of 15 /15
Formazione sul campo ASL di Brescia 2010 Audit clinico sullo scompenso cardiaco come occasione di formazione pratica di comunità

Formazione sul campo ASL di Brescia 2010 Audit clinico sullo scompenso cardiaco come occasione di formazione pratica di comunità

Embed Size (px)

Text of Formazione sul campo ASL di Brescia 2010 Audit clinico sullo scompenso cardiaco come occasione di...

  • Slide 1
  • Formazione sul campo ASL di Brescia 2010 Audit clinico sullo scompenso cardiaco come occasione di formazione pratica di comunit
  • Slide 2
  • I presupposti dell'esperienza 2005: Governo clinico ASL di BS 2007: Delibera sulla FsC 2009: avvio PDTA scompenso COMUNITA' DI PRATICA: gli ingredienti secondo Wenger UN TEMA COMUNE UN GRUPPO PROFESSIONALE CULTURA E PRATICHE CONDIVISE
  • Slide 3
  • CdP 1- IL CAMPO TEMATICO questioni e problemi pratici, terreno comune e obiettivi specifici che definiscono l'identit Valutazione della qualit delle cure e dell'appropriatezza Gestione integrata, ambulatoriale e domiciliare, dello scompenso cardiaco Clinical governance come metodo di riferimento per la verifica degli obiettivi e dei risultati
  • Slide 4
  • CdP 2 LA COMUNITA' Interazioni costanti e relazioni stabili tra pari--> senso di appartenenza, coesione, identit e impegno reciproco Riunioni in presenza: piccoli gruppi di audit learning sulla gestione dei pazienti scompensati Interazioni a distanza: strumenti del Web 2.0 --> comunit virtuale Integrazione con altre professioni: infermieri, specialisti ospedalieri
  • Slide 5
  • CdP 3 LA PRATICA Le interazioni sociali, in relazione al campo tematico, sviluppano una cultura e un repertorio di pratiche comuni Condivisione del contesto organizzativo e degli strumento di gestione dati (SW MilleWin) PDTA: applicazione delle codifiche, estrazione di indicatori, autovalutazione e bencmarking individuale e di gruppo Rapporto tra conoscenza esplicita (percorso, codifica dati etc..) e tacita (casi clinici pesonali e soluzion pratiche)
  • Slide 6
  • Perch la FsC? Focus su problematiche specifiche Riflessione su esperienze precedenti Pertecipazione attiva Applicazione pratica Responsabilizza verso l'apprendimento Percepita come rilevante per la soluzione di problemi
  • Slide 7
  • Perch l'audit-learning? Apprendere dall'esperienza Scambio e condivisione delle conoscenze Tradurre il sapere in competenze pratiche Integrare le conoscenze tacite ed esplicite Acquisire conoscenze dall'esterno
  • Slide 8
  • Scompenso: quale PDTA? Differenze rispetto agli altri PDTA Scarsa numerosit del campione Caratteristiche dei pazienti: problemi diagnostici e di categorizz. frequenti comorbilit/complessit necessit assistenziali particolari personalizzazione dell'intervento (educazione terapeutica)
  • Slide 9
  • Aree tematiche per i lavori di gruppo Miglioramento della sensibilit diagnostica (prevalenza, riconoscimento precoce, inquadramento eziologico etc..) Gestione casi diagnosticati (allineamento archivi, ottimizzazione terapia medica e dell'assistenza) Approccio educazionale ed integrazione/continuit assistenziale
  • Slide 10
  • Per finire qualche numero 10-15 MMG, 1 cardiologo/internista e 1-2 infermieri per gruppo 5 riunioni serali di 2 ore, coordinate da un MMG tutor 20 Crediti ECM (almeno 4 presenze) 29 gruppi distrettuali 273 MMG, 4 MCA, 20 specialisti e 45 infermieri strumento di valutazione: query e report semestrali individuali
  • Slide 11
  • Slide 12
  • Slide 13
  • Slide 14
  • SC1 Prevalenza pazienti con scompenso SC2: percentuale con registrazione PA ultimo SC3: percentuale con registrazione ECG SC4: percentuale con registrazione Ecocardio SC5: percentuale con registrazione fumo SC6: percentuale in terapia con betabloccanti SC7: percentuale in terapia con ACEi/sartani
  • Slide 15
  • IL PERCORSO: dai gruppi di miglioramento......alla comunit di apprendimento....verso la comunit di formazione sul campo IL METODO "Senza i numeri, le storie sono solo aneddoti, ma senza le storie I numeri semplicemente aride statistiche" Lamont e Scarpello, BMJ