Click here to load reader

TESI CONGRESSUALI

  • View
    271

  • Download
    2

Embed Size (px)

DESCRIPTION

Il documento, redatto dalla segreteria nazionale uscente anche con i contributi di alcuni circoli e di alcune socie, sarà sottoposto all’approvazione del Sesto Congresso nazionale di ArciLesbica. Il testo è articolato in paragrafi tematici secondo un ordine che parte da noi, dalle azioni che facciamo nella comunità lesbica e dalle nostre rappresentazioni del lesbismo, per poi allargare progressivamente lo sguardo verso l’esterno, verso ciò con cui ci relazioniamo, in cerchi via via più grandi dalla politica italiana fino alle questioni internazionali.

Text of TESI CONGRESSUALI

  • ESSERCI. ADESSO. Sesto Congresso Nazionale_Milano 23-25 Marzo 2012

    ESSERCI. ADESSO.SESTO CONGRESSO NAZIONALE

    Milano, 23-25 Marzo 2012

    TESI CONGRESSUALI

    SOMMARIO

    Premessa Il nostro senso dellazione culturale Comunicazione e nuove tecnologie Larea salute Progettazione Stato interessante I rapporti con i movimenti femministi I rapporti con i movimenti LGBT Il dibattito della politica istituzionale sui nostri temi Lo scenario europeo e mondiale

    PREMESSA

    Il presente documento, redatto dalla segreteria nazionale uscente anche con i contributi di alcunicircoli e di alcune socie, sar sottoposto allapprovazione del Sesto Congresso nazionale di ArciLe-sbica. Il testo articolato in paragrafi tematici secondo un ordine che parte da noi, dalle azioni che fac-ciamo nella comunit lesbica e dalle nostre rappresentazioni del lesbismo, per poi allargareprogressivamente lo sguardo verso lesterno, verso ci con cui ci relazioniamo, in cerchi via via pigrandi dalla politica italiana fino alle questioni internazionali.

    IL NOSTRO SENSO DELLAZIONE CULTURALE

    In un contesto in cui il dibattito politico, sia nel parlamento sia sulla stampa e nella societ civile, stato monopolizzato dagli scandali sessuali del premier e dalla corruzione politica, limpegno di Ar-ciLesbica andato nella direzione di sviluppare progetti e azioni di critica sociale e culturale e diinformazione. Siamo fermamente convinte che unintensa azione culturale, come quella che costan-temente articoliamo promuovendo la nostra visibilit, opponendoci allomologazione e creando rela-zioni con singole, altri gruppi e istituzioni, sia un modo efficace di fare politica. Una societ, infatti,dove anche la maggioranza eterosessuale abbia accesso a rappresentazioni autonome del lesbismo una societ dove il livello di lesbofobia inevitabilmente diminuisce.

    Nel triennio appena trascorso, abbiamo dato seguito alla valorizzazione della storia delle lesbicheiniziata con il libro Il Movimento delle Lesbiche in Italia (2008) partecipando al V Congressodella Societ Italiana delle Storiche (gennaio 2010); abbiamo assegnato nel 2010 un premio di lau-rea in studi sul lesbismo e sul genere, allo scopo di sostenere e mettere in connessione studiose che

    ArciLesbicaAssociazione Nazionale

    1

  • ESSERCI. ADESSO. Sesto Congresso Nazionale_Milano 23-25 Marzo 2012 2

    riflettono sulle trasformazioni della differenza femminile e dellamore tra donne. Tra il 2009 e met2010, la mostraGuarda in Faccia la Violenza ha attraversato molti territori in Italia, dal nord al sud,ottenendo limportante risultato di rientrare, nel 2009, allinterno della Campagna della CommissioneEuropea, For Diversity Against Discrimination con il tour nellItalia del Sud, a Bari, Lecce e Napoli,mentre a fine 2011 stata a Torino per il Congresso di ILGA-Europe.

    Dal 2010 in particolare, ArciLesbica ha sviluppato una forte azione di critica culturale e politica at-traverso conferenze e seminari sulla visione del corpo della donna nella societ berlusconiana, tese asvelarne lazione di mercificazione, svilimento, oppressione delle donne e delle persone LGBT (5Giornate Lesbiche Roma 2010, Napoli Pride 2010, Milano 2011, Europride Roma 2011, Congressodi ILGA-Europe Torino 2011). Con il convegno Mostri di bellezza e corpi fuori mercato abbiamocondiviso con altre soggettivit e un pubblico allargato la nostra riflessione sulla rappresentazione delcorpo femminile nel berlusconismo e le sue ricadute sulla comunit lesbica.

    Uno dei progetti su cui vogliamo investire le nostre energie nel prossimo triennio sono le nuove edi-zioni del premio di laurea, di cui proponiamo una cadenza biennale. Le nostre proposte vogliono con-tribuire a creare nuovi intrecci di idee che possano essere utili a noi e al movimento tutto, strettamentecollegate con lagenda politica. Vogliamo mettere in cantiere lorganizzazione di due convegni: unosullaGPA, tema diffusamente trattato in questo stesso documento; un secondo che fornisca riflessioniutili e strumenti creativi su come le lesbiche e la comunit LGBT possono mantenere un potenzialedi mutamento sociale, evitando lappiattimento verso la normalizzazione rappresentata dal familismoeterosessuale, senza per questo rinunciare alla lotta per il riconoscimento legale delle nostre unioni.

    Per valorizzare maggiormente la produzione culturale dei singoli circoli implementandola nel com-plesso della rete ArciLesbica, nel nuovo triennio vogliamo sviluppare forme di collaborazione checonsentano di far circolare in diverse citt gli eventi culturali promossi a livello locale, a partire dalFestival di Bologna Soggettiva, che ha celebrato nel 2011 la sua VI edizione.

    COMUNICAZIONE E NUOVE TECNOLOGIE

    Constatiamo che tra le giovani c spesso un rifiuto nei confronti dellattivit politica tradizionale,accompagnato da un forte bisogno insoddisfatto di vedersi narrate, che conduce spesso allaffezione-identificazione con rappresentazioni (televisive, mediatiche) rispondenti pi alle logiche dello spetta-colo che alla realt. La comunicazione web assume una preponderanza tale da rappresentare una verae propria rivoluzione nella sua possibilit di garantire voce a narrazioni e opinioni altrimenti annul-late, ignorate o rappresentate erroneamente sui media tradizionali. Al tempo stesso, e in parte proprioin conseguenza di quanto appena detto, occorre riconoscere che il web non esente dal sessismo e dal-lomofobia quotidiana. Diventa pertanto di cruciale importanza la padronanza del mezzo telematicoe luso dello strumento web per fare comunicazione.

    Nel 2011 abbiamo progettato, in preparazione di questo Sesto Congresso, una grande campagna dicomunicazione sul web: Esserci. Adesso. che si svolta grazie allazione dei circoli e delle socie,sui siti, su facebook, twitter e youtube con lo scopo di far conoscere gli obiettivi e il modo di lavoraredellassociazione e di far nascere nuovi circoli ArciLesbica. Una maggiore presenza di ArciLesbica sulweb potr perseguire molteplici finalit (sensibilizzazione sociale e culturale; maggiore coinvolgi-mento e partecipazione soprattutto delle lesbiche giovani, sia come fruitrici sia come produttrici di cul-tura) e si potr articolare in maniera diversificata. La creazione e lutilizzo di un blog una modalitdi permanenza culturale di ArciLesbica nel vasto panorama di internet. Lo spazio di condivisione delblog si affermato in questi anni come luogo di racconto e di discussione e permetterebbe da un latouna possibile identificazione e avvicinamento tramite i post narrativi, dallaltro limpostazione di undibattito sociale e politico con la modalit di commento alle opinioni. Unipotesi di lavoro quella diformare un piccolo gruppo redazionale, che si coordina mediante mailing list, avendo poi una lista pi

    ArciLesbica Associazione Nazionale

  • ESSERCI. ADESSO. Sesto Congresso Nazionale_Milano 23-25 Marzo 2012 3

    ampia di discussione collegata al blog, in cui si dibatte pi estesamente rispetto ai contenuti stessi. Ri-spetto al sito nazionale che pubblica i comunicati e i documenti ufficiali dellassociazione, il blogdovr essere uno spazio di espressione individuale e di dibattito continuo, anche con chi non fa partedi ArciLesbica. I post e gli articoli di maggiore rilievo potranno poi essere raccolti con periodicit an-nuale per pubblicarli (online e/o cartaceo).

    Un altro esempio di intervento la correzione e lintegrazione di Wikipedia: una prima superfi-ciale analisi della famosa enciclopedia virtuale (che ha una media di 60 milioni di accessi giornalieri)evidenzia come siano ancora scarse e spesso poco puntali le voci inerenti alla comunit LGBTQI, conuna maggiore esaustivit nel motore inglese. Un progetto percorribile e auspicabile la partecipa-zione di ArciLesbica alla traduzione dalle altre lingue ed alla scrittura ex novo di voci enciclopediche,al fine di migliorare questo strumento.

    Unavventura interessante, che ha grandi potenzialit di sensibilizzazione ad ampio raggio, po-trebbe essere la produzione di una serie lesbica web: si tratta dellidea di creare una narrazione no-stra, che veicoli messaggi politici e culturali con la scelta dei temi trattati, del registro stilistico, dellafisicit delle protagoniste. Questa proposta potrebbe occupare uno spazio che al contempo di avan-guardia e popolare, da riempire con la narrazione di storie di felicit, di scacco, di emancipazione, dierotismo, delle nostre lotte. Si tratta di un progetto ambizioso, che dovrebbe essere seguito da ungruppo di lavoro qualificato e operare in sinergia con la referente nazionale per la progettazione e ilfund raising.

    inoltre fondamentale che, accanto a una maggiore visibilit sui media che testimoni e valorizzila presenza e lazione di ArciLesbica sul territorio nazionale, lAssociazione si faccia anche promo-trice di azioni di pressing e controinformazione ogni volta che ci siano notizie false e fuorvianti sullesbismo e sulla vita delle donne lesbiche. Il gi presenteUfficio Stampa, lontano dal presenzialismosui media, dovr essere attento e pronto per comunicazioni forti e chiare volte a proteggere, tutelare,evidenziare e coinvolgere la soggettivit lesbica.

    LAREA SALUTE

    Un contesto dove si manifestano e si concretizzano in maniera particolarmente odiosa lomofobiae la lesbofobia quello del disagio psicologico: terapie riparative e cliniche per curare lomoses-sualit devono essere contrastate con il massimo sforzo. Promuoviamo pertanto listituzione diunEquipe Salute e Prevenzione cui possano far capo le professionalit esistenti in associazione, siain campo medico sia psicologico, per attivare diversificate forme di intervento: innanzitutto un os-servatorio che consenta di monitorare ed eventualmente denunciare la presenza in Italia di situazionie luoghi dove si praticano abusi in nome di una pretesa restaurazione di eterosessualit, accompa-gnato da unazione di s