of 53 /53
DENARO E SPIRITUALITÀ Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com pagina 1

Spiritualità e denaro

Embed Size (px)

Citation preview

Page 1: Spiritualità e denaro

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 1

Page 2: Spiritualità e denaro

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 2

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

JosayaDENARO E SPIRITUALITÀ

Se esiste un problema di denaro nella vita non è colpa dell’ambiente ma della mente.

Page 3: Spiritualità e denaro

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 3

Indice

Premessa................................................................................pag. 4

Cos’è il denaro………………………..........…................pag. 5

Allineare le vibrazioni nei confronti del denaro.........pag. 9

Botta e risposta………………...............................................pag. 12

La Legge del Dare e del Ricevere……...................................pag. 33

Il Denaro e L’Abbondanza………..........................................pag. 46

Vendere Beatitudine, perchè? (Osho)......................................pag. 47

Conclusione……………..……….........................................pag. 49

Bibliografia……………........................................................pag. 50

Page 4: Spiritualità e denaro

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 4

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Premessa

Se abbiamo sentito la necessità di scrivere questo ebook, e se ancora (anche se davvero raramente a dire la verità) riceviamo messaggi di persone che criticano il fatto che ci “permettiamo” di guadagnare dei soldi sugli infoprodotti che abbiamo realizzato, significa che noi per primi, da qualche parte, nelle insondate profondità del nostro essere, abbiamo ancora dei blocchi energetici a riguardo. Questo ebook è stato scritto per fare chiarezza in noi stessi. PS.: A distanza di qualche tempo a ebook pubblicato e anche rimaneggiato, nuovamente arrangiato e riscritto... non abbiamo più ricevuto critiche su questo argomento da mesi, anzi continuiamo ad essere sommersi da lodi e ringraziamenti (grazie al buon cuore di chi ci segue!). Che dire? Il lavoro di allineamento funziona, e rende perfetto ogni campo della nostra vita.

In bocca al Lupo

Josaya

Page 5: Spiritualità e denaro

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 5

Cos’è il denaro Tutti indistintamente pensano di sapere esattamente cos’è il denaro. Quando si parla di soldi, tutti capiamo bene di cosa si sta discutendo.

Ma tutte le nostre convinzioni e le nostre certezze su cosa sia la “moneta” effettivamente, sono abbastanza lontane dalla comprensione della vera essenza del denaro. L’essenza del denaro, come l’essenza di tutte le cose è energia.

Il denaro è Energia! E se volessimo ulteriormente approfondire la questione, arriveremmo a dire che il denaro è Amore! E’ già! Anche il denaro, come tutto è parte del Tutto e come tutto trae la propria origine dall’Amore.

Piuttosto lontano dal modo comune di pensare vero?! Ma torniamo al concetto precedente e forse più facilmente digeribile: il denaro è Energia. E più propriamente è Energia di scambio, è uno strumento energetico per lo scambio di energie con altri.

Nella società attuale è il sistema più progredito che è stato messo a punto, non è più pensabile pagare l’avvocato con 10 cassette di ortaggi, o per avere un’automobile portare un asino e una mucca in concessionaria.

Speriamo che l’esempio calzi perché non siamo davvero certi che il valore degli ortaggi sia sufficiente per saldare una parcella di avvocato o i due animali corrispondano al valore di un’auto (come sarebbe complicato al giorno d’oggi gestire il baratto?).

Page 6: Spiritualità e denaro

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 6

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Il denaro nella nostra società rappresenta un valore preciso. Insomma i soldi sono uno strumento di scambio che serve a semplificarci la vita o almeno così dovrebbe essere perché in realtà la sua mancanza la vita ce la complica non poco.

Quindi lo scambio di denaro con merce o servizi rappresenta il corrispondente di energia utilizzata tramite il lavoro per produrre la merce o i servizi in questione.

Energia in cambio di energia.

Semplicemente invece di scambiarci oggetti o servizi valutandone di volta in volta il valore e la corrispondenza, è stato studiato questo sistema ingegnoso che attribuisce un determinato valore ad ogni singola energia. Ingegnoso e soprattutto efficace.

I problemi nascono dalle errate attribuzioni qualitative che sono state fatte dagli utilizzatori del denaro (noi umani). E’ evidente che non è l’essenza intrinseca dei soldi che ne definisce l’uso, positivo o negativo, che la gente ne fa.

I soldi rubati, di per sé non sono soldi “cattivi” o “sporchi” personificazione del “male”, come il denaro delle elemosine non è denaro “santo” o “benedetto”. I soldi sono solo soldi senza alcuna caratterizzazione intrinseca.

Il loro non determina il modo d’uso che gli uomini gli riservano. I soldi di per sé non stabiliscono situazioni di ricchezza o di povertà, non dipende dalle caratteristiche del denaro la manipolazione delle persone per suo mezzo o l’assolvimento di imprese monetarie, tutto questo dipende dall’energia che muove chi lo usa.

Page 7: Spiritualità e denaro

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 7

E questo vale per tutto nell’Universo, per il denaro come per un martello che può essere utilizzato per scolpire un’opera d’arte o per spaccare il cranio del vicino di casa!

La “negatività” di cui molti di noi rivestono il denaro dipende esclusivamente dal potere che ognuno cede all’energia di scambio che i soldi rappresentano.

Smettere di cedergli il potere è il primo passo verso un flusso ininterrotto di abbondanza.

La prima mossa (come ancora una volta in ogni campo) è il distacco che si raggiunge attraverso il non giudizio.

Il denaro di per sé non è né buono, né cattivo, nè bello, né brutto.

In sé e per sé non può produrre né bene, né male. Noi siamo l’energia che lo qualifica, noi siamo l’energia che sta alle spalle del denaro, noi siamo quelli che determinano le caratteristiche qualitative che lo rivestono.

Ancora una volta siamo responsabili al 100% di ciò che ci accade. Siamo noi che controlliamo il denaro, non viceversa, anche se molti di noi fanno molta fatica a crederlo, perché siamo stati abituati a pensare che sia il denaro a controllare le vite degli uomini.

Ma cerchiamo di essere obiettivi, come potrebbe essere possibile? I soldi senza la mente umana che li utilizza sono un’energia inerte, non possono autonomamente fare nulla, meno che mai manipolare la vita delle persone, che invece sono dotate di una mente propria.

Page 8: Spiritualità e denaro

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 8

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

E’ un po’ come i ragionamenti che si fanno sui Voladores o su Satana.

Abbiamo trovato dei bei capri espiatori, dei fantocci inerti o addirittura inesistenti (nel caso di satana, dei parassiti o dei voladores) sui quali scaricare tutte le responsabilità delle nostre intenzioni.

Quante volte abbiamo detto o abbiamo sentito dire e condiviso: “il denaro gli ha dato alla testa” oppure “i soldi lo hanno rovinato”.

Non è mai il denaro che dà alla testa o che rovina chicchessia, è la testa che abdica al suo potere e si lascia guidare dall’inconsapevolezza.

Siamo tutti indistintamente dei potenti creatori, la differenza sta nell’utilizzo del nostro potenziale in maniera consapevole o inconsapevole.

Page 9: Spiritualità e denaro

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 9

Allineare le vibrazioni nei confronti del denaro

Questo è un discorso che avrai sentito fare o letto innumerevoli volte, in quanto è fortemente connesso a tutti i ragionamenti fatti sulla legge di attrazione.

Quando ci fissiamo su pensieri che ostacolano il naturale flusso dell’abbondanza ci stiamo allontanando dalla prosperità materiale. Ogni volta che ci sentiamo poveri, sfortunati, oppressi, stiamo gettando solide fondamenta per giustificare l’arrivo di povertà, sfortuna e oppressione nella nostra vita.

Finchè continueremo con angoscia ad arrabattarci nel tentativo frustrante di gestire un difficile equilibrio tra entrate ed uscite continueremo a lottare per la sopravvivenza. Più siamo in contraddizione tra i nostri desideri e i nostri atteggiamenti, più saremo inchiodati sulle nostre posizioni, con una forte attrazione verso il baratro, in quanto le sensazioni di timore e paure generate inconsapevolmente sono molto più potenti delle sensazioni (sempre inconsapevoli) determinate dai nostri desideri. Quando i nostri pensieri riguardanti il denaro ci caricano di angoscia e di timore per il nostro futuro, stiamo entrando in un inesorabile circolo vizioso dal quale ci sarà impossibile uscire se non tramite una profonda revisione del nostro atteggiamento mentale.

Page 10: Spiritualità e denaro

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 10

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Quando fissiamo la nostra attenzione sulla mancanza di soldi nella nostra vita stiamo esprimendo il desiderio di averne di più, ma contemporaneamente diamo vita a emozioni di angoscia e di paura che ci portano a realizzare tale mancanza, in quanto questa emanazione è solo in parte compensata dall’emozione legata al desiderio.

Noi stiamo con tutte le nostre forze remando contro corrente, rischiando a ogni minuto di essere inghiottiti dalle rapide. Non ha nessuna importanza quanto duro lavoriamo e quanto stiamo faticando, ci stiamo costantemente allontanando dall’equilibrio vibrazionale finanziario, il raggiungimento del quale è la conditio sine qua non, per determinare la nostra serenità finanziaria. Solo nel momento in cui prendiamo la difficile decisione di seguire la corrente, smetteremo di “sputare sangue” e cominceremo a ottenere dei risultati tangibili, vedendo accadere dei veri e propri miracoli. Tutte le questioni finanziarie ed economiche si risolveranno “magicamente”. Un trucchetto per riuscire ad aumentare costantemente il flusso di denaro nelle proprie tasche è quello di posizionarsi su un livello vibrazionale di gioia e gratitudine anche quando il denaro latita (tanto è solo una fase di passaggio).

E’ importantissimo imparare a gestire il nostro stato d’animo volontariamente e consapevolmente, indipendentemente da tutti i cosiddetti fattori esterni, allineando la nostra energia ai nostri desideri e non alle nostre paure. Al resto ci penserà l’Universo attraverso la legge di Attrazione.

Page 11: Spiritualità e denaro

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 11

Poiché tutto si può raggiungere con l’adeguato allenamento, “acqua alle corde” e via con l’atteggiamento mentale pro-abbondanza. Impariamo a pensare in ogni occasione: “Accidenti poteva andare peggio”; “In effetti la mia è una vita alla grande”; “Le decisioni che ho preso nella mia vita sono state buone alla resa dei conti”; “Quanta strada ho fatto!”; “Non esistono problemi senza soluzioni e io troverò la soluzione”; “Sento di avere un futuro radioso davanti a me perché ho un presente splendente!”; “La mia esistenza è ricca di opportunità”; ecc… Migliori e più positivi saranno i nostri pensieri e il nostro atteggiamento mentale più alta sarà la vibrazione che irradieremo nell’universo e più alta e abbondante sarà la risposta della Legge di Attrazione.

Poniamoci come obiettivo quello di raggiungere una posizione vibrazionale sempre più elevata e duratura e il denaro verrà da sé.

In questo modo spostando il nostro obiettivo evitiamo di caricare il desiderio di abbondanza di distruttive aspettative che sono solo controproducenti e di autolesionistici timori e bisogni.

Page 12: Spiritualità e denaro

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 12

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Botta e risposta Di seguito una pacata e simpatica discussione avvenuta via web all’indomani della pubblicazione del nostro “La Pace comincia da te”.

La riportiamo perché sono stati affrontati degli argomenti cruciali riguardo il concetto oggetto di questo ebook e altresì sono state affermate delle cose che chiariscono atteggiamenti mentali che spesso assumiamo pro o contro il denaro e la sua energia (il grassetto è nostro). Andrea ha detto...

“L’altruismo o l’essere disinteressati è difficilmente riscontrabile ai giorni nostri (purtroppo). Sono convinto che voi abbiate iniziato con l’obbiettivo di aiutare la gente ma che poi vi siate smarriti nel lucro strada facendo.

L’utilizzo di e-book per far conoscere il messaggio di amore di ho-oponopono è giustissimo e lo approvo pienamente... ma non a pagamento. Non è possibile pensare di lucrare con il messaggio di ho-oponopono.

Ci sono tanti modi per guadagnare... ma questo non deve essere uno di quelli. Nonostante tutto è ovvio che può aiutare a trasmettere il messaggio di Ho-oponopono ma forse dovete comprenderlo appieno anche voi. Prima di salutarvi voglio soffermarmi su un ultimo punto: “oggetto dal valore di centinaia di Euro”... come viene misurato questo valore? Vendete un e-book, quindi immateriale, dove sono riportati i risultati di varie conferenze e libri.

Page 13: Spiritualità e denaro

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 13

Oltretutto dite nei messaggi che mandate su facebook che siete molto fieri di questo lavoro. Capisco pienamente che c’è stato un discreto impegno dietro… ma non è stato dettato dall’Amore.” Jo ha detto...

“Io non capisco questo atteggiamento nei nostri confronti sinceramente! Noi abbiamo dimostrato ampiamente le nostre intenzioni.

Abbiamo tre blog aperti da parecchio tempo, con un seguito di tutto rispetto, più seguiamo diversi gruppi su facebook, dai quali abbiamo trasmesso tutto quello che sapevamo attraverso un lavoro impegnativo (in quanto a tempo e risorse personali) sempre in forma assolutamente gratuita.

Credo che la nostra disponibilità sia ormai evidente a molti (a volte ci scervelliamo veramente per rispondere alle vostre domande, se la risposta non l’abbiamo immediatamente a portata di pensiero ci ragioniamo, ci confrontiamo, studiamo ulteriormente, ma cerchiamo di giungere sempre a qualcosa di produttivo). E lo facciamo perché ci fa piacere farlo, perché ci crediamo veramente, e perché la cosa arricchisce prima di tutti noi stessi!

Io personalmente sono una sostenitrice della teoria che il sano egoismo è la miglior forma di altruismo! Non abbiamo mai chiesto un centesimo a nessuno per quello che facciamo, perché ci andava bene così e abbiamo sempre potuto permettercelo. I nostri blog si sostengono economicamente con la striminzitissima pubblicità che vi compare!

Page 14: Spiritualità e denaro

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 14

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Adesso abbiamo voluto fare qualcosa di più, qualcosa di veramente importante. Sono mesi che lavoriamo assiduamente a questa cosa e abbiamo dovuto sostenere anche investimenti. Ancora una volta l’abbiamo fatto perché ci crediamo veramente e perché pensiamo che sia una cosa veramente importante, perché ci amiamo, amiamo noi stessi e il nostro pianeta, e siamo convinti che il futuro passi per tutto quello che abbiamo imparato.

Vogliamo a tutti i costi condividerlo con quante più persone possibili, ma viviamo in questa società e tutto questo ha avuto e ha ancora dei costi non indifferenti.

E se noi non lo facevamo tutto questo lavoro (poco o tanto... per te sarà anche poco per noi che siamo stati alzati di notte per portarlo a termine, ti assicuro che abbiamo un altro metro di misura) o lo facevamo lo stesso per nostra crescita spirituale personale e non lo mettevamo a disposizione di nessuno... eravamo migliori? Inoltre ti dico la verità finché abbiamo regalato il nostro materiale, abbiamo ottenuto il risultato di svalorizzarlo fortemente. Tu non sai quanta gente l’ha scaricato e poi non l’ha nemmeno guardato. (lo sappiamo perché abbiamo chiesto dei feedback).

Viviamo in una società in cui se una cosa non ha un costo monetario non ha un valore. E questo modo di vedere le cose così diffuso e generalizzato dipende unicamente da noi e dal nostro modo di essere (non è intrinseco nel vero valore delle cose). Quindi siamo giunti alla conclusione che se vogliamo veramente diffondere qualcosa, la strada giusta è quella di venderla al di là del fatto che abbiamo impiegato del “lavoro” per realizzare i prodotti e quindi riteniamo giusto che questo ci venga riconosciuto.

Page 15: Spiritualità e denaro

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 15

Stai tranquillo che chi è disposto ad investire personalmente qualcosa darà valore a ciò che offriamo. Noi non stiamo vendendo la ‘verità’ (cosa significa poi? Non sarebbe nemmeno possibile farlo!) Noi stiamo vendendo il nostro lavoro.

A sentire te siamo passati dall’essere delle persone eccezionali, perché disponibilissime, perché disposte a rispondere a centinaia di domande, perché disposte a dedicare il proprio tempo (libero e non) a chiarire i dubbi degli altri, perché capaci di ricercare, approfondire, capire e spiegare e mettere a disposizione ciò che potevamo mettere a disposizione, all’essere dei mostri perché per fare una ricerca più importante, più ampia, più profonda, abbiamo anche dovuto sostenere dei costi (sensibili) e non possiamo permetterci di non guadagnare se lavoriamo? ...non riesco a capire!” Silvia Paola ha detto...

“Aloha a tutti i ...delusi (ma anche ai contenti che dalle mail che riceviamo sono innumerevolmente di più)! Sono lieta di vedere che pur aborrendo, chi come noi, per un lungo e straordinario lavoro, chiede di essere pagato (o meglio sotto pagato) ci seguite. Ma vorrei, anche se fossi d’accordo con voi, capire come fate a vivere...

Sicuramente avrete una scorciatoia e delle facilitazioni, vorrei imparare anch’io. Evidentemente non ho capito molto dalla vita. Forse ci sono degli operatori telefonici gratuiti con cui vi connettete, e forse il pc e il resto che vi consente di informarvi vi è stato dato in gentile omaggio, forse anche per i libri che leggete, voglio presumere, avete un’amicizia con gli autori e ve li inviano gratis o magari non avete bisogno del vile denaro.

Page 16: Spiritualità e denaro

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 16

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Anch’io Voglio! Vi prego indicatemi la strada. Io (e pure Giovanna e Sandro) Desidero regalarvi tutto il mio tempo, la mia conoscenza, la mia vita! Io sono più “sfortunata”, ed ho dei miseri bisogni, ahimè ho l’affitto e pure la rata della macchina, i blog hanno dei canoni e pure le connessioni. Vabbé magari i corsi potrei non farli…

Il seminario col dottor Len (la prima volta che è venuto in Italia nel 2009) ha avuto circa 650 euro di investimento - tra la tariffa che lui chiede, l’albergo, i pasti, l’autostrada, il carburante - effettivamente si potrebbe soprassedere. E potevo anche evitarmi quello del 12 e 13 dicembre scorso (n.d.r. 2009), sciamanesimo di base, dove in due (io e Sandro) abbiamo speso 580 euro. In fondo magari c’è qualcuno che può regalarmi la sua personale conoscenza o poi non è così fondamentale farsi una cultura.

Ok che dopo 30 anni di corsi potrei smettere, non è colpa vostra se ho speso migliaia (e migliaia e migliaia di euro). E’ stata una mia “esigenza”. In effetti perché poi continuare a ricercare? Vi prego, ve ne sarò infinitamente grata per tutta la vita, ditemi come fate, insegnatemi a “vivere” davvero, non ne posso più di obbligare le persone a darmi i loro soldini. Soprattutto non ho voglia che queste persone ci inondino con i loro pensieri di Non Amore.

Questo è ciò che il dottor Len non vuole. Avere a che fare con persone che criticano e parlano di ciò “che non vogliono” distribuendo “ingorghi” e pensieri non propositivi.

Il dottor Len ci insegna a vivere (come lui fa) dando AMORE, ma non dice che si è Santi solo se lo si dà Gratis (come lui e tutti quelli che abitano il mondo materiale fanno).

Page 17: Spiritualità e denaro

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 17

Mi dispiace Perdonami Grazie Ti Amo. E soprattutto mi amo a tal punto di aver desiderio di persone che hanno voglia di scambiare Amore e senso concreto della vita (e soprattutto sappiano cosa vuol dire problemi pratici).” Andrea ha detto...

“Non ho mai detto che siete dei mostri e lungi da me affermarlo. Il fatto che aiutavate, eravate disponibili e presenti vi rendeva persone che escono dalla cerchia della gente comune. Come ho già detto, e ribadisco, sono convinto che ci sia stato un discreto lavoro dietro e questa è cosa ancor più positiva. L’unica pecca della storia è il pagamento dell’e-book. Posso capire che ci sia stato dispendimento di soldi (non so quanti) e di energia. Il mettere a pagamento una risorsa che potrebbe aiutare molta gente a dare una svolta alla propria vita è sbagliato. Sarebbe stato più giusto se aveste messo la donazione libera ed il download gratuito. Probabilmente le donazioni sarebbero state presenti. Avete fatto un grande lavoro, ma non si può mettere un pedaggio sulla strada dell’amore... magari una cassetta delle donazioni.” Jo ha detto...

“Andrea grazie per la tua precisazione, ma non sono d’accordo con e le motivazioni le ho già spiegate ampiamente credo! Non mi ci voglio dilungare più perché dalla legge di attrazione & c., tra l’altro ho imparato due cose: non focalizzarmi su quello che non mi piace e non condivido (qualcuno l’ha detto meglio...”non ti curar di loro ma guarda e passa”) e a evitare per quanto possibile di dire o pensare: è giusto! è sbagliato!”

Page 18: Spiritualità e denaro

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 18

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Andrea ha detto...

“Naturalmente. Del resto ognuno può pensarla come vuole, io mi sono limitato a dare dei consigli pratici e (a mio parere) etici. Probabilmente i soldi richiesti sono più che necessari (o forse no). Diamo tempo al tempo e vedremo.” Ines ha detto...

“Ho letto la vostra presentazione tutta d’un fiato. Eccezionale il lavoro che avete fatto e soprattutto in pochissimo tempo (avete lavorato di notte?) e devo dire che il vostro prodotto mi incuriosisce sempre di più, quindi al più presto lo acquisterò. Però è spiacevole che dietro all’energia di una cosa così grande importante e meravigliosa si inserisca una polemica assurda.....il denaro. Vorrei precisare, a chi troppo spesso si sofferma su questa questione, che il denaro è un’energia e in quanto tale va rispettata per quello che è, energia di scambio. Quindi se ricevo qualcosa è giusto che dia qualcos’altro in cambio e visto che tutti dobbiamo mangiare....e vi garantisco che lo scambio denaro è la fatica minore. Amore e Pace Ines.” Sabrina Isabel ha detto...

“Ciao. Non ho ancora preso il libro. Appena mi sara’ possibile lo farò. E’ difficile a volte applicare il pensiero e la filosofia di Ho-oponopono alla vita di tutti i giorni? A volte si... Ma per l’orgoglio e altri mille pensieri o nervosismi che arrivano da dentro e non da fuori di noi. Un libro a pagamento... Che orrore vero? Beh non trovo che sia cosi’. Anche i libri di Joe Vitale o una seduta del dottor Hew Len sono a pagamento.

Page 19: Spiritualità e denaro

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 19

Vorrei capire perchè non dovrebbero esserlo? Dove è scritto che devono essere gratis? Queste persone hanno impiegato parte del loro tempo per fare questi prodotti. Alcuni gratuiti e altri no. Come la maggior parte delle persone. I soldi non sono uno sbaglio. E’ l’atteggiamento che si ha verso di essi che lo è. Il denaro non è un male.

E’ l’uso che se ne fa che lo è. Non sono ricca. Ho diverse cose da pagare anche io ogni mese, come la maggior parte di voi. Ma ci tengo alla mia vita, a me stessa, al mio cuore e nello stesso modo tengo al mondo e alle altre persone. Se trovo qualcosa di speciale e scritto bene con il cuore faccio il possibile per condividerlo con i miei amici e anche con chi sento possa averne bisogno. Cosi’ acquisto libri non solo per me ma anche per gli altri. Come faccio? Risparmio su altro.

Magari non prendo il vestito firmato oppure bevo un caffè in meno, oppure invece dei prodotti di marca preferisco quelli normali, ma la mia anima preferisco nutrirla e quando trovo qualcosa di buono metto via i soldi e lo prendo. Non ho ancora partecipato ad un corso del dottor Hew Len ma se un giorno ne avrò la possibilità farò anche quello e magari ci porterò anche qualche amico. Lavoro e studio. Faccio il possibile come tutti e cerco ogni giorno di essere una persona migliore correggendo i difetti, tanti, che ho. Criticare gli altri non fa parte di me e mi spiace quando mi capita di leggere certe cose.

Sono grata a Josaya e ad altri che hanno condiviso con noi le loro esperienze. Alcune gratuite e alcune no. Come ho detto farò il possibile per acquistare il libro appena mi sarà possibile.

Page 20: Spiritualità e denaro

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 20

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Al di là di ciò che può significare il marketing… Vorrei ricordare che è esistita davvero una Kahuna di nome Mornnah che ha dato inizio a tutto questo ricreando una conoscenza antica… e mettendoci qualcosa a lei ispirato dal divino.

La verità a volte è semplice. Forse troppo semplice per la mente. Ma il cuore sa riconoscere la verità. Hew Len è un medico che ha curato moltissime persone e forse è molto di più. Togliamoci quel pensiero che la ‘ricchezza’ è sbagliata.

Perchè un Giuseppe era talmente intelligente e generoso da far prosperare tutto ciò in cui si applicava e, in genere, tutti coloro che seguono l’ispirazione trovano il modo di essere generosi con il prossimo e con se stessi.

Forse Joe Vitale ha nominato un po’ troppo spesso i suoi libri e i siti e forse ne ha fatto un affare colossale… Buon per lui… siamone contenti perché comunque il Divino si serve di strani mezzi per portare la verita’ alla gente e spesso sono mezzi che scandalizzano. ‘Ma come… tu maestro mangi ed è periodo di digiuno?’ disse il discepolo al maestro e il maestro sorrise e continuo’ a mangiare…

‘Come può essere figlio di Dio colui che mangia e beve con i peccatori e le meretrici?’… dissero gli anziani del tempio di Gesù… ‘L’albero si vede dai frutti’… Quest’uomo ha comunque fatto del bene a tanta gente… e ha ci ha portato a conoscere questa meravigliosa terapia che altrimenti qui, dall’altra parte del mondo, sarebbe stato difficile conoscere.

Page 21: Spiritualità e denaro

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 21

Sono grata a Joe Vitale per ciò che mi ha permesso di conoscere. Sono contenta anche che da barbone sia diventato un multimilionario. Mi fa ben sperare. Mi fa credere che tutto sia possibile. Per la verità è solo una conferma perché ci ho sempre creduto.

Le cose che sono dette in questo libro sono state già dette? Forse… Non importa! Si vede che c’era bisogno che fossero ripetute… Pero’ trovo che continuare a dirle abbia un senso e un effetto che non immaginavo… Sono stupita e grata… e continuerò…

Grazie ancora a voi per questo sito… Spero che un giorno si faranno corsi anche in Italia… Continuate così... Rispondendo alle ispirazioni che il divino vi invierà quotidianamente.

Un abbraccio!

Sabrina Isabel Manzoli” Eleonora ha detto…

“Per quel che ne so io quasi tutti gli autori e partecipanti a “the secret” ecc ecc fanno molta beneficenza (borse di studio, ospedali ecc ecc) e se trovo il libro dove l’ho letto ve lo comunico…e per fare tanta beneficenza bisogna guadagnare tanto, quindi è un ciclo positivo quello che creano col loro marketing….evidentemente più si dà più si riceve, e più si riceve più si può dare…la trovo una cosa positiva…

Aloha a tutti!”

Page 22: Spiritualità e denaro

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 22

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Nazario ha detto…

“CARO AMICO E SEMPLICE FRATELLO... IO LA VERITA’ NON LA VENDO E NON LA COMPRO. ”

Jo ha detto…

“La verità non esiste! Un abbraccio.” Nazario ha detto…

“Caro, amico e semplice fratello... se esiste una menzogna , esiste anche una verità che mostrerà dov’è la menzogna. Dove è dualità non vi è certezza ne onestà , ne’ dire il vero per profitto e per paura e tu ci sei dentro fino al collo. Dimostrami il contrario …oltre l’affermazione semplicistica che non esiste verità.

I soldi esistono però e di quelli non puoi farne a meno, e ne sei condizionato e mai libero. Dove è la tua forza, senza il sistema al quale sei sottomesso… dimmi? Fratello.” Jo ha detto…

“La verità oggettiva non esiste perchè dipende dal punto di vista! Non capisco cosa devo dimostrarti… Ti rispondo perchè mi fa piacere farlo, non per dimostrare niente a nessuno. Io non considero il denaro una cosa oggettivamente negativa (ritorno al concetto che l’oggettività non esiste). Viviamo in una società in cui il valore viene determinato dal denaro se una cosa ha un valore non vedo perché non deva essere pagata!

Page 23: Spiritualità e denaro

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 23

Noi abbiamo reso disponibili sul web gratuitamente tonnellate di informazioni che prima di noi in italiano non esistevano… Abbiamo messo a disposizione di chiunque tutte le informazioni secondo noi necessarie per capire un qualcosa come l’avevamo capita noi…

Adesso abbiamo preparato un prodotto di approfondimento, che semplifica la strada, ma non è strettamente necessario per capire, aiuta, elimina certi ostacoli, ma quegli ostacoli sono superabili, con un po’ più di impegno, anche avendo a disposizione ciò che abbiamo messo a disposizione di tutti.

Questo prodotto è frutto di molto lavoro… perché non pagarlo. Quello che è gratuito in questa società non ha valore… sai quanta gente ha scaricato e continua a scaricare le nostre risorse gratuite e non le guarda nemmeno…

Chi le compra invece non solo le legge, ma le studia e cosa più importante le pratica… in questo prodotto ci siamo (Josaya) dentro fino al collo certo e sinceramente ne siamo molto fieri! Ecco questo è il mio punto di vista… non la verità! Ciaoooooo.” Nazario ha detto…

“Ecco adesso sei più un umana angelo… quello che è gratuito in questa società non ha valore… qui sei nel giudizio …certo …e lo dai per certo vero! Io invece diversamente te da molti anni… dono cio che so gratuitamente ed ha molto valore per molti , come facevano tutti i grandi maestri, ma tu hai superato tutti …ma solo col tuo credo e pensiero egoico.

Page 24: Spiritualità e denaro

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 24

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Attenta figliola a non sprofondare nella menzogna gratuita. E non offendere la santa verita che sempre ha servito l’uomo per il suo bene. Chi sei te infondo? Niente!

Una piccola particella…una molecola che crede di poter sapere come l’amore si comporta. Ancora lunga è la strada della comprensione che devi percorrere insieme a tutti noi. Credi che il cielo in tutti questi eoni di tempo non abbia mai detto in quanti modi si ritorna all’UNO …al centro di noi stessi. Pace.” Gaetano ha detto…

“Che cosa sta succedendo in me per cui sto generando e sperimentando questo sentimento di rabbia e delusione per questa diatriba?”

CREATORE DIVINO… MI DISPIACE, TI PREGO PERDONAMI, GRAZIE, TI AMO

ALOHA Maria ha detto…

“Leggendo i commenti lasciati da Nazario anche io sto sperimentando rabbia e delusione… ma… un momento… forse Nazario mi sta mostrando un aspetto di me che non volevo vedere, come ha detto giustamente Bruno sto VEDENDO i miei pre-giudizi, quelli che ancora non ho guarito, quelli che latenti albergano da qualche parte nelle mie memorie.

MI DISPIACE, TI PREGO PERDONAMI, TI AMO, GRAZIE…..

Page 25: Spiritualità e denaro

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 25

Grazie infinite di cuore caro Nazario, ti amo infinitamente perché attraverso di te ho potuto vedere un’altra parte di me, e usando ciò che Josaya ha fin qui “divulgato” so di avere la possibilità di guarire questa parte.

Ho apprezzato moltissimo l’ebook La Pace comincia da te … perché mi è arrivato con AMORE, dall’amore, e per amore…. l’amore dei miei fratelli e sorelle che hanno impegnato il loro tempo per me, per te, per tutti coloro che vogliono credere e hanno fiducia nel Divino. qual’è la santa verità? Nessuno di noi può saperlo con assoluta certezza, ciò che può essere vero per te, potrebbe non esserlo per me.

Amore, luce, pace.”

Annamaria ha detto...

“Cara Giò, da amica prima ancora di tua seguace in questo percorso all’interno dello spirito mi permetto di ricordarti un’importante Legge citando testualmente alcune parti del testo di riferimento: “Se nella vostra esperienza ci sono persone che vi danno fastidio, distogliete la vostra attenzione da loro e vedrete che spariranno e al loro posto verranno persone che vi fanno sentire bene e sono in armonia con voi. Tuttavia di solito capita che quando gli altri fanno cose che voi non vorreste facessero, ci prestate attenzione. Questo vi fa arrabbiare e vi turba e per la legge dell’Attrazione questa vostra reazione attirerà di più l’essenza di ciò che è successo fino a che vivrete molti casi analoghi.

Page 26: Spiritualità e denaro

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 26

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Dunque dovete distogliere la vostra attenzione da ciò che non vi piace e concentrarvi su ciò che vi piace”.

E ancora: “Se riuscite a identificare quello che volete e poi a pensarvi intenzionalmente fino a che non lo otterrete, l’essenza di tutto ciò che desiderate sarà vostra molto presto. Questa è la Scienza della Creazione Intenzionale”.

E infine: “Essere un Permettente significa essere una persona che si sente bene, il che implica avere il controllo su ciò a cui si sta prestando attenzione. Questo vuol dire che siete in grado di vedere nell’Universo, nel vostro mondo e nei vostri amici, e quindi sollecitare da loro, ciò che è in armonia con voi, senza neppure notare il resto e quindi non attrarlo e quindi non invitarlo. Questa è la legge del Permettere”.

(Brani tratti da “La legge di Attrazione” di Esther e Jerry Hicks).

Gio, permetti agli altri di esprimere il loro diverso da te e limita le tue attenzioni nei loro confronti concentrandoti, altresì, verso coloro che ti stanno dimostrando in questo blog come in altre situazioni, piena fiducia e riconoscenza per il grande lavoro svolto…

Sinceramente, stai trascurando persone come me, te e tanti altri... riposiziona la tua attenzione perché l’Ho-oponopono è solo una tecnologia, uno strumento utile a finalizzare i Segmenti della vita e, quindi, realizzare La Legge dell’Attrazione, La Scienza della Creazione Intenzionale e L’Arte del permettere...

Tua Annamaria.”

Page 27: Spiritualità e denaro

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 27

Maria ha detto...

“Condivido ciò che ha scritto Jo, ho letto i commenti al fatto di aver messo in “vendita” ciò che alla fine è il frutto del lavoro di persone che sicuramente hanno impegnato molto del loro tempo per cercarlo sui vari siti, tempo che non hanno potuto impiegare per svolgere un lavoro pagato regolarmente, magari hanno anche dovuto tradurre il materiale, e hanno “pagato” per partecipare al seminario.

Volenti o nolenti viviamo in un mondo dove tutto ha un costo, non credo che i tre amici abbiano avuto degli sconti sulla bolletta dell’energia elettrica (il pc funziona grazie ad essa) non abbiano avuto gratis la connessione ad Internet per la ricerca del materiale, e quando hanno dovuto fare la spesa forse il verduriere non si è accontentato di sentirsi recitare il mantra.

In questo lavoro gli amici Josaya hanno messo impegno, tempo, dedizione, pazienza, amore….. hanno “regalato” il report e anche la stesura di questo testo ha richiesto lo stesso impegno, ma per quello non hanno richiesto denaro…

Ma molti si scandalizzano del fatto che venga richiesto del denaro…. bè ragazzi mi sembra giusto riconoscere il giusto prezzo a questo lavoro svolto per noi, per “abbreviarci” la strada verso la conoscenza, la pace interiore, la salute. anche io al momento non posso acquistare l’ebook, praticherò per poter effettuare l’acquisto quanto prima.

Ma per ora ritengo che leggere il dono che ci è stato fatto e praticare ho’oponopono sia già un bell’inizio e se questo ho, questo è ciò che mi necessita nel qui e ora, il resto verrà.

Page 28: Spiritualità e denaro

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 28

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

E magari è arrivato il momento di smetterla di “sentirci” vittime del mondo che ci circonda, compreso il denaro…..

Scusate se mi sono dilungata troppo, un grazie di cuore ai tre amici per il loro impegno Aloha.”

- - -

Vorremmo concludere questo costruttivo scambio di opinioni, sottolineando il fatto che sterili polemiche o anche simpatiche discussioni su quest’argomento non avrebbero più alcun motivo di esistere, se riuscissimo a metabolizzare il concetto che “ce n’è abbondantemente per tutti!”.

Quindi nel momento in cui decidiamo che vogliamo partecipare al seminario di Hew Len, sarà automatico che ci crescano in tasca i 400,00 € necessari; se ci teniamo davvero tanto a leggere “La Pace comincia da Te” ci accorgeremo di aver avanzato proprio i 69,00 € che ci servono; e se siamo davvero stimolati a partecipare al seminario di Angelo Picco Barilari, avremo immediatamente i 95,00 € per l’iscrizione e soprattutto saremo ben contenti di pagarli, consapevoli che è giusto così! Uno dei principali fraintendimenti riguardo al denaro concerne la sua importanza.

Pensa a quante volte hai sentito espressioni come: “il denaro non è tutto”, “i soldi non sono importanti”, “non mi importa dei soldi”, “non danno la felicità”.

Beh, sostenere che non è importante è ASSURDO!

Page 29: Spiritualità e denaro

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 29

I soldi hanno un’influenza enorme sulla nostra vita. La perdita o l’acquisizione improvvisa di denaro influisce moltissimo sul nostro carattere. E smettiamola di ripetere frasi del cavolo come: “c’è chi nasce con la camicia”, “c’è crisi”, “se ne avessi saprei come fare”.

Sono tutte scuse per non averne abbastanza!

Puoi avere tutto il denaro che vuoi, e per due ragioni:

1 - Dipende “solo” da Te

2 - La Fonte da cui tutto proviene è illimitata.

Sono molto evidenti a tutti le diffusissime credenze negative che riguardano il denaro. Siamo tutti profondamente convinti che il denaro sia la “personificazione” del male. Rappresenta tutti i difetti dell’uomo. Chi è ricco è automaticamente un ‘avido sfruttatore’, spesso superbo e snob, e il più delle volte anche piuttosto ‘stupido’.

Tipica domanda che ci si pone: “Chissà come avrà fatto a fare tutti quei soldi?” Basti pensare che in Italia per screditare i vari politici si redigono liste su liste degli ‘onorevoli’ più ricchi…

“Ma come? Di Pietro è il secondo deputato più ricco in Italia, chi l’avrebbe mai pensato… sembrava una persona tanto per bene…” ecc…

Abbiamo culturalmente perso di vista il fatto che il denaro è uno strumento e come tale non porta con se nessuna caratteristica intrinseca né di bene né di male!

Page 30: Spiritualità e denaro

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 30

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Il denaro è uno strumento e come tale può benissimo essere utilizzato per fare il bene (e anche per fare il male ovviamente, ma non necessariamente).

E’ un mezzo in sé e per sé. “Il denaro è il mezzo che si usa, ma anche un coltello può essere usato per ammazzare o per tagliare una fetta di torta. E’ come dire: nella nuova era eliminiamo l’uso dei coltelli e tagliamo le torte con le dita!” (Josè Scafarelli)

Pensate a quante opere di bene si possono fare di più e meglio avendo a disposizione ingenti somme di denaro. Come si può contribuire ad alleviare la fame dei bambini in Africa? Indovina? Ci vogliono soldi per comperare gli alimenti…

Ci vogliono soldi per i vaccini… Ci vogliono soldi per costruire le scuole... Ci vogliono soldi per costruire gli ospedali… e se questa verità non ci permette di vivere in pace con noi stessi, beh forse dovremmo lavorarci su.

Il denaro è uno strumento che appartiene a questa realtà, a questo tipo e livello di società.

Ma chiariamo bene una cosa, come strumento è assolutamente NEUTRO, libero da intenzioni e caratteristiche precostituite. Finché non metabolizzeremo il fatto che il denaro è un mezzo e non il fine, non avremo mai un rapporto sereno con i soldi.

Il Dr. Hew Len stesso consiglia di ripulire i sentimenti che collettivamente abbiamo creato attorno ai Soldi.

Page 31: Spiritualità e denaro

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 31

Perché meritiamo di avere tutto ciò che i soldi consentono di ottenere, meritiamo la libertà che essi rappresentano.

Sì perché sarà anche paradossale, ma senza denaro non potremo mai avere la LIBERTA’. La libertà di scegliere il lavoro che più ci soddisfa, la libertà di scegliere di viaggiare o la libertà di nutrire principalmente la nostra Anima…

Finché lo stomaco reclama un nutrimento fisico (che guarda un po’ costa denaro) che non è sufficiente, non sarà possibile sfamare il nostro spirito. E dobbiamo smettere di sentirci colpevoli per questo. Anche chi ha il desiderio di aiutare l’umanità ha bisogno di denaro… Quindi se i soldi sono uno strumento, perché non utilizzarli serenamente, senza obbligatori e continui sensi di colpa, rabbia o frustrazioni ? E’ evidente lo strano potere di amore/rigetto che possiedono i soldi. Essi sono soggetti alle più strane e distorte teorie. Il problema principale, è ormai risaputo, ha la sua origine nel preconcetto: soldi = male. I soldi hanno un “valore”, nascono per la soddisfazione di un bisogno. I bisogni sono spesso opinabili, ma cosa non lo è?

Ognuno ha il diritto di scegliere quali bisogni vuole soddisfare, senza essere limitato dai giudizi degli altri. La paura dei soldi è l’unica cosa concreta che fa rimanere povera la gente. I soldi, come ogni altra cosa arrivano quando ci sentiamo meritevoli di averli e per sentirci così è necessario superare il blocco energetico che ci lega ad essi.

Page 32: Spiritualità e denaro

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 32

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Ho-oponopono può senz’altro essere un ottimo strumento con cui superare molte delle nostre programmazioni ostacolanti.

Abbiamo avuto una particolare educazione riguardo al denaro e difficilmente ci libereremo di tutte le sue conseguenze senza lavorarci consapevolmente sopra.

Ma il fatto che il denaro si guadagni con il famoso “sudore della fronte” è una convinzione dettata dalla Paura, ben radicata certo, molto diffusa anzi moltissimo, profonda, convincente tanto quanto limitante ma comunque una convinzione e quindi modificabile.

Page 33: Spiritualità e denaro

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 33

La Legge del Dare e del Ricevere Il tutto è Amore che dona. Tutto quello che riceviamo viene dal tutto. Ogni volta che doniamo è il Tutto che elargisce i suoi doni. Ciò che doniamo lo diamo al Tutto.

Ragionamento contorto, ma semplice.

Se ci adeguiamo a questo semplice precetto non ci sarà niente che non avremo il potere di ottenere.

Se il Tutto è Amore che elargisce ogni volta che doniamo qualcosa agiamo imitando l’agire del Tutto.

Spesso quando doniamo lo facciamo con l’intento di ottenere qualcosa in cambio, e in questo non c’è niente di male (altro mito ben radicato da sfatare!), se non che è un modo di agire carico di aspettative.

Solitamente siamo ben consapevoli di cosa vogliamo in cambio delle nostre buone azioni. La nostra essenza è quella di Amore/Ricevente. E’ impossibile dare senza pensare di ricevere (magari in un secondo tempo), e noi Josaya rifuggiamo le questioni complicate!

Il punto è che quando diamo con disponibilità e senza aspettative particolari, l’Universo tramite la legge di Attrazione ha in serbo per noi grandi ricompense, ben superiori a qualunque aspettativa architettabile da mente umana. Il trucco è quello di non inquinare il processo tramite le sensazioni di mancanza, bisogno e necessità.

Page 34: Spiritualità e denaro

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 34

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Diamo per il gusto di dare, non preoccupandoci della ricompensa, ma con la certezza che da qualche strada ci arriverà. Pensare a quella è compito dell’Universo ma… tranquilli, arriverà!

Dare senza aspettative non significa rinunciare al nostro Ego, anzi la formula vincente è quella di utilizzare l’Ego e le sue caratteristiche a nostro vantaggio.

Se vogliamo essere felici rendiamo felici gli altri, se il nostro obiettivo è essere ricchi, non perdiamo l’occasione di far sentire ricchi gli altri. Questo è il modo di usare l’egoismo dell’Ego in modo produttivo rispettando noi stessi, la nostra natura e la nostra essenza: il nostro Io Superiore che ci spinge a donare e l’Ego che ci sollecita a ricevere.

Non c’è una parte buona e una parte cattiva, non c’è una parte giusta e una parte sbagliata; tutto è perfetto perché il Tutto è perfezione. Utilizzando ogni parte in modo consapevole potremmo coscientemente direzionare gli effetti. Non è detto che la felicità o la prosperità arrivino direttamente da coloro ai quali la doniamo.

Non è importante sapere da dove giungeranno i doni, ci basti sapere che arriveranno. Il discorso calza perfettamente per tutto ciò che concerne anche il denaro.

Non stiamo sempre a crucciarci “per quanto costa questa cosa che vorrei” o “quanto devo pagare per ottenere quest’altra che mi piacerebbe” o “quanto è giusto o ingiusto che Tizio o Caio guadagnino del denaro in questo o quell’altro modo”. Sono tutte cose che non ci riguardano.

Page 35: Spiritualità e denaro

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 35

Anzi facciamo in modo che per quello che ci concerne, chi ci circonda guadagni il più possibile e auguriamo loro sinceramente, con il cuore, di diventare sempre più ricchi! Questo è l’atteggiamento mentale vincente, quello che ci ricoprirà d’oro dalla testa ai piedi.

Finchè continueremo ad attaccarci a pensieri meschini di invidia, gelosia e giudizio, l’abbondanza continuerà a fluire esattamente dalla parte opposta rispetto a dove stiamo andando noi.

Stessa cosa dicasi per ogni lavoro che ha per oggetto la spiritualità. Non è che chi scrive di spiritualità, per esempio, si nutra di aria e luce o si scaldi al fuoco dello spirito. “Ti faccio un esempio: con le tue ricerche potresti – facciamo questa ipotesi – aiutare l’Umanità a evolvere spiritualmente. Ma si tratta di una cosa spirituale, per cui non vuoi farti pagare per questo tipo di lavoro. Quindi sei costretto ad avere un tuo lavoro “non spirituale” per cui invece pretendi di essere pagato, per esempio: il commesso.

Ma facendo il commesso, non fai evolvere l’Umanità allo stesso modo e quindi sei costretto a rallentare di brutto il tuo lavoro “spirituale” che passa così a essere un qualcosa di più simile a un hobby. L’umanità dovrà quindi attendere i tuoi tempi per poter godere del frutto delle tue ricerche, ma solo perchè hai scelto di non volerti far pagare. Quindi, per assurdo, la stessa umanità che volevi avvantaggiare col tuo lavoro, viene danneggiata dal fatto che hai deciso di rendere gratuito il tutto.”

(Josè Scafarelli)

Page 36: Spiritualità e denaro

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 36

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Riconoscere il valore di ciò che qualcuno produce e trasmette è importante e questo valore all’interno della nostra società è quantificato in valuta monetaria.

Il baratto al giorno d’oggi è superato per “N” motivi tutti assolutamente condivisibili. Il sistema di valutazione in uso Qui e Ora è quello monetario, pertanto è consigliabile adeguarcisi. Tanto più in materia “spirituale” dovrebbe essere ormai sufficientemente noto che bisogna “dare” per “ricevere”, quindi fare sterili polemiche sul valore di ciò che si vorrebbe avere (svalutandolo per ottenerlo a meno) è assolutamente controproducente e inefficace. “In certi casi donare qualcosa gratuitamente, soprattutto se lo si fa veramente col cuore e in uno stato vibrazionale alto può rivelarsi provvidenziale per una persona in estrema difficoltà…” Ma se poi la persona “in difficoltà” non prenderà coscienza della situazione e continuerà a vivere e pensare crogiolandosi nel suo stato di difficoltà, anche quell’aiuto gratuito risulterà inutile per cambiare la sua situazione. Ma questo lo sappiamo già tutti credo?”

(Valeria) A volte l’offerta gratuita di un prodotto nasconde forme di manipolazione intente a realizzare forme di dipendenza, che non portano a nessuna crescita né alcun miglioramento per chi ne usufruisce.

Quindi l’identificazione di gratuito come “donato con il cuore” e a pagamento come “fregatura” è semplicemente una delle nostre innumerevoli credenze limitanti e nient’altro.

Page 37: Spiritualità e denaro

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 37

Altro handicap del prodotto gratuito è che comunque chi lo riceve spesso si sentirà in debito senza nessuna possibilità di valorizzare e contraccambiare quanto ricevuto. Non è detto che contraccambiare un regalo sia qualcosa di dovuto, ma il non farlo spesso crea in chi riceve distruttivi e intangibili sensi di colpa.

Altra cosa è valorizzare ciò che si riceve. Spesso capita che ciò che si riceve gratuitamente venga automaticamente svalutato (quanti e-book gratuiti abbiamo scaricato sul nostro pc e non li abbiamo nemmeno guardati?)

Certo poi c’è chi lucra e basta, ma questo si sa e comunque non è una cosa che ci riguarda, prendiamone atto e andiamo avanti per la nostra strada. Se invece non riusciamo a essere distaccati e di fronte a queste situazioni ci facciamo coinvolgere, provando rabbia, frustrazione, piuttosto che invidia o senso di ingiustizia… proviamo a dare un occhiatina dentro di noi!

Ricordiamo che gli altri, e i loro comportamenti e le situazioni cosiddette esterne, sono degli specchi che riflettono qualcosa che ci riguarda personalmente.

Impariamo a capire che se certe cose ci suscitano certe emozioni e provocano certe reazioni, dipende dal fatto che siamo noi stessi ad avere dei problemi riguardo queste vicissitudini, ad avere delle questioni irrisolte nella nostra interiorità.

Allora sì il problema esiste, ma è un problema nostro non di chi vende ciò che a nostro giudizio non dovrebbe essere venduto o dovrebbe essere proposto a un altro prezzo ecc…

Page 38: Spiritualità e denaro

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 38

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Cogliamo l’occasione di ampliare la nostra visione invece di scaricare la nostra rabbia e frustrazione sugli altri, ottenendo l’unico risultato di procurarci ulteriore tensione, rabbia e frustrazione.

Una visione più ampia potrà invece aiutarci a diventare più responsabili per la nostra vita, partendo dalla nostra quotidianità, individuando i pensieri utili e distinguendoli da quelli ostacolanti.

C’è chi continua a lamentarsi perché tanti formatori hanno creato dei veri e propri business basandoli sulla diffusione delle loro conoscenze e delle loro tecniche. Ma come è possibile non riuscire a vedere in queste lamentele un’evidente forma di invidia? Sarà pure meglio avere a disposizione molte informazioni piuttosto che poche, inoltre proviamo anche a renderci conto che tutto il materiale gratuito a cui abbiamo accesso deriva proprio dal fatto che queste persone hanno diffuso le loro conoscenze.

Perché non avrebbero dovuto farsi pagare il giusto per questo? E poi perché continuiamo a differenziare tra spirituale e materiale?

Crediamo sia decisamente acquisito il concetto che TUTTO è UNO, pertanto la differenziazione tra l’una e l’altra categoria ancora una volta non ha nessun senso, anzi è un’ulteriore continua forma di separazione che ottiene il solo effetto di allontanarci sempre più dal raggiungimento dei nostri obiettivi. Sono sempre l’odio e la paura, le emozioni che dividono e separano, quindi odiare e temere il denaro e la ricchezza (anche quella degli altri) e ciò che rappresentano è un atteggiamento che alimenta l’odio e la paura nel mondo, cioè esattamente il contrario delle motivazioni razionali che fanno nascere queste sensazioni.

Page 39: Spiritualità e denaro

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 39

Essere frustrati, sentirsi inadeguati e avercela con tutti a causa della mancanza di denaro è un atteggiamento che produce insanabilmente altra mancanza, quindi ulteriore frustrazione e inadeguatezza che ci portano inevitabilmente a una costante mal disposizione verso tutto e tutti.

“Le condizioni di povertà e carenza sono manifestazioni delle bande di frequenza della paura. Le condizioni di abbondanza e soddisfazione sul piano materiale sono manifestazioni delle frequenze dell’amore e della gioia. Voi vi rendete un cattivo servizio, miei cari, se restate aggrappati alle vecchie credenze, secondo cui la povertà sarebbe virtuosa e spirituale. Vi chiedo di esaminare le vostre credenze sulla natura e l’esperienza della povertà e della carenza, alla luce della vostra vita.”

(Lord Metatron) La soluzione ancora una volta è nell’atteggiamento mentale, nella consapevolezza della necessità di cambiare rotta. Il 22 Aprile in occasione dalla giornata mondiale in onore della Madre Terra abbiamo voluto dare un segnale particolare e deciso di regalare uno dei nostri prodotti (del valore commerciale di 35 € e che sta riscuotendo un notevole successo) a chi ne avesse acquistato altri due.

Ci è stato detto da una persona che non siamo capaci di fare i regali (il che può essere anche vero, ma non sicuramente in questo caso) perché un regalo è “gratis…pronti qua”!

Page 40: Spiritualità e denaro

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 40

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Questa è stata la nostra risposta al messaggio: “…se tu fossi iscritta al nostro sito sapresti bene quante cose regaliamo ‘gratis…pronti qua! Continuamente! questa volta abbiamo voluto fare un regalo a chi ci segue più profondamente, a chi crede in noi così tanto da investire personalmente qualcosa e che da valore a ciò che offriamo.

Perché tu non sai quanti regali ‘gratis…pronti qua!!! vengono scaricati e poi non vengono nemmeno letti perché (purtroppo) spesso in questa società così come è i regali = gratis…pronti qua! non hanno alcun valore….”

Inseriamo questo episodio proprio per sottolineare come molto spesso, non è detto che se metti a disposizione una cosa gratuitamente questa venga apprezzata (anzi spesso è sicuro che venga apprezzata meno).

Un argomento usato a proprio favore da chi sostiene che il denaro ha in se una connotazione intrinseca di “anti-spiritualità” è che la verità non si deve vendere (a parte che ci sarebbe da discutere), ma il punto che paradossalmente ancora sfugge, è che la cosiddetta “Verità” non si può vendere e non si può nemmeno insegnare e meno che mai regalare!

Al limite qualcuno potrebbe soltanto aiutarci, indirizzarci per “ricordarla”.

Nessuno potrà mai rivelarci una qualche verità spirituale di cui noi non siamo già a conoscenza nel nostro intimo, non saremmo in nessun modo in grado di comprenderla.

Page 41: Spiritualità e denaro

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 41

Quando, leggendo un libro o ascoltando parlare un maestro, ci sorprendiamo a pensare:

“Ecco come funziona! Adesso i conti tornano e le mie domande ottengono risposta...” non ci troviamo in alcun modo di fronte a qualcosa di nuovo, ma semplicemente stiamo ricordando qualcosa che avevamo dimenticato. Per quanto riguarda la spiritualità nel particolare, esiste un’unica verità, anche se viene presentata dalle varie dottrine, nelle forme più svariate.

A ben vedere, analizzando le cose, o più semplicemente lasciandoci guidare dall’ispirazione, il nocciolo della questione, è sempre lo stesso ed è, in ultima analisi, sempre molto semplice. Le complicazioni sono inserite sempre e solo dall’Ego umano (vedi le varie religioni) con l’intento di procurare la necessità della propria mediazione, per ottenere potere per se stessi sugli altri.”

“Da tempi lontani la capacità dell’uomo è stata condizionata da leggi per sottomettere gli ignoranti e da dottrine religiose alterate da falsi principi e menzogne diffuse da supremazie umane. All’umanità sono stati sottratti i più profondi poteri. Maestri dalle anime eccelse, incarnati in tempi remoti, hanno lasciato informazioni attraverso racconti e scritture... L’aspetto principale di tale mutazione lo create voi stessi nel mutare i pensieri, i sentimenti e le emozioni.”

(messaggio di sabato 23/01/2010 Energia di luce, canalizzata da Anna Maria Antini)

www.StazioneCeleste.it

Page 42: Spiritualità e denaro

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 42

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

La verità spirituale è sempre molto semplice e assimilabile da ognuno, perchè l’ispirazione ce la presenterà su misura per la comprensione di ogni singolo individuo.

I mediatori, possono essere utili a volte, possono facilitare il percorso, ma sono comunque sempre, non necessari. L’unica persona e l’unico maestro veramente indispensabile per ognuno di noi siamo noi stessi e nessun altro.

Non serve cercare chissà dove. La verità è già dentro di noi, pronta per venire a galla, basta volere veramente che emerga ed essa ci apparirà chiara e fluida come una visione. Perchè ognuno di noi già sa ed è parte vivente olografica della stessa verità. “Un mendicante se ne stava seduto sul ciglio di una strada da più di trent’anni. Un giorno passò uno sconosciuto: “Hai qualche spicciolo?” mormorò il mendicante, tendendo automaticamente il vecchio berretto da baseball. “Non ho niente da darti” disse lo sconosciuto, che poi domandò: “Su cosa stai seduto?”. “Eh? Solo un vecchio scatolone. Ci sto seduto sopra da sempre” rispose il mendicante. “Ci hai mai guardato dentro? ....dacci un’occhiata!” insistette lo sconosciuto. Il mendicante allora aprì lo scatolone. Con meraviglia incredulità ed euforia vide che lo scatolone era pieno d’oro!”

(Eckhart Tolle) Ecco! Libri, maestri, filosofie, dottrine, compagni di viaggio al massimo possono indicarci dove cercare, ma la vera ricchezza, la conoscenza della verità dipende esclusivamente da noi!

Page 43: Spiritualità e denaro

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 43

Nessuno ci può veramente aiutare se noi per primi non vogliamo aiutarci. Tutto dipende dalla nostra mente (non intesa come ego, ma come essenza) che è uno strumento straordinario se impariamo a utilizzarlo in maniera corretta. Chiuso l’inciso sulla “Verità” torniamo a ciò che si vende e si compra, che non può essere certamente la verità! Quello che si vende o si regala è il proprio lavoro…

E con il proprio “Lavoro” ognuno può fare ciò che vuole (o che può), ma crediamo che nessuno abbia il diritto di giudicare ciò che un altro fa del proprio lavoro. Se domattina uscissimo incavolati neri dalla panetteria, sbraitando e inveendo, anzi no anche solo facendo notare a qualcun altro, che quella inqualificabile della panettiera non ci ha regalato il pane e anzi per darcelo ha preteso (incredibile) di essere pagata, crediamo che non dovremmo meravigliarci troppo se qualcuno avvertisse l’ospedale psichiatrico.

Siamo convinti che quella di vendere certi prodotti sia la strada giusta (e forse l’unica) per raggiungere il maggior numero di persone, in modo che tale numero di persone ne sia consapevole e coinvolto…

Troppo spesso ciò che è gratis vale zero! Chiunque abbia una seppur blanda infarinatura di marketing lo sa. (e ognuno di noi quando ha desiderato veramente qualcosa ed è riuscito ad acquistarla ne ha avuto un rispetto superiore, un piacere soddisfatto, ha sentito in profondità la “preziosità” del proprio sforzo per ottenerla.)

Page 44: Spiritualità e denaro

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 44

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Inoltre ci pare indiscutibile che il valore di un oggetto o di un servizio, a meno che non sia stato catalogato da precisi meccanismi di mercato, non può che essere stabilito da chi lo produce.

Se non ci va bene, se lo riteniamo troppo alto, semplicemente facciamo a meno di acquistarlo, ma evitiamo accuratamente di “sparare giudizi”. Noi non possiamo sapere quanto e che lavoro c’è stato alle spalle di un dato prodotto, per tanto non possiamo giudicarne noi il valore.

Accettiamo semplicemente la sua esistenza e lasciamola andare girandoci da un’altra parte, senza farci coinvolgere da deleterie e intricate reti di giudizio. E se proprio proprio non possiamo farne a meno, perché non c’è un prodotto alternativo sul mercato… allora significa che qualunque prezzo abbia il prodotto in questione è basso, se nessun’ altro è stato in grado di produrre un’alternativa.

Comunque la questione è che, se impariamo ad avere l’atteggiamento mentale corretto nei confronti del denaro nessuna cosa sarà troppo cara, perché se davvero la desideriamo, il denaro per acquistarla lo avremo! “Alcuni di voi mi diranno che avete problemi nel vostro corpo fisico, così che non potete lavorare per guadagnare soldi. Direte che non avete altra scelta se non quella di vivere nella carenza. Potreste dirmi che non ci sarà alcuna differenza se cercate le frequenze dell’amore e della gioia nella vostra vita terrena, o non le cercate. Direte di essere soggetti a circostanze che si sottraggono al vostro controllo. No, miei cari, non importa dove viviate nel mondo, in quale tipo di condizioni economiche, voi potete abbracciare le energie dell’abbondanza divina”

(Lord Metatron)

Page 45: Spiritualità e denaro

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 45

I soldi sono solo un utilissimo strumento, che nel momento in cui dovrà essere utilizzato, sarà utilizzabile.

Page 46: Spiritualità e denaro

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 46

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Il Denaro e l’Abbondanza

“Mi sono inventata una meditazione speciale per ‘illuminare’ il denaro (dovrebbe essere l’amore il motore del mondo invece é il denaro che, usato male, origina sofferenze di ogni genere). Tengo un pò di denaro fra le mani e mi concentro perché l’energia d’amore lo pervada e pervada il denaro in tutto il mondo perché diventi fonte di sostegno e benessere per tutti e diventi fonte di bontà anziché di avidità. Se questa meditazione vi piace proponetela. Grazie, felice giornata, felice vita a tutti con amore e gratitudine.” Marcella

Page 47: Spiritualità e denaro

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 47

Vendere Beatitudine, perchè?

Estratti di un’intervista – KNBC-TV, Los Angeles, CA – al maestro spirituale Osho. D: Perché è così importante, o perché è necessario vendere la beatitudine, perché non puoi semplicemente regalarla?

R: No. Perché qualsiasi cosa venga regalata, non viene presa da nessuno. Più alto è il costo, meglio le persone la tengono in considerazione, la preservano tra i loro tesori. Donarla gratuitamente non ha valore, perché le persone non ne capiscono il valore finché non ha un prezzo. Capiscono il prezzo, non capiscono il valore.

D: Vorrei che spiegassi alcune delle parole che hai appena detto… Perché la beatitudine deve essere venduta… Perché vendi la beatitudine? Ci puoi concedere altri tre minuti…

R: Posso… ma non ripeto mai ciò che ho detto, dirò qualcos’altro.Non credo nelle ripetizioni.

D: Va bene mi puoi dare un’altra teoria, allora. Perché la beatitudine dev’essere venduta?

R: Ogni cosa in questo mondo dev’essere conquistata. Devi pagarne un prezzo, e maggiore è il prezzo che paghi, più alta è la valutazione che ne dai. Se beatitudine, estasi, gioia fossero liberamente disponibili come l’acqua, nessuno sarebbe in grado di apprezzarne il valore.

Page 48: Spiritualità e denaro

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 48

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Non conosci il reale valore dell’acqua finché non sei rimasto assetato nel deserto.

Quando era in India, ad Alessandro fu chiesto da un famoso Maestro: “Se sei nel deserto e sei assetato e io ho una bottiglia piena d’acqua, quanto sei disposto a pagare per averla?” Alessandro rispose: “In quella situazione darei metà del mio impero”.

Ma il Maestro replicò: “Non la vendo, a meno che mi paghi con l’intero impero: perché dovrei venderla? Se sei disposto a pagare con la metà, è un chiaro segnale che posso aspettare un po’ di più: il cliente diventerà più assetato… e pagherà con l’intero impero!»

Alessandro concordò:

“Certo, forse darei l’intero impero”; il Maestro rise e disse: “Ma allora cosa stai facendo: perdere tutta la tua vita per una bottiglia d’acqua? Sei forse stupido?”

Il mondo comprende le cose a modo suo. Altrimenti la mia beatitudine è disponibile gratuitamente per chiunque l’apprezzi, per chi è vulnerabile a essa, per chi è aperto a riceverla.

Non vi è sopra alcuna etichetta con il prezzo! Ma per coloro che non possono comprendere nulla, finché non pagano un prezzo – per quelle povere persone, abbiamo dovuto mettere un prezzo su ogni cosa. Lo facciamo per compassione! Guarda il video su youtube

Page 49: Spiritualità e denaro

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 49

Conclusione

Non solo la Terra, ma qualsiasi atomo esistente è Felice se si conducono le cose e la propria vita

con Amore, Gratitudine e Gioia e noi Josaya abbiamo avuto la fortuna

(o meglio ci siamo attratti a vicenda e poi insieme abbiamo creato ciò che ora abbiamo, perché la Legge di Attrazione esiste!)

e l’Universo ci ha portato a fare delle nostre passioni il nostro lavoro.

Noi ci amiamo, noi amiamo le persone e amiamo l’Universo.

L’Universo ci Ama e questo scambio produce Amore.

L’Amore Crea.

E tre le tante creazioni ci sono anche i soldi (che sono pur essi Amore).

Amore di chi apprezza ciò che facciamo.

Amore che ci viene dato per il nostro lavoro.

Il Tutto è Amore, io sono il Tutto, io sono Amore.

Agisci come fossi Amore.

Page 50: Spiritualità e denaro

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 50

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Bibliografia e Sitografia

- Metatron canalizzazioni su “Spezzare le bande del denaro” attraverso Renyah Wolf Luglio 2004 ©Renyah Wolf, Eva arrestad e la Love and Empowerment Fundation, 204 2005.

- “The Astonishing Power of Emotions” Esther e Jerry Hicks

- vivendolozero.blogspot.com

- “Il codice segreto Di Mosè” di James F. Twyman edizioni mylife.it

- www.ricchezzavera.com/blog

- Le 7 Leggi della Ricchezza; Maurizio Fiammetta; MyLife edizioni

- L’Armonia della Ricchezza; James Arthur Ray; edizioni BIS

- Il Vangelo della Ricchezza; Andrew Carnegie; Garzanti

- Non è Questione di Soldi; Bob Proctor; BIS

- La Chiave Principale della Ricchezza; Napoleon Hill; Gribaudi Edizioni

- Il Denaro e la Legge dell’Attrazione; Esther & Jerry Hicks; MyLife edizioni

- Attractor Factor; Joe Vitale; Gribaudi Edizioni

Page 51: Spiritualità e denaro

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 51

- Il Potere del Subconscio; Joseph Murphy; Mediterranee

- Il Potere di Adesso - Eckhart Tolle

Aloha!

Josaya

www.josaya.com

www.ho-oponopono.info

Page 52: Spiritualità e denaro

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 52

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Infoprodotti di Josaya

Agisci come se fossi Amore

La Pace comincia da Te

(corso multimediale)

Josaya’s Collection Affermazioni POSITIVE

AMOREaudio AMOREbook Josaya Coaching La Pacecomincia da Te

(audiolibro)

EFT & Ho-oponopono La Morte della Morte HUNA per ricercatori profani

Ricomincio da Me

Manuale Praticodi Ho-oponopono

Mammain divenire

AMORE da conquistaree con cui stare

VITAistruzioni per l’uso

Anima Gemella Video Pay Per View Lui Sanel Grande Disegno

MeditazioniHo-oponopono

Page 53: Spiritualità e denaro

DE

NA

RO

E S

PIR

ITU

AL

ITÀ

Tutti i diritti sono riservati © www.josaya.com

pagina 53

Copyright

ATTENZIONE: Tutti i diritti sono riservati a norma di legge. Nessuna parte di questo libro può essere riprodotta con alcun mezzo senza l’autorizzazione scritta dell’Autore e dell’Editore. È espressamente vietato trasmettere ad altri il presente libro, né in formato cartaceo né elettronico, né per denaro né a titolo gratuito.