I PROGRAMMI PER IL CONTROLLO DELLE IOS E IL BUON ?· audit regionale profilassi antibiotica in chirurgia…

  • View
    212

  • Download
    0

Embed Size (px)

Transcript

I PROGRAMMI PER IL CONTROLLO DELLE IOS

E IL BUON USO DEGLI ANTIBIOTICI

UNO STATO MOLTE REGIONI

RIMINI

9 MAGGIO 2016

STUDIO DI PREVALENZA REGIONALE

CRITERI DI INCLUSIONE

STUDIO DI PREVALENZA PUGLIA STUDIO DI PREVALENZA ECDC

PAZIENTI DEGENTI IN REPARTI PER

ACUTI (INCLUSI GERIATRIA,

PSICHIATRIA, TERAPIA INTENSIVA

NEONATALE)

PAZIENTI DEGENTI IN REPARTI PER

ACUTI (INCLUSI GERIATRIA,

PSICHIATRIA, TERAPIA INTENSIVA

NEONATALE)

PAZIENTI MOMENTANEAMENTE

ASSENTI DAL REPARTO PER

CONSULENZE, INTERVENTI,

PROCEDURE, ESAMI DIAGNOSTICI:

RICONSIDERATI IN GIORNATA

PAZIENTI MOMENTANEAMENTE

ASSENTI DAL REPARTO PER

CONSULENZE, INTERVENTI,

PROCEDURE, ESAMI DIAGNOSTICI

STUDIO DI PREVALENZA REGIONALE

CRITERI DI ESCLUSIONE

STUDIO DI PREVALENZA PUGLIA STUDIO DI PREVALENZA ECDC

PAZIENTI RICOVERATI DA MENO DI 48 ORE INSORGENZA DELLINFEZIONE PRIMA DEL

GIORNO 3 DI DEGENZA

PAZIENTI IN DIMISSIONE NEL MEDESIMO

GIORNO DELLA RILEVAZIONE

PAZIENTI DIMESSI IL GIORNO DELLA

RILEVAZIONE

PAZIENTI RICOVERATI IN REGIME DIURNO

(DAY HOSPITAL DAY SURGERY)

PAZIENTI RICOVERATI IN REGIME DIURNO

(DAY HOSPITAL DAY SURGERY)

NEONATI PRESENTI AL NIDO

PAZIENTI RICOVERATI IN LUNGODEGENZA E

IN RIABILITAZIONE

PAZIENTI RICOVERATI IN LUNGODEGENZA

TEMPI DELLA RILEVAZIONE

STUDIO DI PREVALENZA PUGLIA STUDIO DI PREVALENZA ECDC

One day study: raccolta dati in un

singolo reparto conclusa nella stessa

giornata

One day study: raccolta dati in un

singolo reparto conclusa nella stessa

giornata

Tempo totale di rilevazione nel singolo

ospedale: una settimana

Tempo totale di rilevazione nel singolo

ospedale: tre settimane

MODELLI DI RILEVAZIONE A CONFRONTO

STUDIO DI PREVALENZA PUGLIA STUDIO DI PREVALENZA ECDC

Presidio Ospedaliero Codice ospedale

Stabilimento Ospedaliero

Unit Operativa Reparto - Specialit del Reparto

Numero di posti letto

Numero di presenti

Data dellindagine Data della rilevazione

Rilevatori

Numero progressivo del paziente Codice paziente

Data di ammissione in ospedale Data dellammissione in ospedale

Diagnosi di ammissione

Et Et

Sesso Sesso

MODELLI DI RILEVAZIONE A CONFRONTO

STUDIO DI PREVALENZA PUGLIA STUDIO DI PREVALENZA ECDC

Presenza di catetere vescicale (a circuito

chiuso o a circuito aperto)

Presenza di catetere urinario

Presenza di catetere vascolare centrale Presenza di catetere vascolare centrale

Presenza di catetere vascolare periferico Presenza di catetere vascolare periferico

Ferita chirurgica

Endoscopia

Altri fattori di rischio (terapia

immunosoppressiva, procedure invasive quali

puntura lombare, puntura sternale,

toracentesi, cateterismi, drenaggi,

ventilazione assistita)

Intubazione endotracheale

MODELLI DI RILEVAZIONE A CONFRONTO

STUDIO DI PREVALENZA PUGLIA STUDIO DI PREVALENZA ECDC

Tipologia di procedura chirurgica Presenza di intervento chirurgico durante la degenza

Data dellintervento chirurgico

Durata dellintervento in minuti

Classe di severit ASA Valutazione indice di Mc Cabe

Motivazione del trattamento antibiotico (terapia,

profilassi, terapia dopo antibiogramma)

Indicazione al trattamento

Antibiotici utilizzati Nome del principio attivo, via di somministrazione,

motivazione scritta della prescrizione in cartella

clinica

Localizzazione dellinfezione Codice dellinfezione

Tipo di infezione (ospedaliera o comunitaria) Presenza di un infezione correlata allassistenza,

presenza di importanti device in situ, data di

insorgenza, origine dellinfezione (ospedale corrente

o altra struttura), fonte di insorgenza in caso di sepsi

Microrganismi isolati Microrganismi isolati ed eventuale codice di

resistenza

SCHEDA RILEVAZIONE UNITA OPERATIVA

SCHEDA RILEVAZIONE PAZIENTE

Indagine di prevalenza delle infezioni

ospedaliere : numero dei reclutati

2004 2005 2006Apr

2007

Ott

20072008 2009 2010 2011 2012 2013 2014

6209 5588 5774 5249 5355 4929 3034 4012 3718 3623 2843 3080

Prevalenza di infezioni ospedaliere

Totale

6,25,4

6,1 5,8 6 6,1

7,6

6,6 6,7

7,77,1

6,2

0

2

4

6

8

10

12

14

16

18

20

2004 2005 2006 apr-07 ott-07 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014

Distribuzione percentuale delle infezioni ospedaliere

per localizzazione anatomica

Infezioni del Sangue, Infezioni Sistemiche

Mediana 15,5 (7,6-25,8)

8,3 7,6 8,5 8,2

15,9 14,3

22,9

15,119,2

16,1

21,925,8

0

10

20

30

40

50

60

70

80

90

100

2004 2005 2006 apr-07 ott-07 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014

Percentuale di soggetti reclutati sottoposti a cateterismo

vescicale

11,110

11,8 11,210,3

12,6

16,917,9 17,8

16,6

18,9

12,7

15,113,4

15,4

18,3 18,5

14,7

17,315,6

18,1

17,9

32,5

23,825,1 25,2

26,628,5

31,1 31,6

35,233,3

34,7

36,8

0

5

10

15

20

25

30

35

40

45

50

2004 2005 2006 apr-07 ott-07 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014

A circuito chiuso

A circuito aperto

Totale

Percentuale di infezioni ospedaliere con

richiesta di esame colturale

53,2 53,8 54,8

70,3 71,9 71,374

81,985,6 84,2

86,5 85,7

0

10

20

30

40

50

60

70

80

90

100

2004 2005 2006 apr-07 ott-07 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014

Percentuale di soggetti reclutati sottoposti

a trattamento antibiotico

50,7 5253,4 51,6 52 51,7

55 53,8 55,6 55 54,8 55,1

0

10

20

30

40

50

60

70

80

90

100

2004 2005 2006 apr-07 ott-07 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014

Percentuale di soggetti reclutati sottoposti

a trattamento antibiotico

27 26,824,0

26,324,9 23,526,5

24,6

3,7 4,7 4,3 4,1

55,6 55 54,8 55,1

0

10

20

30

40

50

60

70

80

90

100

2011 2012 2013 2014

Profilassi

Terapia

Terapia dopo

antibiogramma

Totale

Percentuale di assistiti sottoposti a trattamento

antibiotico

Europa 2011 35

Italia 2011 44

Francia 2011 21,4

Grecia 2011 54,7

Friuli Venezia Giulia 2011 40,7

Emilia Romagna 2011 40,7

Puglia mediana 2004 - 2011 53,6

Puglia 2011 55,6

Toscana 2004 51,7

Veneto 2003 50,8

Sistema Nazionale Linee Guida

Antibioticoprofilassi perioperatoria

nelladulto

LINEA GUIDA

Data di pubblicazione: settembre 2008

Data di aggiornamento: settembre 2011

AUDIT REGIONALE PROFILASSI ANTIBIOTICA IN CHIRURGIA 2009

VIA DI SOMMINISTRAZIONE

VIA DI

SOMMINISTRAZIONE

NUMERO PERCENTUALE

SUL TOTALE

ENDOVENOSA 895 59,4%

INTRAMUSCOLARE 394 26,2%

PER OS 215 14,4%

TOTALE 1504 100%

AUDIT REGIONALE PROFILASSI ANTIBIOTICA IN CHIRURGIA 2009

MOMENTO DELLA SOMMINISTRAZIONE

Numero di casi Percentuale su totale

casi

somministrazione

endovenosa

Momento della

somministrazione: entro

60 minuti che precedono

lincisione chirurgica

558 73%

Momento della

somministrazione:

antecedente a 60 minuti

che precedono

lincisione chirurgica

206 27%

TOTALE 764 100%

AUDIT REGIONALE PROFILASSI ANTIBIOTICA IN CHIRURGIA 2009

SOMMINISTRAZIONE POST-INTERVENTO

NUMERO CASI PERCENTUALE

No somministrazione

post-intervento295 18,4%

Somministrazione

entro le 24 ore1001 62,3%

Somministrazione

successiva alle 24 ore145 9,1%

Non rilevato 164 10,2%

TOTALE 1605 100%

STRUMENTI DI IMPLEMENTAZIONE

Pieno coinvolgimento di tutti i professionisti coinvolti

Protocollo distinto per disciplina chirurgica e tipologia di intervento riportante farmaci, dosaggi, modalit di somministrazione

Scheda individuale di richiesta motivata a campi chiusi

Raccolta elettronica dei dati, elaborazione, analisi, reportistica, monitoraggio

Indicatori di esito: frequenza di infezioni ospedaliere, report di microbiologia

Esecuzione di Audit clinici

IMPLEMENTAZIONE

LOCALE

LINEE GUIDA

PER LA PROFILASSI

ANTIBIOTICA IN

CHIRURGIA

2012

Antibiotici

1.551.328,39 1.639.997,53

1.387.814,46 1.295.165,52

1.149.470,03

0,00

200.000,00