Click here to load reader

LA FARFALLA - Edizione di Novembre

  • View
    231

  • Download
    9

Embed Size (px)

DESCRIPTION

La Basilicata da "Terra dei Re" a "Terra di Nessuno" - E adesso il lavoro

Text of LA FARFALLA - Edizione di Novembre

  • Sport:

    UNA REGIONE IN COMALa Lucania in coma.

    Questa lunga agonia parte da

    lontano. cos consumata da

    decenni e decenni di corruzio-

    ne e malgoverno. difficile

    riprendersi, sia politicamente

    che socialmente e non ne par-

    liamo economicamente.

    Si cos sfiduciati che,

    a governare, sia da sinistra che

    da destra, non mantenendo ci

    che stato sperato e promesso.

    I nostri politicanti considerano

    infatti pi vantaggioso presen-

    ziare e promettere, anzich ela-

    LA VOCE DI GLOBO

    Anno VII - n. 23 Venerd 1 Novembre 2013

    Come sei bella Terra dei Forti ...

    Periodico di libera informazione contatti: [email protected] in edicola euro 1,00

    NON PERCEPISCE E NON CHIEDE DANARO PUBBLICO

    Div

    ersa

    dis

    trib

    uzio

    ne p

    rom

    ozio

    nale

    om

    aggi

    o

    a pagina 17

    Alla scoperta dei

    tesori della

    Basilicata

    a pagina 23

    I SOGNI E LE SPERANZE

    dEI GIOVANI

    dON MIMMO FLORIO

    a pagina 2

    SE CI VA BENE

    SIAMO ROVINAtI

    DaniELE SiLVEStRia pagina 20

    ALZA L

    A VOCE

    La paR

    oLa ai

    cittaD

    ini

    Con il Porcellum una nuova legge elettorale il

    Bugiardellum

    RItORNANO GLI AFFABULAtORI!E AdESSO

    IL LAVOROIl problema del lavoro e del-

    loccupazione in Basilicata

    la vera emergenza della

    Regione. E tutti i candidati a

    queste elezioni, di qualsiasi

    schieramento, devono sen-

    tirsi obbligati ad indicare

    proposte concrete per far

    diminuire quella massa di

    disoccupati che costituisce

    la maggioranza delle perso-

    ne che oggi vivono in regio-

    ne.

    Anche se tutti gli indicatori

    attestano che la nostra

    una regione alla deriva

    sociale ed economica per

    StAZIONE

    dEGLI AUtOBUS

    PARCHEGGIO REGIONE

    MANCANO

    FINANCHE I BAGNIEgregio Direttore,

    Le segnaliamo una situazione

    che a dir poco imbarazzan-

    Presto andremo tutti a votare.

    Ed ecco le ardite e speranzose

    promesse da parte dei nostri

    politici! Penso, con tutta fran-

    chezza, che cos come ci siamo

    avviati, ancora una volta ci ritro-

    veremo fra 5 anni tali e quali

    come adesso, se non peggio !

    Concluse le votazioni, si ritorna

    La BASILICAtA da tERRA dEI RE

    a tERRA dI NESSUNORoma. Si accampa dapprima

    sul Vesuvio, indi fugge verso

    Modena, quindi rifiutando di

    passare le Alpi, preferisce il

    meridione dItalia, ed in partico-

    lare le imboscate delle zone

    lucane.

    La violenza nella storia non ha

    fine, sia da parte dei servi, che

    Spartaco, il mitico eroe tracio,

    prima di giungere a Roma col

    suo esercito di ribelli, fautori

    delle guerre servili, aveva com-

    passato la Lucania in lungo ed

    in largo.

    Disgustato della sua sorte san-

    guinaria di gladiatore prima si

    rese disertore dellesercito

    romano nel 73 a. C., poi costret-

    to alla scuola dei gladiatori di

    Capua, fugge con 70 suoi com-

    pagni e diventa brigante contro

    ... continua a pagina 6

    ... continua a pagina 3

    ... continua a pagina 3

    ... continua a pagina 3

    ... continua a pagina 12

    ... continua a pagina 18

    ... continua a pagina 2

    INTERVISTA

    AL SINDACO

    DI RIPACANDIDA

    VITO REMOLLINO

    ... continua a pagina 7

    PER UNA POLItICA SENZA VALORI:

    LUOMO UGUALE ALLE BEStIEIl bestiame si nutre per produrre un utile,

    in caso contrario lo si sopprime.

    Nella civilissima danimarca stessa sorte

    anche per luomo, soprattutto se down.

    Oggi mi capitato di leggere

    un articolo che parla dellinten-

    to del governo danese di libe-

    rare il territorio nazionale dalla

    piaga della sindrome di Down.

    Potrebbe quasi apparire come

    un intento epico, se non fosse

    che lo strumento scelto preve-

    de leliminazione per via abor-

    tiva di tutti i bambini che preve-

    dono quella sindrome.

    Larticolo continua poi compa-

    rando la campagna danese

    con le politiche eugenetiche

    naziste (e non solo naziste)

    POtENZA

    ERA UNA PIAZZA

    MOLtO AMBItA

    A dichiararlo

    Umberto Nappello

    attaccante

    del Potenza nella

    stagione 2008-2009

    Delle cinque liste ricusate,

    riammessa dal taR di Basili-

    cata solo quella di pittella.

    La legge uguale per tutti?!

    intanto, c' chi prova a sfata-

    re le accuse di collaterali-

    smo. non fa sconti al centro

    sinistra il solo avv. aurelio

    pace, candidato nelle file del

    pdl, che ricorre al consiglio

    di Stato per l'esclusione

    della "Lista pittella".

    ... continua a pagina 14

    RINNOVO CONSIGLIOREGIONALE

    dI BASILICAtA: Le liste e i candidati

    A VOI LA

    SCELtA

    Con atto del 24 ottobre, Giu-

    seppe Postiglione stato

    nominato Consigliere del

    Ministero degli Affari Regio-

    nali, delle Autonomie e dello

    ... continua a pagina 9

    GIUSEPPE POSTIGLIONE

    NOMINATO CONSIGLIERE

    DEL MINISTERO

    DEGLI AFFARI REGIONALI,

    DELLE AUTONOMIE

    LOCALI

    E DELLO SPORT

  • 2 Venerd 1 Novembre 2013

    ... SEguE

    DaLLa pRiMa pagina UNA REGIONE IN COMAindipendentemente dalle

    corazzate che gironzolano in

    tutte le contrade della Basilica-

    ta, il popolo non crede pi in un

    miracolo che possa salvare

    questa regione, la quale sta tra

    lal di qua e laldil.

    I candidati presidenti del Cen-

    trosinistra, come se non faces-

    sero parte di questo coma

    lucano, si sono accapigliati fra

    di loro e se le sono cantate di

    santa ragione. Ma la gente

    stanca di questi teatrini pre-

    elettorali. Il problema vero non

    sono le elezioni.

    Lesempio di Tramutola, ove vi

    stata una vera e propria rivol-

    ta popolare contro le colonne

    portanti di questo sistema

    comatoso, indice di un

    malessere diffuso, che sta

    vivendo il popolo lucano,

    anche nei paesi e non solo

    nelle province. Nel Centrosini-

    stra non prevalsa la linea

    facente capo al triunvirato Bub-

    bico-Folino-De Filippo, con

    tutte le buone intenzioni che si

    riconoscono a questo giovane

    brillante, Piero Lacorazza.

    Sappiamo che frutto di un

    accordo fatto nelle nostre bot-

    teghe oscure. Anche se pre-

    valso, invece, il rottamatore

    lucano, dr. Marcello Pittella, il

    risultato non cambia, perch

    anche egli appartenente ad un

    sistema logoro e stantio, che

    ha portato la nostra regione a

    queste condizioni.

    Il Centrodestra lucano, come

    pi volte stato evidenziato

    sulle pagine di questo periodi-

    co, vive al contrario un com-

    plesso di inferiorit, accompa-

    gnato da sudditanza psicologi-

    ca, verso la mano Sinistra

    Regionale, tanto vero che

    anche loro sono stati coinvolti

    nella tangentopoli lucana.

    I Grillini, nonostante criticati e

    bersagliati da tutte le parti,

    hanno dimostrato, con le loro

    primarie telematiche, di muo-

    versi col giusto calibro.

    E il centro? Che si ispira - spe-

    riamo non solo a parole - ai

    valori cristiani ed alla Dottrina

    Sociale della Chiesa, che ruolo

    ricopre in questa competizio-

    ne? La Lucania in coma, non

    dimentichiamolo! Il Primario

    che si appresta a salvarla deve

    considerare che il salvataggio

    va effettuato a tutto campo e

    non solo per la conservazione

    delle poltrone e dei privilegi

    concessi agli amici e amici

    degli amici. Il Primario, se

    verr eletto, si ricordi delle per-

    sone che muoiono di fame in

    questa terra, ricca di risorse

    naturali e di ogni bene. Si ricor-

    di, inoltre, che lunica regio-

    ne a non avere ancora un

    aeroporto, ferrovie strade,

    autostrade, e infrastrutture

    varie degne di questo nome.

    nigro giuseppe Domenico

    Portavoce dei

    Liberi e Forti di Basilicata

    Cara mamma, mammina cara come

    stai? Mi spiace disturbarti, sono

    cosciente del fatto che ora tutto un

    trambusto: tra elezioni, partiti che si

    azzuffano, passaggi da uno schiera-

    mento all'altro. Anche a livello nazio-

    nale hai visto? Il Parlamento diven-

    tato un caso di studio per ornitologi:

    dalla piccionaia scendono in migrazio-

    ne le colombe. I falchi in risalita hanno

    qualche difficolt. Sembra proprio che

    l'autunno, con il cadere delle foglie e

    l'incedere del cambio climatico abbia

    prodotto un bel big bang a Palazzo.

    Insomma, non che si capisca molto.

    Che ne pensi andiamo ad aiutarli?

    Non credo tu sia molto d'accordo,

    mammina bella, visto che le cose a

    casa tua (pu darsi nostra) non che

    vadano molto meglio. Se in Parla-

    mento tutto si muove sulle note de

    "L'autunno" di Vivaldi, qui da noi

    suona "La cavalcata delle valchirie". Il

    che lascia preludere a una situazione

    a dir poco complicata. Della serie "se

    va bene siamo rovinati". Sai ultima-

    mente anche qui, nella val di non,

    succedono cose strane. Pensa, qual-

    che settimana fa stato eletto il tuo

    prescelto, Vito De Filippo, alla segre-

    teria regionale del PD. Una cosa per

    non mi sembra logica: l'articolo 21

    dello statuto del PD fa divieto, a chi

    Con profondo convinciment