Lingue Straniere e Dislessia

Embed Size (px)

DESCRIPTION

lingue e straniere e dislessia e dislessia

Text of Lingue Straniere e Dislessia

  • 10/09/2009

    1

    1

    Strategie di apprendimento delle

    lingue straniere e dislessia

    Anno scol.2009/2010

    Log. Graziella Tarter

    2

    PROGETTO COST: ACQUISIZIONE DELLE COMPETENZE ORTOGRAFICHE DI BASE NELLE LINGUE DEI PAESI DELLA COMUNITA EUROPEA

    Progetti COST: progetti della Comunit Europea concepiti per favorire lo scambio di idee e di informazioni tra i ricercatori dei paesi aderenti

    3

    Individuazione delle caratteristiche fonologiche, ortografiche e strutturali delle lingue europee considerate

    Trasparenza / opacit, dal punto di vista del rapporto tra grafemi e fonemi

    semplicit / complessit della struttura sillabica

    4

    Lingue trasparenti

    la caratteristica fondamentale che distingue una lingua trasparente la possibilit di lettura delle parole tramite un processo seriale di riconoscimento dei fonemi

    nelle lingue trasparenti le regole di conversione sono prevedibili e permettono in breve tempo laccesso alla comprensione lessicale

    5

    Lingue opache

    La lettura del lettore principiante avviene tramite il riconoscimento globale della parola

    solo dopo lesposizione a molti modelli il soggetto pu estrarre alcune regole di conversione grafema/fonema

    6

    La difficolt sillabica una

    variabile rilevante

    Una lingua ad alta coerenza sillabica permette la comprensione lessicale tramite poche unit di memoria verbale

    lincoerenza sillabica richiede una buona conoscenza del linguaggio verbale per discriminare tra parole foneticamente simili ma con significato diverso

  • 10/09/2009

    2

    7

    PROGETTO COST: acquisizione delle competenze ortografiche di base nei paesi europei

    finlandese

    greco

    italiano

    spagnolo

    struttura sillabica

    semplice

    tedesco

    norvegese

    islandese

    struttura sillabica

    complessa

    lingua trasparente

    8

    PROGETTO COST: acquisizione delle competenze ortografiche di base nei paesi europei

    portoghese

    francese

    struttura sillabica

    semplice

    danese

    olandese

    inglese

    struttura sillabica

    complessa

    lingua opaca

    9

    COSTRUZIONE DI UNO STRUMENTO DI INDAGINE PER VALUTARE LACQUISIZIONE DELLA LETTURA

    Campione di bambini di prima elementare, apprendenti la lettura in madrelingua (data la variabilit dellinizio della scuola dellobbligo, let non uguale per tutti)

    test alla fine del primo anno scolastico

    lettura di grafemi, di parole familiari e parole funzione monosillabiche e bisillabiche, lettura di non parole

    10

    Risultati: Identificazione di lettere

    (con diversa grafia)

    Tutti i bambini sono stati in grado di leggere le lettere del proprio alfabeto, dal minimo dei bambini olandesi (89,5%), al massimo dei norvegesi (98%)

    per i bambini italiani la percentuale di riconoscimento corretto stata del 95%

    11

    Risultati: Lettura parole familiari

    tra le lingue a struttura sillabica semplice i bambini portoghesi e i francesi hanno fatto il maggior numero di errori (72,4%)

    (bambini italiani 94,8%)

    Tra le lingue a struttura sillabica complessa gli olandesi hanno fatto il maggior numero di errori, gli inglesi sono stati i pi lenti

    12

    Risultati:

    Lettura di parole mono e bisillabe

    Dal 74 al 98% di prestazioni corrette nelle lingue a struttura sillabica semplice

    francesi e portoghesi hanno i risultati peggiori

    Dal 71 al 98% di prestazioni corrette nelle lingue a struttura sillabica complessa

    olandesi e danesi hanno i risultati peggiori

  • 10/09/2009

    3

    13

    Risultati: Lettura di non parole

    Si valuta cos la accuratezza della decodifica

    i bambini danesi presentano le difficolt maggiori (44% di correttezza), i francesi ottengono l81%, gli italiani il 92%

    in assoluto le non parole sono lette meglio dai bambini con una madrelingua che ha fonologia trasparente e struttura sillabica semplice

    14

    Osservazioni:

    Il tempo pi lungo per la lettura base riguarda le lingue a struttura fonologica opaca

    particolarmente lungo per i bambini inglesi che, pur cominciando la scolarit un anno prima, arrivano dopo due anni al livello dei lettori di lingue trasparenti (che per hanno fatto un solo anno scolastico)

    15

    La dislessia evolutiva nelle ortografie trasparenti determinata da un deficit dei processi di automatizzazione della transcodifica, cio del meccanismo che converte automaticamente i grafemi in fonemi e viceversa

    16

    CARATTERISTICHE SPECIFICHE DELLA LINGUA ITALIANA

    Litaliano una lingua trasparente (presenta poche variazioni tra il codice verbale e il codice scritto)

    litaliano una lingua consistente (ha un buon grado di accostamento tra i fonemi e i grafemi)

    litaliano una lingua regolare estremamente prevedibile per morfologia ed ortografia

    17

    CARATTERISTICHE SPECIFICHE DELLA LINGUA TEDESCA

    Lingua trasparente (si scrive quel che si dice),

    con struttura sillabica complessa,

    con un sistema ortografico ancora in evoluzione (nuove regole dal 1998),

    con un sistema morfologico complesso per esprimere i legami sintattici tra le parole

    18

    Sistema fonologico

    In tedesco il maggior indice fonologico portato dalle vocali

    sono presenti tutte le vocali, ognuna con accento lungo e breve (come nel latino classico):le vocali aperte sono brevi, quelle chiuse sono lunghe o semilunghe; alcune hanno la pronuncia nasale (per un totale di una ventina di suoni)

    il sistema dei dittonghi e la dieresi stravolgono ulteriormente la fonologia del gruppo vocalico

    la consonante geminata non viene pronunciata, solo lindice visivo della brevit di pronuncia della vocale che la precede;la vocale geminata richiede allungamento fonologico, lH interposta tra due vocali

    richiede una pronuncia breve ed atona della seconda

    vocale

  • 10/09/2009

    4

    19

    Le consonanti sono di norma pronunciate come sono scritte, escluso il raddoppiamento, che non un indice della consonante ma della vocale

    il suono /H/ pronunciato in inizio parola, negli altri casi di norma muto

    il suono /R/ ha caratteristiche di pronuncia diverse (pi o meno velare) a seconda della posizione occupata nella parola (anche a seconda dei Lnder)

    le consonanti sonore /B/ /D/ /G/ diventano sorde alla fine delle parole e in fine di sillaba ( la caratteristica che gli italiani percepiscono maggiormente e riproducono in maniera caricaturale)

    20

    Sistema sillabico ed ortografico

    La fonologia della lingua richiede un complesso sistema di sillabe, queste per sono molto stabili nella pronuncia: quando il codice fonologico posseduto, non ci sono ambiguit di scrittura

    il bambino tedesco non ha difficolt a decidere lesatta codifica perch conosce il significato delle parola e la pronuncia della stessa

    per la scrittura di non parole, viene riportata la fonologia della pronuncia

    21

    dal 98 lortografia stata ricodificata nel senso di una maggiore trasparenza fonologica (ph>f; c>k; >ss; ecc)

    in tedesco si possono creare sempre nuove parole per composizione e questo origina problemi: per lortografia attuale si possono ottenere parole con tre consonanti uguali contigue (Schifffahrt), impossibili in italiano

    la lettera iniziale maiuscola dei sostantivi crea problemi anche ai bambini tedeschi; nellinsegnamento alle prime classi si addotta il corsivo per familiarizzare subito con il sistema

    22

    Sistema morfologico

    Il sistema morfologico appare molto complesso perch in tedesco mantenuta la declinazione dei casi: non complesso per gli scriventi tedeschi, ma per chi traduce il suo linguaggio partendo da un sistema privo di tale caratteristica (come litaliano)

    lintonazione (domanda, affermazione, ecc.) viene espressa dallordine delle parole nella frase

    la lingua molto formale in Austria, pi colloquiale in Germania e Svizzera

    23

    Considerazioni:

    Il tedesco una lingua a fonologia trasparente, con una morfologia complessa per gli italiani, che non pensano allo status grammaticale delle parole che scrivono e traducono nellordine linguistico che conoscono

    le parole dovrebbero essere imparate per via fonologica orale, prima che scritta

    le frasi dovrebbero essere insegnate in forma duso

    la conoscenza di una lingua non si misura nel numero di parole possedute, ma nella padronanza delle strutture

    24

    CARATTERISTICHE SPECIFICHE DELLA LINGUA INGLESE

    una lingua opaca dal punto di vista fonologico

    la struttura sillabica molto complessa e moltissime parole sono monosillabiche

    le differenze di pronuncia tra i parlanti in lingua inglese sono molte

    non esistono regole per pronunciare linglese, ma la pronuncia distingue sia la provenienza sia la classe sociale del parlante

  • 10/09/2009

    5

    25

    Sistema fonologico

    La fonologia dei grafemi nelle parole e quella dei grafemi singoli sono diverse

    i bambini anglofoni, a partire dagli anni 60, imparano a leggere con il metodo globale, imparano cio a collegare un significato a parole che vedono

    C un effetto statistico che costituisce dei rapporti tra le unit lessicali e quelle fonologiche: una abitudine a vedere la parola scritta e a riconoscerla

    26

    la consapevolezza dei suoni e la corretta scrittura con lo spelling sono successivi, gli adulti inglesi compiono ancora molti errori fonologici

    Il maggior numero di errori a carico delle vocali, per la loro arbitrariet di pronuncia che non legata alla sillaba

    un problema particolare posto dai nomi propri: per una corretta scrittura stato codificato lo spelling in u