che vi si legge e del quale non si vedono tracce nel resto della produzione di Machiavelli, lasciarono aperta la possibilit di un ulteriore sli