Talents Milano

  • View
    238

  • Download
    1

Embed Size (px)

DESCRIPTION

rivistra promozioni artisti

Text of Talents Milano

  • TT 3

    TALENTS#1 DICEMBRE 2009

    SOMMARIO

    Il volo di Melusinavia Flaubert 64, 00168 RomaGrazia Barbi- graziabarbi@libero.itfabriziosette@talentsmag.itgraziabarbi@libero.itFlyer Alarmwww.talentsmag.itVeronica Caputoveracaputo@gmail.comTalentsMI

    editore:

    direttore:mostre & eventi

    pubblicittipografia

    web:progetto grafico:

    distribuzione:Registrato presso Tribunale di Roma n92/2009 11-marzo-2009

    04 EditorialeNr.1

    05 Emilio Fabriscrittore

    06 Carla Colombopittrice

    10 Paolo Debiasipittore 14 Grazia Barbi

    pittrice

    20 Cinzia Grisoriopittrice

    16 Cristina Gandinipittrice

    24 Jaqueline Brandlipittrice

    28 Recruitmentcomparire

    30 Sponsorpubblicit

  • ET 4

    Nr.1

    Questo il primo numero della rivista Talents Milano e per introdurlomi piace partire dalla parola talento.Oltre alla usuale definizione di inclinazione naturale di una personaa far bene una certa attivit , vorrei agganciarmi anche al Talento ,antica unit di misura usata prima dai Babilonesi e dai Sumeri ed inseguito anche dai Romani. Il talento in effetti una dote naturale chepu essere pesata.In questo numero abbiamo Emilio, giovane scrittore emergente chequi ci presenta uno dei suoi romanzi.Poi vi presentiamo Carla, artista pluripremiata che attraverso i suoicolori esprime i pensieri della sua mente; ed ancora Paolo che dallasua manualit di artigiano e dalla sua voglia di colore trae lispira-zione per opere molto particolari.Abbiamo Cristina, giovane artista emergente che ha gi ottenuto va-lidissimi riconoscimenti; e poi ancora Cinzia , artista eclettica che saesprimersi in mille modi ma tutti sempre emozionanti.E poi ultima nellelenco, ma non ultima per quanto riguarda il talentoabbiamo Jaqueline che attraverso i suoi quadri sa espimere soffe-renza e gioia.

    Incominciamo a proporre talenti

  • PT 6

    I colori sono i pensieri della mia mente

    Carla Colombo.

    Sono nata in Brianza, una terra di anti-che culture e di tradizioni forti, di cre-denze e leggende, trovando in essa undialogo quasi spirituale e per la qualenutro un forte legame. La mia famiglia di origine contadine ed ho quindi vis-suto i periodi dell infanzia e delladole-scenza a stretto contatto con la veraterra, quella fatta di profumi, di raccolti,di serate attorno ad un camino scop-piettante, di risate sullaia, ma al con-tempo quella terra che elargiva doverianche a noi bimbi: il tempo della mieti-tura, della raccolta del granoturco, dellavendemmia, doveri per i quali era ne-cessaria anche il contributo di noi bam-bini.

    Oltre a quello che si vede, cosa vuoirappresentare nei tuoi quadri?Non ho la pretesa di trasmettere chissquale messaggio, vorrei solo con le

    mie opere elargire positivit e serenit,messaggi semplici dunque, ma preziosie mai scontati.Inoltre vorrei esplodere e recuperaretutto ci che mi stato tolto o forse maidonato per questa mia passione; annipreziosissimi per una crescita artisticae di approfondimento.Mi sto dedicando da anni alla ricercadellarte informale e tramite la materiaamalgamo stati danimo, energia,emozione, un connubio di sentimentidel mio vivere di oggi.

    Qual' il motivo per cui hai deciso di de-dicarti per tutta la vita all'arte?Non ho deciso di dedicarmi allarte, stata larte a decidere per memi hascelta.Mi sono innamorata dellarte in generenella classica ora di educazione arti-stica sui banchi di scuola Per ragioni didoveri vari ho dovuto percorrere uncammino diverso nella mia attivit lavo-rativa, ma larte sempre stata una miacompagna segreta.

    I tuoi quadri esprimono grandi emo-zioni, da dove nascono queste emo-zioni?Le emozioni penso che siano parte dime; passeggiando lungo le rive del miofiume, lungo il lagoovunque e do-vunque.Nelle opere informali le emozioni esplo-dono come degli urli a volte, come dellenecessit interiori, ed impossibile nonascoltarle.

    Cosa vuoi rappresentare nei tuoi qua-dri?Attraverso i miei dipinti vorrei rappre-sentare solo me stessa,il mio sentirenei miei colori. E piacevole al di l dellavendita ritrovare persone che ritornanocon lentusiasmo di voler godere an-cora di una mia opera.

    Foto in questa paginala serenit in un giorno qualunque

    Foto a destrala dolce melodia del fiume - riflessi allAdda

    PITTRICE

    Com il legame tra te e le tue ori-gini, la tua terra, che spessorappresenti nelle tue opere?

  • T 8

    In questa paginairraccontabile amoreun meriggio destate

    TI PARLERO E TI SO-GNERO

    Parler di teAl mare inquietoDi onde allessenza di saleE racconter del silenzioDi musa fra vecchie rovineDi ginestre e robinie..Sogner di te

    Alla luce del farofra stelle nascoste da nu-voleE assaporer il bacioDi labbra rubate al buioNel sogno delle mille notte.

  • T 9

    Carla Colombovia Brianza n.10

    23898IMBERSAGO (LC)

    Tel.039.9920760Cell.349.5509930

    email:carla_colombo@libero.itsito:www.artecarla.itblog: artecarlaco-lombo.blogspot.com

    In questa paginaanima di donnain autunno

    CONOSCO

    Conosco di teogni angolo del cuoree lombra che timida sfiorale perle scure del tuo sguardo.

    Conosco di teogni lacrima del visoe il sapore del sorriso amaroche sfiora la tua giovane bocca.

    Conosco lessenza della fresiadaprile;fiore delicato del bouquetormai appassito e ripostonellalbum dei ricordi sbiaditi daltempo.

  • Dallartigianato al chiodismoPaolo Debiasi - paolopittor.

    Vado a lavorare come pittore a 13 anni,pittore imbianchino; la fortuna volle chequel mestiere mi piacesse e per questoancora oggi lo faccio.

    In ogni casa che ho fatto ho lasciatosempre un decoro, una cornice fatta amano, un finto legno o un finto marmo

    o un cielo o un trompe doeil.l importante dipingere!!Il colorato mi divertesempre.

    In magazzino alla sera fin da ragazzoho sempre sperimentato materiali ecose nuove , anche se a quei tempinon sapevo che fosse sperimentarema per me era semplice divertimento.

    Questa mia passione a fatto s che allepoca i miei amici avevano compostouna canzone sul fatto che ero sempresul lavoro e si intonava cosi:"sono le nove in via pinguente non cenessun giu tra la gente andiamo a chia-mare paolopittor sulla doccia o sulllavor".

    E cosi dal 1980 io sono paolopittor!!!

    Ho fatto dei decori nelle chiese, nei pa-lazzi storici e in altri mille posti ma allasera ho sempre disegnato, ho scara-

    bocchiato qualcosa fin dai nove anniquando arrivai seccondo a un concorsodi disegni realizzati con la china. Era undisegno su Venezia.

    Dal 2002 ho esposto in circa 30 collet-tiva e quest anno ho fatto una perso-nale assieme al pittore Bruno dalFiume.

    Dipingere per me gioia e diverti-mento, i miei quadri non sono rifiniti peruna questione di contraddizione alle re-gole del mio lavoro per cui devo conse-gnare tutto rifinito e perfetto..qui milascio andare e quando alla sera co-mincio un quadro al mattino deve es-sere finito ..tutto di un tiro, tutto di unfiato..come me

    PITTOREP

    T 10

    Raccontaci come nata in te lapassione per larte.

    In questa paginaparticolare

    A destrascorcio triestino

  • T 11

  • T 12

  • T 13

    Come nasce il tuo chiodismo ?

    Mio cognato a casa sua non ha maimesso un chiodo......n mai spostatouna virgola...

    Per Natale venuto a casa mia, dopoche io avevo lavorato13 ore.. e mi hadetto perch non appendi i quadri?....io nella tasca avevo chiodi da cantierevecchi e nuovi...preso da un impeto hoappeso i miei quadri e tutti gli altri con ichiodi al muro....Poi mi son piaciuti e cosi son andatoavanti.....a batter chiodi...

    Guardando i quadri appesi con ilchiodo vecchio mi sono accorto che midavano una sensazione particolare: direstare appeso l per sempre.

    Adesso, in ogni mio quadro metto unchiodo vecchio di almeno 300 anni!!quelli fatti a mano !!

    Quelli che si usavano per le travaturedelle case antiche(tutti palazzi storici)

    e fino a che non lo metto, l opera non finita .

    Questa la filosofia e comunque adoroquando la gente vede il chiodo si in-canta davanti allopera.

    Paolo DebiasiCorso Italia n.29

    TRIESTE

    Cell.329.0935769

    email:paolopittor@inter-free.it

    In questa paginaman...darinovite sospese

    A sinistratra 500 anni sar famoso

  • TT 14

    TALENTS MI

    Prima della colatura, quando la ver-nice gi sulla tavola , parte la sfidatra quello che voglio io e la perso-nalit della vernice.

    Mi sento come se domassi la ver-nice, quando muovo la tavola.

    Mi sembra di essere un surfista chedoma londa.... una SFIDA(Grazia Barbi)

    SFIDE

  • TT 15

    TALENTS MI

    Non dipingo sul cavalletto . Preferisco fis-sare le tele sul muro o sul pavimento. Ho bi-sogno dellopposizione che mi d unasuperficie dura...........

    Sul pavimento mi trovo pi a mio agio. Mi sento pi vicinoal dipinto, quasi come fossi parte di lui, perch in questomodo posso camminarci intorno, lavorarci da tutti e quat-tro i lati ed essere letteralmente dentro al dipinto. Que-sto modo di procedere simile a quello dei sandpainters Indiani dellOvest.(J. Pollock)

    Grazia BarbiVia Novara n.14

    RHO (MI)

    Cell.349.5214088

    email:graziabarbi@li-bero.itwww.galleriaartebarbi.it

  • TT 16

    Espressionismo new popCristina Gandini.

    Mi piace pensare che ci che facciolasci una certa libert dinterpreta-zione.Considero ci che creo una sorta didialogo, tra me e me e tra me e chiguarda.Ricerco, in estrema sintesi, larmonia.Ricerchiamo tutti quanti larmonia e mi-glioreremo questo mondo.

    Utilizzi molte tecniche di espressione,quale ti appassiona di pi?Non mi pongo limiti ,quando ho daesprimermi, vale a dire sempre e adoro

    sperimentare, ecco perch mi piace in-dagare con mezzi diversi.Sono per la continua ricerca, non tantoper il virtuosi