INFEZIONI COMUNITARIE INFEZIONI CORRELATE ALL’ASSISTENZA MODALITA’ di TRASMISSIONE e PROFILASSI

  • View
    49

  • Download
    3

Embed Size (px)

DESCRIPTION

INFEZIONI COMUNITARIE INFEZIONI CORRELATE ALLASSISTENZA MODALITA di TRASMISSIONE e PROFILASSI. - PowerPoint PPT Presentation

Transcript

  • INFEZIONI COMUNITARIE

    INFEZIONI CORRELATE ALLASSISTENZA

    MODALITA di TRASMISSIONE e PROFILASSI

    Teramo 20/06/2012Dr. Ettore Paolantonio*

    Dr. Ettore Paolantonio

  • dagli Anni 90 si sono verificati cambiamenti importanti:- aumento dei Pazienti ricoverati in Ospedale in gravi condizioni (elevato rischio di infezioni ospedaliere)- incremento dei Luoghi di cura extra-ospedalieri (Residenze Sanitarie Assistite per Anziani RSA, Assistenza Domiciliare ADI, Assistenza Ambulatoriale)

    Teramo 20/06/2012Dr. Ettore Paolantonio*

    Dr. Ettore Paolantonio

  • Necessario ampliare il concetto di INFEZIONI OSPEDALIERE in

    INFEZIONI CORRELATE allaASSISTENZA SANITARIA e SOCIOSANITARIA (ICA)Teramo 20/06/2012Dr. Ettore Paolantonio*

    Dr. Ettore Paolantonio

  • DEFINIZIONI

    INFEZIONI CORRELATE allASSISTENZA (ICA)

    I. contratte nel corso del ricovero in ospedale, che non erano manifeste clinicamente n in incubazione, al momento dellammissione, ma che si manifestano, in genere dopo almeno 48 ore dal ricovero, durante la degenza stessa o dopo le dimissioniTeramo 20/06/2012Dr. Ettore Paolantonio*

    Dr. Ettore Paolantonio

  • INFEZIONI COMUNITARIE

    I. che gi clinicamente manifeste o in incubazione al momento del ricovero in ospedale Teramo 20/06/2012Dr. Ettore Paolantonio*

    Dr. Ettore Paolantonio

  • FATTORI di RISCHIO delle ICA

    Maggiormente esposti alle ICA sono i Pazienti ma a seguire c il personale Ospedaliero, gli Assistenti Volontari, Studenti e Tirocinanti.

    Tra le condizioni che aumentano la suscettibilit alle infezioni ci sono:

    - Et- altre infezioni o gravi Patologie Concomitanti (Tumori, Immunodeficienza, Diabete, Anemia, Cardiopatia, Insufficienza Renale)- Malnutrizione- Traumi, Ustioni- Alterazioni dello Stato di Coscienza- Trapianti di Organo

    Teramo 20/06/2012Dr. Ettore Paolantonio*

    Dr. Ettore Paolantonio

  • Modalit di Trasmissione delle ICA

    - Contatto Diretto tra una persona sana ed una infetta, soprattutto tramite le mani- Contatto tramite le goccioline emesse allatto del tossire o starnutire da una persona infetta a una suscettibile che si trovi a meno di 50 cm. di distanza- Contatto Indiretto attraverso un veicolo contaminato (Esempio: endoscopi o strumenti chirurgici)- Trasmissione dellInfezione a pi persone contemporaneamente attraverso un veicolo comune contaminato (Esempio: cibo, sangue, liquidi di infusione, disinfettanti)- Via Aerea, attraverso microrganismi che sopravvivono nellaria e vengono trasmessi a distanzaTeramo 20/06/2012Dr. Ettore Paolantonio*

    Dr. Ettore Paolantonio

  • TIPOLOGIA delle ICA

    Circa l80% di tutte le ICA riguarda quattro sedi Principali:

    - Tratto Urinario- Ferite Chirurgiche- Apparato Respiratorio- Infezioni Sistemiche (Sepsi, Batteriemie)

    Teramo 20/06/2012Dr. Ettore Paolantonio*

    Dr. Ettore Paolantonio

  • FREQUENZA delle ICA

    35-40% sono Infezioni Urinarie

    negli ultimi anni si assiste ad una diminuzione (insieme alle I. delle Ferite Chirurgiche) ed un aumento delle Batteriemie e delle PolmonitiTeramo 20/06/2012Dr. Ettore Paolantonio*

    Dr. Ettore Paolantonio

  • Cause dellAumento delle ICA di Tipo Sistemico

    Incremento dei Fattori di Rischio Specifici

    - Uso abbondante di Antibiotici

    - Cateterismi VascolariTeramo 20/06/2012Dr. Ettore Paolantonio*

    Dr. Ettore Paolantonio

  • Microrganismi Responsabili delle ICA

    Anni 80 coinvolti principalmente Batteri Gram-Negativi (E. Coli, Klebisiella Pneumoniae)

    Anni 90 aumento delle ICA sostenute da Gram-Positivi (Enterococchi, Stafilococcus Epidermidis) e Miceti (Candida) Teramo 20/06/2012Dr. Ettore Paolantonio*

    Dr. Ettore Paolantonio

  • Resistenza agli Antibiotici

    Batteri Gram-Positivi:

    - Stapylococcus Aureus resistente alla Meticillina - Pneumococchi resistenti ai Beta-Lattamici e Mutiresistenti- Enterococchi resistenti alla Vancomicina

    Batteri Gram-Negativi:- Beta-Lattamasi a spettro allargato in Klebisiella Pneumoniae, Escherichia Coli, Proteus Mirabilis- Cefalosporine di Terza Generazione in Enterobacter e Citrobacter Freundii- Multiresistenze in Pseudomonas Aeruginosa, Acinetobacter e Stenotrophomonas MaltophiliaTeramo 20/06/2012Dr. Ettore Paolantonio*

    Dr. Ettore Paolantonio

  • Segnalazioni di ICA

    negli USA epidemie di TBC multiresistente in Ospedali fra Pazienti Sieropositivi

    anche in Europa segnalazioni simili con letalit elevatissima (72-90%) ed un intervallo breve tra esposizione e sviluppo della malattia e tra diagnosi e decesso

    la TBC Multiresistente rappresenta un rischio consistente per gli Operatori SanitariTeramo 20/06/2012Dr. Ettore Paolantonio*

    Dr. Ettore Paolantonio

  • PREVENZIONE delle ICA

    Non Tutte le ICA sono Prevenibili, pertanto utile una Sorveglianza Selettiva verso quelle che sono attribuibili a Problemi nella Qualit dellAssistenza

    Teramo 20/06/2012Dr. Ettore Paolantonio*

    Dr. Ettore Paolantonio

  • Le ICA legate a determinate Procedure Assistenziali

    Possono essere Prevenute attraverso

    -una riduzione delle Procedure non Necessarie-la scelta di Presidi pi Sicuri-ladozione di Misure di Assistenza al Paziente che garantiscono condizioni asetticheTeramo 20/06/2012Dr. Ettore Paolantonio*

    Dr. Ettore Paolantonio

  • Costo delle ICA

    - in salute- in denaro

    sia per il Paziente che per la Struttura Sanitaria

    Teramo 20/06/2012Dr. Ettore Paolantonio*

    Dr. Ettore Paolantonio

  • Grazie per lattenzione ed ora passiamo ad un utile Procedura

    Teramo 20/06/2012Dr. Ettore Paolantonio*

    Dr. Ettore Paolantonio