of 33 /33
Scuola di Ingegneria e Architettura Laurea in Ingegneria meccanica a.a. 2017/2018 Coordinatore del Corso Prof. LIVERANI ALFREDO 2017 Rapporto

to - Lauree e Lauree Magistrali — Università di Bolognacorsi.unibo.it/Laurea/IngegneriaMeccanicaBO/Documents/Report-0927... · Il percorso degli studi in ingegneria meccanica,

  • Author
    hakhanh

  • View
    216

  • Download
    0

Embed Size (px)

Text of to - Lauree e Lauree Magistrali — Università di...

Scuola di Ingegneria e Architettura

Laurea in Ingegneria meccanicaa.a.2017/2018

Coordinatore del Corso Prof. LIVERANI ALFREDO

20

17

Rap

port

o

Rapporto del Corso di StudioIngegneria meccanicaCorso ex D.M. 270/04 Codice 0927 Classe L-9Scuola di Ingegneria e Architettura

Coordinatore del Corso Prof. LIVERANI ALFREDO

Creato in collaborazione con AFORM Settore progettazione didattica e quality assurance, Ufficio quality assurance

Realizzazione: AAGG Settore Portale di Ateneo e CeSia Settore Tecnologie Web, con tecnologia multipublishing

Data di pubblicazione: agosto 2017

Anno Accademico di riferimento: 2017/2018

www.unibo.it/QualityAssurance

http://www.unibo.it/QualityAssurance

Indice Rapporto del Corso di Studio 2017

Cos il Rapporto del Corso di Studio? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1

A. Presentazione e prospettive . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2

A.1. Presentazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2A.2. Risultati attesi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .2A.3. Sbocchi occupazionali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .4A.4. Parere delle parti sociali e dei potenziali datori di lavoro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5A.5. Proseguimento degli studi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .5

B. Insegnamento e apprendimento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .6

B.1. Piano Didattico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6B.2. Calendario e orario delle lezioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6

C. Risorse e servizi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7

C.1. Docenti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7C.2. Servizi agli studenti: uffici . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .7

C.2.1. Futuri studenti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .7C.2.2. Studenti iscritti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7C.2.3. Studenti internazionali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7C.2.4. Laureati . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7

D. Il Corso di Studio in cifre . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .8

D.1. Ingresso nel mondo universitario . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8D.1.1. Iscritti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8D.1.2. Dati di approfondimento sullingresso nel mondo universitario . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 9

D.1.2.1. Iscritti alle selezioni dei Corsi di Studio a numero programmato . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .9D.1.2.2. Caratteristiche degli studenti in ingresso . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .10D.1.2.3. Obblighi Formativi Aggiuntivi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .11

D.2. Regolarit negli studi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .12D.2.1. Studenti che lasciano il corso tra 1 e 2 anno . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .12D.2.2. Laureati in corso . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .13D.2.3. Dati di approfondimento sulla regolarit negli studi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 14

D.2.3.1. Crediti degli studenti conseguiti al primo anno . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 14D.2.3.2. Esami superati e voto medio conseguito per ciascun insegnamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 15

D.2.4. Dati di approfondimento sullinternazionalizzazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .17D.2.4.1. Esami superati dagli studenti in mobilit in entrata . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .17D.2.4.2. Partecipanti a programmi di mobilit internazionale in uscita . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 18D.2.4.3. Laureati che hanno acquisito crediti allestero . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 18

D.3. Opinione dei laureati e degli studenti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 19D.3.1. Opinione laureati . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 19D.3.2. Dati di approfondimento sullopinione degli studenti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 20

D.3.2.1. Opinione studenti frequentanti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 20

D.4. Inserimento nel mondo del lavoro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 23D.4.1. Condizione occupazionale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 23D.4.2. Laureati che hanno acquisito crediti mediante lattivit di tirocinio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 25

E. Per saperne di pi: la Qualit del corso di studio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .26

F. Glossario . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 29

I

Indice Rapporto del Corso di Studio 2017

II

Corso di Laurea in Ingegneria meccanica

COS IL RAPPORTO DEL CORSO DI STUDIO?Che cos il Rapporto del Corso di Studio?Il Rapporto del Corso di Studio contiene informazioni aggiornate ed importanti per lAssicurazione di Qualit ed pubblicatoannualmente dallUniversit di Bologna.Gli aspetti salienti della didattica sono documentati in modo dettagliato, mettendo in pratica il principio della trasparenza e favorendolautovalutazione ed il miglioramento continuo.E un documento per chi desideri farsi unidea concreta delle caratteristiche e dei risultati di un Corso di Studio, utile a studenti,famiglie, datori di lavoro.Ad esempio, sul tema delloccupazione, si trovano descritti obiettivi formativi e sbocchi occupazionalie sono poi disponibili lepercentuali di laureati occupati (D 4. Ingresso nel mondo del lavoro).Il documento organizzato incinque sezioni ed un glossario:A. Presentazione e prospettiveLe principali informazioni sul progetto di Corso di Studio, inclusi risultati di apprendimento attesi, sbocchi occupazionali eproseguimento degli studi.B. Insegnamento e apprendimentoIl piano didattico aggiornato, con i titoli ed i programmi completi degli insegnamenti, il calendarioe lultimo orario delle lezionipubblicato.C. Risorse e serviziI nomi dei docenti con link ai loro curricula e i servizia disposizione degli studenti.D. Il Corso di Studio in cifreI dati pi importanti mostrano: quanti sono gli iscritti, a quanti sono stati assegnati obblighi formativi aggiuntivi, quanti studentirinunciano dopo il primo anno, quanti si laureano in corso, le opinioni sulla didattica di laureandi e studenti, la condizioneoccupazionale dei laureati.E. Per saperne di pi: la qualit del corso di studioCome fatto il sistema di qualit del Corso di Studio. Il sistema di qualit del Corso di Studio l'insieme di processieresponsabilitadottati per garantire la qualit dei Corsi di Studio dell'Universit di Bologna.NOTE:

Sono disponibili i Rapporti di tutti i Corsi di Studio al cui primo anno ci si pu iscrivere per lanno accademico 2017/18:informazioni e dati sono i pi aggiornati disponibili.

Le sezioni A, B e C riportano dati relativi allanno accademico 2017/18.

La sezione D presenta i dati del Corso di Studio dellultimo triennio. I Corsi di Studio dellUniversit di Bologna sono statiriformati secondo la riorganizzazione degli ordinamenti didattici universitari prevista dal DM 270/04; la maggior parte di essia partire dallanno accademico 2008/2009.Nel caso non siano ancora disponibili per un triennio completo i dati del Corso diStudio riformato ex DM 270/04,per alcune informazioni come ad esempiolopinione ela condizione occupazionale dei laureati,vengono mostrati anche i dati del Corso di Studio cos come si presentava prima della riforma.Nelle tabelle e nei grafici relativialle opinioni degli studenti frequentanti e alla mobilit internazionale, si preferito mostrare idati senza distinguerli tra il corsoattualee l'eventualeCorso di Studio precedente la riforma (corso ex D.M. 509).

Informazioni e dati sono recuperati automaticamente dai database di Ateneo e diAlmaLaurea e sono aggiornati al3maggio2017.

1

http://www.unibo.it/it/didattica/iscrizioni-trasferimenti-e-laurea/il-sistema-universitario

Rapporto del Corso di Studio 2017

A. PRESENTAZIONE E PROSPETTIVEPrincipali informazioni sul progetto di Corso di Studio, inclusi risultati di apprendimento attesi, sbocchi occupazionali e proseguimento degli studi, aggiornatiallanno accademico 2017/18.

A.1. PRESENTAZIONEObiettivi formativi specifici del Corso di Studio e percorso formativo.

La Laurea in Ingegneria Meccanica si pone l'obiettivo specifico di formare figure professionali che conoscano gli aspetti metodologicied operativi delle scienze di base e delle scienze dell'Ingegneria, con particolare riguardo degli aspetti specifici dell'ambitodell'Ingegneria meccanica, senza tralasciare gli aspetti generali dell'Ingegneria industriale. In particolare, l'Ingegnere Meccanico(ISTAT, 2.2.1.1), possiede competenze distintive rispetto agli altri laureati della classe. Infatti, il profilo formativo dei laureati inIngegneria Meccanica consente loro di svolgere attivit professionali, quali la progettazione, la modellazione, l'ottimizzazione,l'ingegnerizzazione, la valutazione dell'affidabilit, qualit e sicurezza, la produzione e la gestione di componenti, sistemi, impianti eprocessi di media complessit, nonch, l'esercizio e l'assistenza delle strutture tecnico-commerciali nelle aziende che caratterizzano laclasse dell'Ingegneria Industriale e, in particolare, dell'Ingegneria Meccanica.Il percorso degli studi in ingegneria meccanica, grazie alla solida base e alla flessibilit, derivante dalla notevole cultura tecnicae scientifica acquisibile durante il percorso formativo, pu permettere un proficuo inserimento nel mondo del lavoro ol'approfondimento delle proprie competenze mediante prosecuzione degli studi nella laurea magistrale.Previo superamento dell'esame di stato, in accordo con la vigente normativa, il laureato in Ingegneria meccanica pu dedicarsi allalibera professione (studi di fattibilit, progettazione, arbitrati tecnici, perizie di parte o in qualit di esperto del Tribunale, ecc.).

A.2. RISULTATI ATTESIConoscenze e capacit acquisite dallo studente al termine del Corso di Studio.

CONOSCENZA E CAPACIT DI COMPRENSIONE:AREA DI APPRENDIMENTO: FORMAZIONE SCIENTIFICA DI BASEIl laureato conosce:- gli aspetti metodologico-operativi delle scienze di base (analisi matematica, geometria, fisica, chimica, informatica);- capace di utilizzare tali conoscenze per l'approfondimento delle scienze dell'ingegneria nell'area meccanica o delle conoscenzeintersettoriali nell'area industriale in genere (fisica tecnica, meccanica dei fluidi, elettrotecnica, disegno tecnico e meccanico,comportamento meccanico dei materiali, elementi di macchine e progettazione di componenti meccanici, tecnologia e sistemi dilavorazione, meccanica applicata, macchine e sistemi energetici, impianti industriali e meccanici). Le competenze acquisite sonofinalizzate all'interpretazione, analisi critica, e alla risoluzione di problemi di media difficolt nell'ambito dell'ingegneria meccanica eindustriale.Le conoscenze e capacit di comprensione sopraelencate sono conseguite attraverso attivit formative organizzate negli ambiti"Matematica, Informatica e Statistica", "Fisica e Chimica", "Ingegneria gestionale", "Ingegneria meccanica", "Ingegneria dellasicurezza e protezione industriale", nonch nelle attivit affini e integrative. Le metodologie di insegnamento utilizzate comprendonola partecipazione a lezioni frontali, esercitazioni e seminari, lo studio personale guidato e lo studio indipendente. La verifica delraggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso lo svolgimento di test, prove d'esame scritte o orali chesi concludono con l'assegnazione di un voto, prove d'esame o di laboratorio che si concludono con il conseguimento di un'idoneit.

AREA DI APPRENDIMENTO: FORMAZIONE INGEGNERISTICA DI BASE NEL CAMPO INDUSTRIALEIl laureato conosce: le tecniche e gli strumenti del disegno tecnico e meccanico e sa utilizzare i sistemi informatici computerizzati; i fondamenti del calcolo delle sollecitazioni e della verifica strutturale; le basi metodologiche per effettuare l'analisi funzionale dei sistemi meccanici dal punto di vista cinematico, statico e dinamico e dellascelta dei componenti; le basi della struttura dei materiali metallici, le loro propriet di interesse meccanico, i processi primari di produzione, i trattamentitermici, meccanici e superficiali, le modalit di caratterizzazione e le differenti tecnologie di giunzione; le basi dellelettrotecnica e del funzionamento delle macchine elettriche; le basi del comportamento dei fluidi comprimibili e incomprimibili; i principi della termodinamica, i cicli termodinamici, e i fondamenti della trasmissione del calore.

AREA DI APPRENDIMENTO: FORMAZIONE SPECIFICA DELLINGEGNERISTICA MECCANICAIl laureato: i principi di base per la scelta e il dimensionamento di componenti di trasmissioni meccaniche (giunti, innesti, cambi di velocit,riduttori, ecc.); le metodologie di progettazione e verifica dei principali organi meccanici e metodi di giunzione;

2

Corso di Laurea in Ingegneria meccanica

le nozioni di base dei processi produttivi e della correlazione tra caratteristiche di prodotto e di processo; la tecnologia dei processi di fabbricazione, le macchine utensili tradizionali e a controllo numerico, le metodologie per la definizionedei cicli di fabbricazione dei componenti; i principi di funzionamento, gli aspetti costruttivi, le prestazioni, il bilancio energetico di macchine a fluido, motori termici e di sistemiper la conversione dellenergia; i principi di funzionamento, lanalisi delle caratteristiche, il dimensionamento e lottimizzazione degli impianti meccanici pi diffusi inambito industriale; i criteri di progettazione e di gestione degli impianti industriali, semilavorati e componenti, dei metodi di studio e di valutazione delladisposizione dei macchinari, dei trasporti interni e delle tipologie di magazzino.CAPACIT DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE:AREA DI APPRENDIMENTO: FORMAZIONE SCIENTIFICA DI BASEIl laureato al termine del corso di studi: in grado di utilizzare le conoscenze scientifiche di base in ambito fisico-matematico; capace di applicare metodi matematici per modellare, analizzare e risolvere problemi chimici, fisici e ingegneristici; sa interpretare fenomeni fisici e chimici ed utilizzare le leggi che li governano;

AREA DI APPRENDIMENTO: FORMAZIONE INGEGNERISTICA DI BASE NEL CAMPO INDUSTRIALEIl laureato al termine del corso di studi in grado: di interpretare i disegni di particolari e di complessivi e di rappresentare i pi comuni organi di macchine; di eseguire il dimensionamento e la verifica di semplici componenti strutturali; di effettuare le principali misure meccaniche e termiche; di analizzare le caratteristiche dei materiali per individuare i pi idonei per la realizzazione dei componenti; di comprendere l'effetto dei trattamenti termici e superficiali sulla resistenza dei materiali metallici; di risolvere i problemi dei circuiti elettrici operanti in regime stazionario e di utilizzare le macchine elettriche nell'ambito di sistemimeccanici analizzandone le prestazioni; di valutare le problematiche connesse con il comportamento dei fluidi comprimibili e incomprimibili; di applicare i principi della termodinamica a sistemi semplici e di descrivere e comprendere i principali cicli termodinamici; di leggere i diagrammi termodinamici; di aggiornarsi su metodi, tecniche e strumenti nel campo dell'ingegneria di interpretare le principali riviste tecniche e le normative nazionali, europee e internazionali del settore.

AREA DI APPRENDIMENTO: FORMAZIONE SPECIFICA DELLINGEGNERISTICA MECCANICAIl laureato al termine del corso di studi in grado: di effettuare la scelta e il dimensionamento dei principali componenti delle trasmissioni meccaniche (giunti, innesti, cambi di velocit,riduttori, ecc.) e degli azionamenti idraulici; di effettuare il dimensionamento e la verifica di componenti di macchine; di stabilire le modalit di esecuzione dei processi di trattamento, lavorazione sequenziale dei semilavorati e assemblaggio deicomponenti; di organizzare semplici sequenze di produzione e cicli di fabbricazione; di valutare le prestazioni energetiche, economiche e ambientali di macchine a fluido, termiche e di elementi oleodinamici; di effettuare la progettazione di massima di un impianto meccanico; di effettuare la progettazione di massima di un impianto industriale; di condurre e gestire gli impianti e la logistica interna ad un impianto industriale; di identificare, formulare e risolvere i problemi di media difficolt legati alla progettazione o alla produzione del prodotto aziendale ditipo standardizzato; di aggiornarsi su metodi, tecniche e strumenti nel campo dell'ingegneria meccanica e industriale in genere; di consultare le principali riviste tecniche e le normative nazionali, europee e internazionali del settore.AUTONOMIA DI GIUDIZIO (MAKING JUDGEMENTS)Il laureato:- sa identificare, formulare e risolvere i problemi di media difficolt legati alla progettazione o alla produzione del prodotto aziendale ditipo standardizzato (modifiche, aggiornamenti e miglioramenti di prodotti gi commercializzati dall'azienda, rinnovamento di strutture eimpianti, ecc.);- sa aggiornarsi su metodi, tecniche e strumenti nel campo dell'ingegneria meccanica e industriale in genere.- sa reperire, consultare e interpretare le principali riviste tecniche e le normative nazionali, europee e internazionali del settore.

L'autonomia di giudizio viene sviluppata in particolare tramite esercitazioni, seminari organizzati, preparazione di elaborati, soprattuttonell'ambito degli insegnamenti dei settori caratterizzanti, in cui viene data rilevanza alla capacit di individuare le criticit e i metodi perrisolverle. L'autonomia di giudizio viene inoltre sviluppata in occasione dell'attivit di stage e tirocinio e tramite l'attivit assegnata daldocente relatore per la preparazione della prova finale.

3

Rapporto del Corso di Studio 2017

La verifica dell'acquisizione dell'autonomia di giudizio avviene tramite la valutazione degli insegnamenti del piano di studio individualedello studente e la valutazione del grado di autonomia e capacit di lavorare, anche in gruppo, durante il tirocinio e l'attivit assegnata inpreparazione della prova finale.ABILIT COMUNICATIVE (COMMUNICATION SKILLS)Il laureato:- E' capace di comunicare efficacemente, in forma scritta e orale, oltre che in italiano, anche in inglese (livello B1); sa redigere relazionitecniche relative ai progetti effettuati e sa interpretare relazioni tecniche scritte da collaboratori, superiori, subalterni; sa "leggere e/oprodurre/redigere" norme interne aziendali e manuali tecnici.- Sa inserirsi proficuamente e/o coordinare il team di progettazione, individuando le soluzioni ottimali che permettano la realizzazionedel prodotto.Le abilit comunicative scritte e orali sono particolarmente stimolate in occasione di seminari, esercitazioni, attivit formative cheprevedono anche la preparazione di relazioni e documenti scritti e l'esposizione orale dei medesimi. L'acquisizione delle abilitcomunicative sopraelencate prevista inoltre tramite la redazione della prova finale e la discussione della medesima, in occasione dellosvolgimento del tirocinio-stage, delle attivit di laboratorio e delle conseguenti relazioni conclusive.La prova di verifica della conoscenza della lingua inglese completa il processo di acquisizione di abilit comunicative.CAPACIT DI APPRENDIMENTO (LEARNING SKILLS)Il laureato ha sviluppato la capacit di apprendimento necessaria per aggiornarsi su metodi, tecniche e strumenti, nel campodell'Ingegneria Meccanica, sul versante della progettazione, modellazione, ottimizzazione, analisi funzionale, messa a punto di impiantimeccanici e industriali, nonch per intraprendere, con un alto grado di autonomia, studi di livello superiore.Al raggiungimento delle capacit di apprendimento si perviene tramite la frequenza e la partecipazione attiva al percorso di studio nelsuo complesso, con riguardo in particolare allo studio individuale previsto, alla preparazione di progetti individuali, all'attivit svoltadurante il tirocinio, all'attivit svolta per la preparazione della prova finale.La capacit di apprendimento viene valutata attraverso forme di verifica continua durante le attivit formative, indicando un pesospecifico per il rispetto delle scadenze, richiedendo la presentazione di dati reperiti autonomamente, mediante l'attivit di tutorato nellosvolgimento di progetti e mediante la valutazione della capacit di auto-apprendimento maturata durante lo svolgimento dell'attivit ditirocinio e dell'attivit relativa alla prova finale.

A.3. SBOCCHI OCCUPAZIONALIProfilo professionale, funzioni, competenze associate alle funzionie ambiti occupazionali previsti per i laureati del Corso di Studio.

PROFILO PROFESSIONALE:INGEGNERE MECCANICO (ISCRIZIONE ALLALBO DEGLI INGEGNERI)

FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:- addetto alla progettazioneOpera nell'ambito della modellazione e della progettazione esecutiva di componenti, macchine e impianti di produzione relativi adarticoli o prodotti commerciali di media complessit nell'ambito delle industrie meccaniche, elettromeccaniche, metalmeccaniche,manifatturiere in genere.

-addetto all'ufficio acquistiPartecipa alle trattative con i clienti, insieme al settore vendite, ed eventualmente suggerire correttivi e adattamenti andando incontroalle esigenze specifiche del compratore.

-addetto alla produzione e alla gestione degli impianti industriali e meccanici.Si occupa della progettazione, realizzazione, installazione, collaudo, gestione e manutenzione dei principali impianti convenzionali.Collabora a pianificare e controllare l'affidabilit e la qualit della produzione nell'ambito dell'industria meccanica. Analizza eprogramma i tempi e i metodi da utilizzare per la lavorazione.

-addetto al settore ricerca e sviluppoEsegue la sperimentazione su componenti o sistemi, utilizza gli strumenti di misura convenzionali, impiega metodi di simulazionemeccanica, definisce i protocolli e segue le operazioni di collaudo. Verifica l'efficienza dei macchinari e delle strumentazioni.

-addetto al settore delle macchine a fluido e dei sistemi di propulsione e conversione di energia.Opera allo scopo di garantire la funzionalit, il collaudo e la valutazione dell'impatto ambientale di motori a combustione interna,sistemi di propulsione e sistemi di conversione dell'energia.

-addetto alla progettazione funzionaleApplica le conoscenze della meccanica delle macchine, dei meccanismi e delle vibrazioni a problemi convenzionali di analisi e diprogettazione funzionale di sistemi meccanici orientati, in particolare, all'automazione industriale e alla robotica.

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:

4

Corso di Laurea in Ingegneria meccanica

Per lo svolgimento delle funzioni sopra descritte sono richieste specifiche conoscenze, capacit e abilit di tipo specialistico in ambitotecnico-ingegneristico. Pu essere necessaria una maggiore specializzazione e capacit di approfondimento in uno o pi settori diprofessionalizzazione.Oltre a capacit di auto-apprendimento e di aggiornamento continuo, sono richieste adeguate competenze trasversali di tipocomunicativo-relazionale, organizzativo-gestionale e di programmazione, in accordo con il livello di autonomia e responsabilitassegnato, con le modalit organizzative e di lavoro adottate e con i principali interlocutori (colleghi, altri professionisti e clienti pubblicie/o privati).

SBOCCHI OCCUPAZIONALI:I laureati in Ingegneria meccanica hanno amplissime possibilit di impiego, trovando la loro collocazione in quasi tutti gli ambiti dellamoderna societ tecnologica. Tutte le aziende, nei settori pi disparati, hanno moderni sistemi meccanici, dai pi snelli e accurati ai pipossenti e resistenti, che svolgono operazioni con elevate prestazioni in termini di potenza e/o concaratteristiche di accuratezza e precisione dimensionale e geometrica sempre maggiori.Le province di Bologna e di Forl-Cesena si collocano all'interno di una delle maggiori concentrazioni di piccole e medie impresedella Nazione. La Regione Emilia Romagna, in genere, caratterizzata da un sistema industriale estremamente avanzato e fortementeorientato all'internazionalizzazione. Inoltre, il sistema economico regionale si caratterizza per unastruttura di servizi tradizionali e avanzati molto sviluppata, sia sul fronte del settore privato sia nella Pubblica Amministrazione. Lecompetenze fornite dal corso di laurea in Ingegneria Meccanica sono richieste e apprezzate non solo dall'industria specifica del settore,ma anche da quelle di un'area tecnologica pi vasta, quali le aziende del settore elettrico ed elettronico, della gestione dell'energia, delsettore alimentare.I principali sbocchi professionali sono: industrie meccaniche; industrie manifatturiere in generale e industrie per la progettazione, laproduzione, l'installazione, il collaudo e la gestione di macchine, mezzi di trasporto, linee e reparti di produzione, impianti e sistemicomplessi; imprese impiantistiche; industrie per l'automazione e la robotica; industrie elettromeccaniche; aziende ed enti per laconversione dell'energia.

In particolare la provincia di Bologna e quelle della Romagna permettono, tra gli altri, i seguenti ambiti occupazionali specifici:- industrie per la progettazione e lo sviluppo di prodotti ad elevato contenuto tecnologico;- industrie motociclistiche per la progettazione di moto di elevate prestazioni, anche per il settore gara; industrie automobilistiche perautovetture di elevate prestazioni, destinate alla media e alta fascia del mercato;- industrie per l'automazione, la robotica e il "packaging".- industrie per il confezionamento e la conservazione di prodotti alimentari e farmaceutici; industrie del settore agroalimentare.- industrie per la progettazione e la produzione di stampi per aziende dei vari settori industriali; fonderie.- aziende per la realizzazione di trattamenti termici su componenti del settore industriale e meccanico.- industrie per la produzione e l'installazione di impianti.- impianti industriali e meccanici di varie tipologie (impianti per il trattamento dei rifiuti, impianti di depurazione, impianti dicogenerazione, ecc.); aziende ed enti per la produzione, la gestione e la conversione dell'energia; enti polifunzionali finalizzati allagestione dell'energia e per la fornitura di servizi primari a privati e a grandi aziende.- industrie per la progettazione e la produzione di macchine agricole, movimentazione terra, elevatori, gru, carri ponte, ecc.- industrie per la progettazione e la produzione di macchine e impianti per la lavorazione del legno.- industrie per la produzione di materiali compositi avanzati e la realizzazione dei corrispondenti componenti; industrie ceramiche.- industrie per la nautica da diporto; cantieri navali in genere.- industrie per la fornitura e l'assemblaggio di componenti (cambi, motoriduttori, sistemi di alimentazione, sistemi di iniezione,ecc.); industrie per la produzione di elettrodomestici.- industrie per lo sviluppo di software di ausilio alla progettazione meccanica, al disegno industriale assistito dal calcolatore,alla ingegneria inversa (reverse engineering), alla simulazione virtuale in genere.- industrie per la realizzazione di macchine di prova e strumenti di misura destinati alla ricerca e alla produzione di massa;industrie per la produzione di macchine utensili.- industrie del settore della biomeccanica; industrie per la produzione di attrezzature ginniche.

A.4. PARERE DELLE PARTI SOCIALI E DEI POTENZIALI DATORI DI LAVOROEsito della consultazione con organizzazioni rappresentative del mondo del lavoro.

Per visionare le consultazioni con le parti sociali che il Corso di Studio ha effettuato dall' a.a. di prima istituzione sino ad oggi, sirimanda alla lettura dei rispettivi quadri nelle schede complete SUA-CdS, pubblicate sul sito Universitaly ( http://www.universitaly.it/)

A.5. PROSEGUIMENTO DEGLI STUDI

Il titolo d accesso agli studi di secondo ciclo (Corsi di laurea magistrale) e master universitario di primo livello.

5

http://www.universitaly.it/

Rapporto del Corso di Studio 2017

B. INSEGNAMENTO E APPRENDIMENTOPiano didattico aggiornato (anno accademico 2017/18), con titoli e programmi completi degli insegnamenti e lultimo orario delle lezioni pubblicato.

B.1. PIANO DIDATTICOIl link rimanda ai piani didattici del Corso di Studio. Dalla pagina web possibile accedere alle schede informative di ciascun insegnamento.

Piano didattico del Corso di Studio

B.2. CALENDARIO E ORARIO DELLE LEZIONII link rimandanoalle informazioni sull'organizzazione del calendario didattico(sessioni di esame e sessioni della prova finale) e l'orario delle lezioni.

Orario delle lezioni

Calendariodelle sessioni diesame

Calendario delle prove finali

6

http://www.ingegneriarchitettura.unibo.it/it/corsi/corsi-di-studio/piano-didattico?annoAccademico=2017&codiceCorso=0927http://www.ingegneriarchitettura.unibo.it/it/orario/default?target=studenti-iscrittihttp://www.ingegneriarchitettura.unibo.it/it/esami?target=studenti-iscrittihttp://www.ingegneriarchitettura.unibo.it/it/prova-finale/informazioni-generali-sulla-prova-finale?target=studenti-iscritti

Corso di Laurea in Ingegneria meccanica

C. RISORSE E SERVIZIElenco dei docenti con i relativi curriculae descrizione dei servizia disposizione degli studenti per lanno accademico 2017/18.

C.1. DOCENTIDocenti che insegnano nel Corso di Studio: possibile accedere da ciascun nome alle rispettive pagine web.

Elenco dei docenti del Corso di Studio

C.2. SERVIZI AGLI STUDENTI: UFFICI

C.2.1. FUTURI STUDENTIIl link rimanda alla pagina web in cui sono riportate le informazioni sugliuffici e sui serviziper i futuri studenti.

Futuri studenti

C.2.2. STUDENTI ISCRITTIIl link rimanda alla pagina web in cui sono riportate le informazioni sugliuffici e sui serviziper gli studenti iscritti.

Studenti iscritti

C.2.3. STUDENTI INTERNAZIONALIIl link rimanda alla pagina web in cui sono riportate le informazioni sugliuffici e sui serviziper gli studenti internazionali.

Studenti internazionali

C.2.4. LAUREATIIl link rimanda alla pagina web in cui sono riportate le informazioni sugliuffici e sui serviziper i laureati.

Laureati

7

https://www.unibo.it/corsi/Laurea/IngegneriaMeccanicaBO/Pagine/Docenti.aspxhttp://www.ingegneriarchitettura.unibo.it/it/studenti-in-arrivohttp://www.ingegneriarchitettura.unibo.it/it/studenti-iscrittihttp://www.ingegneriarchitettura.unibo.it/it/studenti-internazionalihttp://www.ingegneriarchitettura.unibo.it/it/studenti-laureati

Rapporto del Corso di Studio 2017

D. IL CORSO DI STUDIO IN CIFRELa sezione presenta i risultati del Corso di Studio nellultimo triennio.I dati pi importanti mostrano: quanti sono gli iscritti, a quanti sono stati assegnati obblighi formativi aggiuntivi, quanti studenti rinunciano dopo il primoanno, quanti si laureano in corso, le opinioni sulla didattica di laureandi e studenti frequentanti, la condizione occupazionale dei laureati.Informazioni e dati di questa sezione, aggiornati al3 maggio2017, sono acquisiti dai database di AteneoeAlmaLaurea.I Corsi di Studio possono aver subto modifiche di ordinamento nel passaggio da un anno accademico allaltro e i dati presentati in questa sezione possono fareriferimento ad un Corso con un ordinamento leggermente differente rispetto a quello attuale (per esempio nella denominazione del Corso, nel piano didattico onellelenco dei docenti).I Corsi di Studio dellUniversit di Bologna sono stati riformati secondo il DM 270/04; la maggior parte di essi a partire dallanno accademico 2008/2009.Nel caso non siano ancora disponibili per un triennio completo i dati del Corso di Studio riformato ex DM 270/04, per alcune informazioni come ad esempiolopinione dei laureati ela condizione occupazionale, vengono mostrati anche i dati del Corso di Studio cos come si presentava prima della riforma. Nelletabelle e nei grafici relativi alle opinioni degli studenti frequentanti e alla mobilit internazionale, si preferito mostrare idati senza distiguerli tra il corsoattualee l'eventualeCorso di Studio precedente la riforma (corso ex D.M. 509).Lo studente appartiene alla coorte del corso di studio al quale risulta iscritto al 31 dicembre dellanno di inizio carriera.

D.1. INGRESSO NEL MONDO UNIVERSITARIOCaratteristiche degli studenti del Corso al loro ingresso nel mondo universitario. Le tabelle e i grafici forniscono informazioni sulle caratteristiche degli studenti,sugli esiti di un eventuale test di accesso e sugli studenti ai quali viene assegnato un obbligo formativo aggiuntivo (OFA).

D.1.1. ISCRITTIIl grafico mostra il numero degli studenti iscritti al 1 anno.In aggiunta, la tabella mostra, per ciascun anno accademico,il numero degli studenti appartenenti alla coortee gli iscritti a ciascunanno di corso.

Iscritti al 1 annoI dati sono relativi al Corso D.M. 270/04 Ingegneria meccanica (codice 0927)

8

http://www.unibo.it/Portale/Offerta+formativa/SistemaUniversitario/default.htm

Corso di Laurea in Ingegneria meccanica

I dati sono relativi al Corso D.M. 270/04 Ingegneria meccanica (codice 0927)

Studenti iscritti

Stud

enti

della

coo

rte

Stud

enti

iscrit

ti al

prim

o an

no

Stud

enti

iscrit

ti al

seco

ndo

anno

Stud

enti

iscrit

ti al

terz

o an

no

Stud

enti

iscrit

ti fu

ori c

orso

a.a. 2014/2015 174 182 145 141 152a.a. 2015/2016 183 196 160 137 174a.a. 2016/2017 181 196 169 147 168

D.1.2. DATI DI APPROFONDIMENTO SULLINGRESSO NEL MONDO UNIVERSITARIO

D.1.2.1. ISCRITTI ALLE SELEZIONI DEI CORSI DI STUDIO A NUMERO PROGRAMMATOPer tutti i corsi a numero programmato, previsto un numero massimo di posti disponibili e una modalit di selezione che servea formulare la graduatoria sulla base della quale gli studenti potranno iscriversi al corso. Le modalit di gestione del bando e dellagraduatoria, compresi i recuperi, possono essere diverse di anno in anno. La selezione pu essere specifica per un singolo Corso diStudio oppure pu svolgersi in ununica prova comune a pi corsi dello stesso Ateneo o di altri Atenei.Si intende per:

Posti disponibili = i posti previsti dal bando per il Corso di Studio o determinati da successive previsioni di legge; sono esclusiulteriori posti riservati in relazione a caratteristiche peculiari del Corso (es: per alcuni Corsi di studio internazionali, non sonocompresi i posti per studenti stranieri selezionati presso altro Ateneo).

Numero di partecipanti alla selezione = numero di partecipazioni effettive (nel caso siano previste pi tornate di selezioni, ildato corrisponde alla somma di tutte le partecipazioni alle varie selezioni).

Nel caso di prove comuni per pi Corsi di Studio, la tabella riporta il numero di partecipanti al test con il Corso di studio indicato comeprima scelta.Per le lauree delle professioni sanitarie sono mostrati gli iscritti al test specificando se abbiano indicato il corso come prima, secondae terza scelta. Per le lauree magistrali a ciclo unico della Scuola di Medicina e Chirurgia viene presentato il numero complessivo diiscrittialla selezione unica.

I dati sono relativi al Corso D.M. 270/04 Ingegneria meccanica (codice 0927)

N. p

osti

disp

onib

ili

N. p

arte

cipa

nti

a.a. 2014/2015 200 267a.a. 2015/2016 200 327a.a. 2016/2017 200 309

9

Rapporto del Corso di Studio 2017

D.1.2.2. CARATTERISTICHE DEGLI STUDENTI IN INGRESSOI dati rappresentano un gruppo di studenti (ovvero una coorte) che iniziano nello stesso anno accademico la propria carrierauniversitaria. Non vengono considerati quindi, ad esempio, gli studenti trasferiti o che abbiano richiesto un passaggio di Corso, n gliiscritti ad una seconda laurea.Lo studente appartiene alla coorte del corso di studio al quale risulta iscritto al 31 dicembre dellanno di inizio carriera.Le tabelle mostrano numero, provenienza geografica, cittadinanza, genere, tipo di diploma e voto di diploma degli studenti che siiscrivono al Corso.

I dati sono relativi al Corso D.M. 270/04 Ingegneria meccanica (codice 0927)

Provenienza Sesso Et immatricolazione

Stud

enti

della

coo

rte

Resid

enti

nella

pro

vinc

ia d

ella

sede

dida

ttica

del

CdS

Resid

enti

in a

ltre

prov

ince

sedi

dida

ttich

e de

ll'at

eneo

Resid

enti

in a

ltre

prov

ince

del

l'Em

ilia

Rom

agna

Resid

enti

in a

ltre

regi

oni i

talia

ne

Resid

enti

all'e

ster

o

Stud

enti

con

citta

dina

nza

este

ra

M F 19 o

men

o

20 -

24

25 o

pi

Coorte 2014/2015 174 45,4% 14,9% 3,4% 35,6% 0,6% 4,0% 91,4% 8,6% 89,7% 9,2% 1,1%Coorte 2015/2016 183 43,7% 16,4% 2,7% 36,1% 1,1% 3,3% 91,3% 8,7% 93,4% 6,0% 0,5%Coorte 2016/2017 181 49,7% 16,0% 2,2% 31,5% 0,6% 2,2% 88,4% 11,6% 92,8% 5,5% 1,7%

Diploma Voto di maturit

Istit

uti P

rofe

ssio

nali

Istit

uti T

ecni

ci

Istit

uti M

agist

rali

e Li

cei P

sico

-Pe

dago

gici

Lice

i Sci

entif

ici,

Cla

ssic

i e L

ingu

istic

i

Altr

i ist

ituti

italia

ni

Dip

lom

a es

tero

Tito

lo n

on d

ispon

ibile

Voto

di d

iplo

ma

com

pres

o tra

60

e 69

Voto

di d

iplo

ma

com

pres

o tra

70

e 79

Voto

di d

iplo

ma

com

pres

o tra

80

e 89

Voto

di d

iplo

ma

com

pres

o tra

90

e10

0

Voto

di d

iplo

ma

non

rilev

abile

Coorte 2014/2015 1,1% 22,4% 1,1% 70,7% 0,6% 2,3% 1,7% 7,5% 26,4% 31,6% 33,3% 1,1%Coorte 2015/2016 9,3% 83,6% 0,5% 3,8% 2,7% 10,9% 29,5% 27,9% 30,6% 1,1%Coorte 2016/2017 0,6% 13,3% 48,6% 0,6% 37,0% 6,6% 12,2% 18,2% 26,0% 37,0%

10

Corso di Laurea in Ingegneria meccanica

D.1.2.3. OBBLIGHI FORMATIVI AGGIUNTIVIStudenti del Corso che hanno ricevuto un obbligo formativo aggiuntivo (OFA).LOFA un obbligo formativo assegnato agli studenti immatricolati che non sono in possesso di un'adeguata preparazione iniziale. Lemodalit di verifica della preparazione iniziale degli studenti e di superamento dell'OFA sono descritte allinterno del Regolamento delCorso di Studio e possono cambiare di anno in anno. Se uno studente non supera lOFA deve iscriversi alprimo anno come ripetente.I dati rappresentano un gruppo di studenti (ovvero una coorte) che iniziano nello stesso anno accademico la propria carrierauniversitaria. Non vengono considerati quindi, ad esempio, gli studenti trasferiti o che abbiano richiesto un passaggio di Corso, n gliiscritti ad una seconda laurea. Lo studente appartiene alla coorte del corso di studio al quale risulta iscritto al 31 dicembre dellanno diinizio carriera.La tabella mostra gli studenti della coorte, il numero di studenti ai quali stato assegnato lOFA, quantilo hanno superato, lapercentuale di studenti chehannoavuto lOFA assegnato rispetto agli studentidella coortee la percentuale di quantihanno superatolOFA rispetto a quanti lo hannoricevuto.Le ultime due colonne della tabella mostrano il numero di studenti, tra quelli ai quali stato assegnato l'OFA, che hanno lasciatoil Corso diStudio tra il primo e il secondo anno per abbandono degli studio che si sono iscritti nuovamente al primo anno comeripetenti.

I dati sono relativi al Corso D.M. 270/04 Ingegneria meccanica (codice 0927)

Studenti con OFAiniziali che lasciano

la coorte tra il1 e il 2 anno

Stud

enti

della

coo

rte

(a)

Stud

enti

con

OFA

(b)

Stud

enti

con

OFA

supe

rato

(c)

% st

uden

ti co

n O

FA ri

spet

to a

gli

stud

enti

della

coo

rte

(b/a

)

% st

uden

ti co

n O

FA su

pera

to ri

spet

toal

num

ero

iniz

iale

di s

tude

nti c

onO

FA (c

/b)

N. s

tude

nti c

on O

FA c

heab

band

onan

o gl

i stu

di

N. s

tude

nti c

on O

FA c

he si

iscr

ivon

oal

lann

o su

cces

sivo

com

e rip

eten

ti

Coorte 2013/2014 165 26 23 15,8% 88,5% 6 1Coorte 2014/2015 174 13 07 7,5% 53,8% 3 4Coorte 2015/2016 183 05 03 2,7% 60,0% 1 0Coorte 2016/2017 181 04 00 0 0*Nota:Alla data di pubblicazione di questo rapporto ilnumero di studenti con OFAsuperato, cos come il numero di studenti conOFA inizialee che lasciano il corso tra il primo e il secondo anno, rilevabilesolo per gli a.a. 2013/14, 2014/15 e 2015/16.

11

Rapporto del Corso di Studio 2017

D.2. REGOLARIT NEGLI STUDILe tabelle e i grafici forniscono informazioni sul numero degli studenti che lasciano il Corso tra 1 e 2 anno e sul numero dei laureati in corso, conapprofondimenti sui crediti conseguiti dagli studenti al termine del primo anno di Corso, sugli esami superati e voto medio conseguito per ciascun insegnamento edati sulla mobilit internazionale.

D.2.1. STUDENTI CHE LASCIANO IL CORSO TRA 1 E 2 ANNOI dati rappresentano un gruppo di studenti (ovvero una coorte) che iniziano nello stesso anno accademico la propria carrierauniversitaria. Non vengono considerati quindi, ad esempio, gli studenti trasferiti o che abbiano richiesto un passaggio di Corso, n gliiscritti ad una seconda laurea.Lostudente appartiene alla coorte del corso di studio al quale risulta iscritto al 31 dicembre dellanno di inizio carriera.Il grafico mostra la percentuale di studenti che abbandonano gli studi dopo il primo anno.La tabella mostra la numerosit della coorte, la percentuale degli studenti che hanno lasciato il Corso per abbandono degli studi,passaggio ad altro Corso di Studio dellAteneo o trasferimento ad altro Ateneo, la percentuale degli studenti iscritti ripetenti e gli iscrittial secondo anno.

Percentuale di abbandoni degli studi tra 1 e 2 annoI dati sono relativi al Corso D.M. 270/04 Ingegneria meccanica (codice 0927)

I dati sono relativi al Corso D.M. 270/04 Ingegneria meccanica (codice 0927)

Stud

enti

della

coo

rte

% a

bban

doni

deg

li st

udi

% p

assa

ggi e

tras

ferim

enti

% st

uden

ti rip

eten

ti

Stud

enti

della

coo

rte

al 2

an

no

Coorte 2013/2014 165 11,5% 8,5% 0,6% 131Coorte 2014/2015 174 6,9% 3,4% 2,3% 152Coorte 2015/2016 183 8,7% 3,8% 0,0% 160

12

Corso di Laurea in Ingegneria meccanica

D.2.2. LAUREATI IN CORSOI dati rappresentano un gruppo di studenti (ovvero una coorte) che iniziano nello stesso anno accademico la propria carrierauniversitaria. Non vengono considerati quindi, ad esempio, gli studenti trasferiti o che abbiano richiesto un passaggio di Corso, n gliiscritti ad una seconda laurea.Lostudente appartiene alla coorte del corso di studio al quale risulta iscritto al 31 dicembre dellanno di inizio carriera.Il grafico e la tabella mostrano la situazione delle coorti indicate, al termine della durata normale del Corso di Studio, evidenziando lapercentuale dei laureati in corso, degli studenti che risultano ancora iscritti (fuori corso e ripetenti), degli studenti che hanno lasciato ilCorso (che includono passaggi, trasferimenti e abbandono degli studi).

Situazione degli studenti della coorte 2013/2014 al termine della durata normale del percorso di studiI dati sono relativi al Corso D.M. 270/04 Ingegneria meccanica (codice 0927)

I dati sono relativi al Corso D.M. 270/04 Ingegneria meccanica (codice 0927)

Studentidella

coorte

Laureati in corso Passaggitrasferimentie abbandonidegli studi

Ancora iscritti alcorso (iscritti fuoricorso e ripetenti)

N. % N. % N. %

Coorte 2011/2012 198 62 31,3% 73 36,9% 63 31,8%Coorte 2012/2013 178 41 23,0% 62 34,8% 75 42,1%Coorte 2013/2014 165 65 39,4% 46 27,9% 54 32,7%

13

Rapporto del Corso di Studio 2017

D.2.3. DATI DI APPROFONDIMENTO SULLA REGOLARIT NEGLI STUDI

D.2.3.1. CREDITI DEGLI STUDENTI CONSEGUITI AL PRIMO ANNORegolarit degli studenti nel superare gli esami.Il grafico mostra la distribuzione degli studenti della coorte che proseguono al secondo anno, nello stesso corso di studio, in base aicrediti acquisiti entro il 31 ottobre dell'anno solare successivo all'immatricolazione.In aggiunta, la tabella mostra il numero di studenti della coorteiscritti al secondo anno nello stesso Corso di Studio e la media deicrediti acquisiti dagli studenti durante il primo anno.

Distribuzione degli studenti della coorte 2015/2016 (al 2 anno) in base al numero di crediti acquisiti durante il 1 anno *I dati sono relativi al Corso D.M. 270/04 Ingegneria meccanica (codice 0927)

I dati sono relativi al Corso D.M. 270/04 Ingegneria meccanica (codice 0927)

% studenti con *

Stud

enti

della

coo

rte

iscrit

ti al

2

anno

nello

stes

so C

dS

0 cr

editi

acq

uisit

i

da 1

a 2

0 cr

editi

acq

uisit

i

da 2

1 a

40 c

redi

ti ac

quisi

ti

41 o

pi

cre

diti

acqu

isiti

Med

ia c

redi

ti pe

r stu

dent

e

Coorte 2013/2014 131 5,3% 18,3% 45,8% 30,5% 30,5Coorte 2014/2015 152 2,0% 18,4% 44,1% 35,5% 33,3Coorte 2015/2016 160 1,9% 18,8% 44,4% 35,0% 33,5*Nota: per convenzione si considerano i crediti acquisiti dagli studenti entro il 31 ottobre dell'anno solare successivo a quello diimmatricolazione.

14

Corso di Laurea in Ingegneria meccanica

D.2.3.2. ESAMI SUPERATI E VOTO MEDIO CONSEGUITO PER CIASCUN INSEGNAMENTOLa tabella presenta, in ordine alfabetico delle materie, i dati relativi al numero di esami superati e al voto medio conseguito per ciascuninsegnamento nellanno solare 2016. Il dato riferito allesame complessivo ed quindi comprensivo delle varie articolazioni del corsoin canali, esami integrati, moduli o sottogruppi divisi per lettera.Le materie che prevedono il conseguimento di una idoneit sono escluse.

I dati sono relativi al Corso D.M. 270/04 Ingegneria meccanica (codice 0927)

N. e

sam

i con

vot

o

Voto

med

io *

28622 ANALISI MATEMATICA T-A 167 24,028616 ANALISI MATEMATICA T-B 180 24,765900 COMPLEMENTI DI ANALISI MATEMATICA T 006 27,865896 COMPLEMENTI DI TECNOLOGIA MECCANICA T 002 00,035245 CONTROLLI AUTOMATICI M 001 00,028015 CONTROLLI AUTOMATICI T 019 25,833923 COSTRUZIONE DI MACCHINE M 004 00,034313 COSTRUZIONE DI MACCHINE T 136 24,629741 DISEGNO DI MACCHINE T 011 26,065904 DISEGNO MECCANICO E AUTOMATICO T C.I. 127 26,232084 DISEGNO MECCANICO E LABORATORIO T C.I. 004 00,029642 DISEGNO MECCANICO T 001 00,028030 ECONOMIA E ORGANIZZAZIONE AZIENDALE T 131 27,334310 ELEMENTI DELLE MACCHINE T 149 22,829606 ELEMENTI DI ANALISI MATEMATICA E GEOMETRIA T C.I. 002 00,037543 ELEMENTI DI COSTRUZIONE DI MACCHINE T ELABORATORIO T C.I. 001 00,0

29653 ELETTROTECNICA INDUSTRIALE T 116 21,931389 FISICA GENERALE T C.I. 154 24,628626 FISICA GENERALE T-A 004 00,028628 FISICA GENERALE T-B 017 22,533956 FISICA MATEMATICA T 004 00,034311 FISICA TECNICA E MECCANICA DEI FLUIDI T C.I. 087 26,929225 FONDAMENTI DI CHIMICA T 170 24,029227 FONDAMENTI DI INFORMATICA T 128 26,729228 GEOMETRIA E ALGEBRA T 083 23,033964 IMPATTO AMBIENTALE DEI SISTEMI ENERGETICI M 001 00,033925 IMPIANTI INDUSTRIALI M 001 00,037545 IMPIANTI MECCANICI E LOGISTICA T C.I. 126 25,531418 IMPIANTI MECCANICI T 002 00,031453 INGEGNERIA DELLE MATERIE PRIME T 101 28,765855 LOGISTICA INDUSTRIALE T 004 00,065899 MACCHINE E SISTEMI ENERGETICI T C.I. 132 27,333927 MACCHINE M 001 00,029674 MACCHINE T 002 00,037550 MACCHINE T E LABORATORIO DI MACCHINE T C.I. 002 00,029762 MANUTENZIONE DEI SISTEMI DI PRODUZIONE T 030 26,4

15

Rapporto del Corso di Studio 2017

N. e

sam

i con

vot

o

Voto

med

io *

37551 MECCANICA APPLICATA ALLE MACCHINE T C.I. 115 24,929679 MECCANICA APPLICATA ALLE MACCHINE T ELABORATORIO T C.I. 001 00,0

33928 MECCANICA DELLE MACCHINE M 001 00,029690 MECCANICA RAZIONALE T 111 24,130131 METALLURGIA MECCANICA M 001 00,029773 METALLURGIA T 009 23,073628 METALLURGIA T 124 24,829697 MISURE MECCANICHE, TERMICHE E COLLAUDO T 134 26,233946 PROGETTAZIONE DI SISTEMI DI TRASPORTO M 001 00,029777 SCIENZA DEI MATERIALI T 060 25,831399 SISTEMI ENERGETICI T 001 00,029780 STRUMENTAZIONE E AUTOMAZIONE INDUSTRIALE T 003 00,029719 TECNOLOGIA MECCANICA E SISTEMI DI LAVORAZIONE T 001 00,032632 TECNOLOGIA, SISTEMI DI LAVORAZIONE E APPLICAZIONI TC.I. 126 25,5

33929 TECNOLOGIE SPECIALI M 003 00,077883 TRATTAMENTI SUPERFICIALI E RIVESTIMENTI PERMATERIALI METALLICI M 001 00,0

I dati sono relativi al Corso D.M. 509/99 Ingegneria meccanica (codice 0052)

N. e

sam

i con

vot

o

Voto

med

io *

17912 ANALISI MATEMATICA L-B 358139 COSTRUZIONE DI MACCHINE L 344500 DISEGNO DI MACCHINE L 117380 ECONOMIA E ORGANIZZAZIONE AZIENDALE L 158149 ELEMENTI DELLE MACCHINE L 117916 FISICA GENERALE L-B 117908 GEOMETRIA E ALGEBRA L-A 257943 LOGISTICA INDUSTRIALE L 117386 MECCANICA DEGLI AZIONAMENTI L 157963 MISURE MECCANICHE, TERMICHE E COLLAUDO L 135077 TECNOLOGIA MECCANICA L 1* Nota: non si riporta il voto medio se il numero di esami superati inferiore o pari a 5.

16

Corso di Laurea in Ingegneria meccanica

D.2.4. DATI DI APPROFONDIMENTO SULLINTERNAZIONALIZZAZIONELe tabelle riportano dati relativi alla mobilit internazionale in entrata e in uscita.I dati si riferiscono al Corso di Studioindipendentemente dal fatto che gli studenti abbiano frequentato il corso attuale oil corso di Studio precedente allariforma (corso ex D.M. 509).

D.2.4.1. ESAMI SUPERATI DAGLI STUDENTI IN MOBILIT IN ENTRATALa tabella mostra il numero di studenti in mobilit in entrata (studenti incoming) che hanno superato esamidi insegnamenti offertidal Corso di Studio. indicato il numero complessivo di esami superati da questi studenti durante l'anno accademico trascorso pressol'Universit di Bologna.I dati provengono dall'applicativo AlmaRM: sistema realizzato dall'Universit di Bologna per gestire online i programmi di mobilitstudentesca.Si precisa che per studenti incoming si intendono gli studenti di scambio provenienti da universit con le quali sono stati stipulati degliaccordi di mobilit.I dati si riferiscono al Corso di Studio indipendentemente dal fatto che gli studenti abbiano frequentato insegnamenti erogati dal corsoattuale o dal Corso di Studio precedente la riforma (corso ex D.M. 509).----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

La tabella non riporta la riga relativa a un anno accademico nel caso in cui il numero degli studenti incoming sia pari a zero.

La tabellanon presentesela precedentecondizione si verifica per tutti e tre gli anni accademici 2013/14, 2014/15 e 2015/16.

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------*Nota: nel caso il piano di studi dello studente di scambio preveda insegnamenti erogati da corsi di studio diversi, lo studente compreso nel totale di tutti i corsi di studio coinvolti.

I dati sono relativi al Corso D.M. 270/04 Ingegneria meccanica (codice 0927) e al Corso D.M. 509/99 Ingegneria meccanica (codice 0052)

Stud

enti

inco

min

g *

Tota

le a

ttivi

t fo

rmat

ive

del C

dSsu

pera

te d

agli

stud

enti

inco

min

g

a.a. 2013/2014 11 14a.a. 2014/2015 18 27a.a. 2015/2016 14 19

17

http://www.unibo.it/it/servizi-e-opportunita/servizi-online/guida-servizi-online-studenti/almarm

Rapporto del Corso di Studio 2017

D.2.4.2. PARTECIPANTI A PROGRAMMI DI MOBILIT INTERNAZIONALE IN USCITALa tabella illustra il numero di studenti che hanno partecipato in un determinato anno accademico ai seguenti programmi di mobilitinternazionale: Eplus-Erasmus Studio, Eplus-Erasmus Placement, Action 2 (Partnership EMA2), Swiss-European Mobility Programme,progetto Semestri a Buenos Aires, Overseas. La colonna corrispondente a ciacun programma pubblicata solo nel caso vi sia almenoun partecipante.Il dato non comprende gli eventuali studenti partecipanti ad altre forme di mobilit e attivit di formazione nellambito delle ulterioriopportunit di studio allestero messe a disposizione dal Corso di Studio, dalla Scuola e dall'Universit di Bologna (ad esempio nonsono comprese le borse di studio per lo svolgimento della tesi all'estero).I dati provengono dall'applicativo AlmaRM: sistema realizzato dall'Universit di Bologna per gestire online i programmi di mobilitstudentesca.I dati si riferiscono al Corso di Studio indipendentemente dal fatto che gli studenti siano iscritti al corso attuale o al Corso di Studioprecedente la riforma (corso ex D.M. 509).

I dati sono relativi al Corso D.M. 270/04 Ingegneria meccanica (codice 0927) e al Corso D.M. 509/99 Ingegneria meccanica (codice 0052)

Numerostudenti

partecipantiai programmi

di mobilitinternazionale

*

Stud

enti

iscrit

ti ag

li an

ni su

cces

sivi a

lpr

imo

Epl

us -

Era

smus

Stu

dio

*

Tota

le st

uden

ti pa

rtec

ipan

ti

% S

tude

nti p

arte

cipa

nti /

Stu

dent

iisc

ritti

agli

anni

succ

essiv

i al p

rimo

a.a. 2013/2014 502 0 0 0,0%a.a. 2014/2015 484 1 1 0,2%a.a. 2015/2016 503 1 1 0,2%(*) Nel 2013/14 Eplus-Erasmus Studio era: Erasmus Studio; Eplus-Erasmus Placement era: Erasmus Placement.

D.2.4.3. LAUREATI CHE HANNO ACQUISITO CREDITI ALLESTEROLa tabella mostra la percentuale dei laureati in un dato anno solare con crediti acquisiti all'estero e tracciati nella propria carriera.Sono considerati siai laureati che hanno frequentato il Corso di Studio attuale, sia eventualilaureatichehanno frequentatoprecedentiordinamenti.

I dati sono relativi al Corso D.M. 270/04 Ingegneria meccanica (codice 0927) e al Corso D.M. 509/99 Ingegneria meccanica (codice 0052)

Tota

le la

urea

ti *

nell

anno

sola

re

Laur

eati

con

CFU

acq

uisit

i all

este

rotra

ccia

ti ne

lla c

arrie

ra

% la

urea

ti co

n C

FU a

cqui

siti a

lles

tero

tracc

iati

nella

car

riera

sul t

otal

e

Anno solare 2014 105 1 1,0%Anno solare 2015 118 1 0,8%Anno solare 2016 124 1 0,8%*Nel "Totale laureati", per ciascun anno solare,sono considerati sialaureati che hanno frequentato il Corso di Studio attuale, siaeventualilaureatichehanno frequentatoprecedenti ordinamenti.

18

http://www.unibo.it/it/servizi-e-opportunita/servizi-online/guida-servizi-online-studenti/almarm

Corso di Laurea in Ingegneria meccanica

D.3. OPINIONE DEI LAUREATI E DEGLI STUDENTILe tabelle e i grafici forniscono informazioni sul numero dei laureandi che ha espresso giudizio positivo sul Corso, con un approfondimento sui giudizi espressidagli studenti frequentanti sugli insegnamenti.

D.3.1. OPINIONE LAUREATIIl grafico mostra la percentuale di laureati (indagine AlmaLaurea) che ha risposto positivamente alla domanda: "Sei complessivamentesoddisfatto del corso di laurea".In aggiunta, la tabella mostra la percentuale di studenti che, alla domanda se si iscriverebbero di nuovo all'Universit, ha risposto "Si,allo stesso corso dell'Ateneo".Nel caso non siano ancora disponibili per un triennio completo i dati del Corso di Studio riformato ex DM 270/04, vengono mostrati idati del Corso di Studio cos come si presentava prima della riforma.Il dato del Corso di Studio confrontato con la media dei Corsi di Studio della stessa classe degli Atenei italianiper gli anni solariindicati.

Laureati nellanno 2016 che, alla domanda se sono complessivamente soddisfatti del CdS, hanno risposto con giudizio positivoI dati sono relativi al Corso D.M. 270/04 Ingegneria meccanica (codice 0927)

19

Rapporto del Corso di Studio 2017

I dati sono relativi al Corso D.M. 270/04 Ingegneria meccanica (codice 0927)

N. l

aure

ati

N. q

uest

iona

ri co

mpi

lati

% g

iudi

zi p

ositi

vi a

lla d

oman

da

Sei

com

ples

sivam

ente

sodd

isfat

to d

elC

orso

di S

tudi

% d

i risp

oste

S

allo

stes

so c

orso

dell

Ate

neo

alla

dom

anda

Ti

iscriv

eres

ti di

nuo

vo a

llU

nive

rsit

CdS 0093 0091 84,6% 81,3%

Anno solare 2014 CdS della stessaClasse - Ateneiitaliani

6108 5724 89,2% 75,4%

CdS 0110 0109 96,3% 82,6%

Anno solare 2015 CdS della stessaClasse - Ateneiitaliani

8326 7469 89,2% 74,4%

CdS 0121 0119 84,9% 72,3%

Anno solare 2016 CdS della stessaClasse - Ateneiitaliani

9141 8157 89,4% 74,4%

Nota: I giudizi relativi ai Corsi di Studio con un numero di laureati inferiore a 5 non vengono visualizzati.

Per approfondimenti consultare il Rapporto Profilo dei laureati di AlmaLaurea.

D.3.2. DATI DI APPROFONDIMENTO SULLOPINIONE DEGLI STUDENTI

D.3.2.1. OPINIONE STUDENTI FREQUENTANTII grafici mostrano le percentuali di studenti frequentanti che hanno espresso giudizi positivi (somma delle risposte "Pi si che no" e"Decisamente s") e giudizi negativi (somma delle risposte "Pi no che si" e "Decisamente no") alle domande del questionario negliultimi tre anni accademici: 2013/14, 2014/15 e 2015/16.Per le domande n. 8 e n.16 le percentuali sono calcolate escludendo gli studenti che dichiarano che le attivit oggetto del quesito nonsono previste.I dati si riferiscono alle opinioni degli studenti frequentanti le lezioni, indipendentemente dal fatto che essi siano iscritti al corso attualeo a precedenti ordinamenti o al corso di Studio precedente la riforma (corso ex D.M. 509).La rilevazione e la successiva analisi delle opinionidegli studenti frequentanti curataper l'Ateneodi Bologna da Aform - Settoreprogettazione didattica e quality assurancee da Arag - Settore Programmazione e Supporto alla Valutazione. I risultati complessivi sonodisponibili sul sito Opinioni degli studenti.

I dati sono relativi al Corso D.M. 270/04 Ingegneria meccanica (codice 0927) e al Corso D.M. 509/99 Ingegneria meccanica (codice 0052)

1: Le conoscenze preliminari possedutesono risultate sufficienti per lacomprensione degli argomenti previsti nelprogramma desame?

2: Il carico di studio dellinsegnamento proporzionato ai crediti assegnati?

20

http://www2.almalaurea.it/cgi-php/universita/statistiche/framescheda.php?anno=2016&corstipo=L&ateneo=70003&facolta=tutti&gruppo=tutti&classe=tutti&corso=tutti&postcorso=0370106200900006&LANG=it&CONFIG=profilohttp://opinionistudenti.unibo.it/

Corso di Laurea in Ingegneria meccanica

3: Il materiale didattico (indicato edisponibile) adeguato per lo studio dellamateria?

4: Le modalit desame sono state definitein modo chiaro?

5: Gli orari di svolgimento di lezioni,esercitazioni e altre eventuali attivitdidattiche sono rispettati?

6: Il docente stimola / motiva linteresseverso la disciplina?

7: Il docente espone gli argomenti in modochiaro?

8: Le attivit didattiche integrative(esercitazioni, tutorati, laboratori, etc.) sonoutili allapprendimento della materia?

9: Linsegnamento stato svolto in manieracoerente con quanto dichiarato sul sitoWeb del corso di studio?

10: Il docente reperibile per chiarimenti espiegazioni?

21

Rapporto del Corso di Studio 2017

11: Sei interessato/a agli argomenti trattatinellinsegnamento?

12: Sei complessivamente soddisfatto/a dicome stato svolto questo insegnamento?

13: Tutte le lezioni che hai frequentatosono state svolte o comunque presiedutedal titolare dellinsegnamento?

14: Le aule in cui si sono svolte le lezionisono risultate adeguate (si vede, si sente, sitrova posto)?

15: Lorario delle lezioni degli insegnamentiprevisti nel periodo di riferimento statocongegnato in modo tale da consentireuna frequenza e una attivit di studioindividuale adeguate?

16: I locali e le attrezzature dedicate allosvolgimento di esercitazioni, di laboratori,di seminari, ecc. sono adeguati?

17: Il docente ha attribuito sufficienteimportanza al questionario (cio ha fornitole istruzioni e il tempo necessario allacompilazione, ha spiegato lo scopo dellarilevazione, ecc.)?

22

Corso di Laurea in Ingegneria meccanica

I dati sono relativi al Corso D.M. 270/04 Ingegneria meccanica (codice 0927) e al Corso D.M. 509/99 Ingegneria meccanica (codice 0052)

N. i

scrit

ti re

gola

ri

N. q

uest

iona

ri co

mpi

lati

a.a. 2013/2014 451 2414a.a. 2014/2015 459 2902a.a. 2015/2016 490 3038

Per approfondimenti consultare il sito con i risultati delle indagini sullopinione degli studenti.

D.4. INSERIMENTO NEL MONDO DEL LAVOROEsito dellinserimento nel mondo del lavoro degli studenti del Corso. Le tabelle e i grafici forniscono informazioni sulla condizione occupazionale dei laureati aun anno dalla laurea. Inoltre riportata la percentuale di laureati che hanno conseguito crediti formativi per l'attivit di tirocinio curriculare, durante la lorocarriera.

D.4.1. CONDIZIONE OCCUPAZIONALECondizione occupazionale dei laureati a un anno dalla laurea.I dati provengono dai Rapporti AlmaLaurea sulla condizione occupazionale dei laureati.Il grafico mostra, a un anno dalla laurea,chi lavora, chi non lavora ma iscritto ad un Corso di Studio di secondo ciclo, chi non lavorae non cerca, chi non lavora ma cerca lavoro.In aggiunta, la tabella mostra il numero degli intervistati, la percentuale di chi impegnato in attivit di praticantato o tirocinio elefficacia della laurea sul lavoro svolto.Le informazioni riguardano i soli laureatiche hanno frequentatocorsi ex DM 270/04. Nel caso non siano ancora disponibili per untriennio completo i dati del Corso di Studio riformato ex DM 270/04, vengono mostrati anche i dati del Corso di Studio cos come sipresentava prima della riforma.

Condizione occupazionale e formativa dei laureati nellanno solare 2015 a 1 anno dalla laureaI dati sono relativi al Corso D.M. 270/04 Ingegneria meccanica (codice 0927)

23

http://opinionistudenti.unibo.it/2015/5/828

Rapporto del Corso di Studio 2017

I dati sono relativi al Corso D.M. 270/04 Ingegneria meccanica (codice 0927)

Condizione occupazionale e formativa (1) Efficacia dellalaurea nel lavorosvolto (riferitaai laureati che

dichiaranodi dedicarsi

al lavoro) (3)

N. i

nter

vist

ati

Lavo

ra e

non

is

critt

o al

la la

urea

di 2

ci

clo

Lavo

ra e

d

iscrit

to a

lla la

urea

di 2

ci

clo

Non

lavo

ra e

d

iscrit

to a

lla la

urea

di

2 c

iclo

Non

lavo

ra, n

on

iscr

itto

alla

laur

ea d

i2

cic

lo e

non

cer

ca la

voro

Non

lavo

ra, n

on

iscr

itto

alla

laur

ea d

i2

cic

lo e

cer

ca la

voro

Non

lavo

ra, n

on c

erca

ma

im

pegn

ato

in u

n co

rso

univ

ersit

ario

/pr

atic

anta

to (2

)

Eff

icac

e /

mol

to e

ffic

ace

Abb

asta

nza

effic

ace

CdS 0062 6,5% 12,9% 80,6% 72,6% 33,3% 16,7%Anno di Laurea2013

CdS della stessaClasse - Ateneiitaliani

3947 4,0% 14,5% 79,3% 0,9% 1,3% 69,4% 23,3% 26,7%

CdS 0076 9,2% 9,2% 77,6% 3,9% 71,1% 57,1% 21,4%Anno di Laurea2014

CdS della stessaClasse - Ateneiitaliani

6038 5,2% 12,6% 79,2% 1,4% 1,6% 71,1% 28,6% 30,8%

CdS 0089 4,5% 14,6% 79,8% 1,1% 76,4% 37,5% 31,3%Anno di Laurea2015

CdS della stessaClasse - Ateneiitaliani

7117 5,8% 11,5% 78,8% 2,1% 1,8% 71,6% 27,0% 32,1%

Le percentuali di risposterelative ai Corsi di studio con un numero di laureati inferiore a 5 non vengono visualizzate.Note del Rapporto Condizione occupazionale dei laureati di AlmaLaurea(1) "Condizione occupazionale e formativa": la quota di occupati data dalla somma di chi lavora e non iscritto alla laurea di II ciclo edi chi lavora ed iscritto alla laurea di II ciclo. La quota di coloro che sono iscritti alla laurea di II ciclo data dalla somma di chi lavorae studia e chi studia solamente.(2) "Quota che non lavora, non cerca ma impegnato in un Corso universitario/praticantato": nella definizione applicata rientranotutti coloro che risultano impegnati in tirocini o praticantati, dottorati di ricerca, scuole di specializzazione, master universitari (di primoo secondo livello) e altri corsi di laurea (di qualunque tipo, compresi i corsi attivati presso una delle Istituzioni di Alta FormazioneArtistica e Musicale). L'elaborazione prevista dal D.M. 544/2007; dal D.D. 61/2008 e i pi recenti D.M. 17, 22 settembre 2010 e D.M.50, 23 dicembre 2010 (requisiti di trasparenza).(3) La valutazione dellefficacia della laurea stata ottenuta combinando la richiesta del titolo per il lavoro svolto e il livello di utilizzodelle competenze apprese alluniversit.Ulteriore notaNel questionario AlmaLaurea i laureati di I ciclo dichiarano, attraverso tre domande distinte, se stanno lavorando oppure no, se stannocercando lavoro e se sono iscritti alla laurea di II ciclo. Si tenga presente che vi sono laureati che non svolgono nessuna di queste treattivit, altri che ne svolgono una o pi contemporaneamente.

Per approfondimenti consultare il Rapporto Condizione occupazionale dei laureati di AlmaLaurea.

24

http://www2.almalaurea.it/cgi-php/universita/statistiche/framescheda.php?anno=2016&corstipo=L&ateneo=70003&facolta=tutti&gruppo=tutti&pa=70003&classe=tutti&corso=tutti&postcorso=0370106200900006&isstella=0&annolau=tutti&disaggregazione=tutti&LANG=it&CONFIG=occupazione

Corso di Laurea in Ingegneria meccanica

D.4.2. LAUREATI CHE HANNO ACQUISITO CREDITI MEDIANTE LATTIVIT DI TIROCINIOLa tabella mostra il numero di laureati,in un determinato anno solare, che hanno conseguito crediti formativi per l'attivit di tirociniocurriculare, durante la loro carriera.Le informazioni riguardano i soli laureatiche hanno frequentatocorsi ex DM 270/04. Nel caso non siano ancora disponibili per untriennio completo i dati del Corso di Studio riformato ex DM 270/04, vengono mostrati anche i dati del Corso di Studio cos come sipresentava prima della riforma.

I dati sono relativi al Corso D.M. 270/04 Ingegneria meccanica (codice 0927)N

. lau

reat

i

Laur

eati

con

CFU

acq

uisit

i con

latti

vit

di t

iroci

nio

(1)

Laur

eati

con

CFU

rico

nosc

iuti

inso

stitu

zion

e de

l tiro

cini

o (2

)

% L

aure

ati c

on C

FU a

cqui

siti c

onla

ttivi

t d

i tiro

cini

o su

l tot

ale

Anno solare 2014 093 077 1 82,8%Anno solare 2015 110 103 2 93,6%Anno solare 2016 121 117 0 96,7%Note:(1) il dato si riferisce ai laureati che hanno conseguito in carriera crediti formativi per lo svolgimento di una attivit definita cometirocinio / stage / internship.(2) Il dato si riferisce ai laureati che hanno in carriera l'attivit definita come tirocinio / stage / internship ottenuta tramitericonoscimento.La percentuale riportata nell'ultima colonna il rapporto tra i "Laureati con crediti acquisiti con l'attivit di tirocinio" e il "Totale deilaureati".

25

Rapporto del Corso di Studio 2017

E. PER SAPERNE DI PI: LA QUALIT DEL CORSO DI STUDIOL'Universit di Bologna individua tra i propri obiettivi quello dipromuovere la qualit dell'offerta formativa e investire in ambiti distintivi emultidisciplinari per l'Ateneo in relazione alle esigenze della persona e della societ(Piano Strategico 2016/2018).Gli studenti, cos come i datori di lavoro e la societ nel suo complesso, hanno diritto ad una formazione efficace per la crescitaindividuale e intellettuale, per lo sviluppo del senso critico e per l'inserimento nel mondo del lavoro.Nello Statuto e nel Piano Strategico, l'Universit di Bologna assicura agli studenti una didattica di qualit, in tutti i gradi della loro formazione e, aquesto scopo, adotta un sistema interno di qualit.Il sistema di assicurazione interna di qualitIl sistema di assicurazione interna di qualit l'insieme di processi e responsabilit adottati per garantire la qualit dei corsi di studiodell'Universit di Bologna.La garanzia della qualit di un Corso di Studio la rispondenza dei risultati raggiunti rispetto agli obiettivi prestabiliti, secondo questefasi:

Pianificazione: definire gli obiettivi

Gestione: realizzare le azioni previste

Autovalutazione: verificare se gli obiettivi sono statiraggiunti

Miglioramento: progettare azioni migliorative

Questo percorso permette di rispondere alle aspettative degli studenti, di indirizzare i comportamenti di chi insegna e di fornireindicatori per la valutazione dei risultati.L'autovalutazione si basa sull'analisi di dati significativi (ad esempio il numero di laureati in corso, le opinioni degli studenti e lasituazione occupazionale dei laureati) e mettein luce punti di forza e di debolezza per riflettere sui risultati raggiunti, per considerarecon occhio critico il proprio modo di lavorare e impegnarsi per il miglioramento continuo del Corso.Ecco cosa succede in ciascuna fase:

Pianificazione: I corsi di studio sono progettati dai Dipartimenti anche in consultazione con i portatori di interessi esterni,nel rispetto di quanto previsto dalla normativa in materia, delle linee guida degli Organi dAteneo, degli indirizzi definiti dal PianoStrategico.

Gestione: Scuole, Dipartimenti e Corsi di Studio concorrono insieme: allamministrazione generale, alla gestione delle attivitnecessarie allerogazione delle attivit formative (organizzazione delle lezioni, gestione aule, laboratori e biblioteche) e dellerelative prove di verifica (in ingresso e uscita), al funzionamento dei servizi agli studenti (servizi di orientamento in entrata, itineree in uscita; servizi per la mobilit internazionale; servizi amministrativi e per il diritto allo studio, etc.).

Le attivit sono organizzate in questo modo:

Cosa facciamo Chi se ne occupa

Professori Corso di Studio Scuole Dipartimenti AmministrazioneGenerale

Calendario didattico,programma dellelezioni e calendariodegli esami

x x x

Gestione dellerisorse finanziarie

x x

26

http://www.unibo.it/it/ateneo/chi-siamo/piano-strategicohttp://www.normateneo.unibo.it/NormAteneo/Statuto.htm

Corso di Laurea in Ingegneria meccanica

Insegnamenti in aula x

Gestione di aule elaboratori

x x

Biblioteche e salestudio

x x

Approvazione pianidi studio individuali

x

Comunicazione einformazione

x x x x

Servizio diorientamento

x x Area della Didattica

Tirocini x x Area della Didattica

ServiziAmministrativi:Segreteria Studenti

Area della Didattica

Borse di studio eprestiti ad honorem

Area Biblioteche eServizi allo Studio

Mobilit deglistudenti: contributie programmi diAteneo

Area relazioniInternazionali

Mobilit: borse pertesi all'estero

xArea Relazioniinternazionali

Mobilit:autorizzazioni ericonoscimenti

xArea Relazioniinternazionali

Altri servizi disupporto aglistudenti

x x x

Valutazione interna: ogni Corso di Studio esamina periodicamente i propri risultati, valutando, ad esempio, il numero degliiscritti, quanti studenti abbandonano gli studi, le opinioni degli studenti ecc.; in tal modo, vengono messi in luce punti di forza e didebolezza e le azioni di miglioramento messe in campo.Questa fase organizzata come segue:

Cosa facciamo Chi se ne occupa

Definizione, raccolta e pubblicazione dei dati da valutareSulla base degli indirizzi generali dell'Ateneo e degli standardnazionali e internazionali, vengono definiti gli strumenti attraversoi quali valutare i risultati (indicatori). I dati da valutare vengonoestratti e pubblicati ogni anno nel Rapporto del Corso di Studioe in altra documentazione. Dall'anno 2017 l'Agenzia Nazionale diValutazione del Sistema Universitario e della Ricerca (ANVUR)fornisce per tutti i Corsi di Studio un set di indicatori omogeneoper tutte le Universit italiane, che quindi affianca i dati statistici diAteneo.

Organi Accademici e Amministrazione CentraleDal 2017 anche ANVUR

27

http://almaorienta.unibo.it/http://www.unibo.it/it/servizi-e-opportunita/tirocini-e-job-placementhttp://www.unibo.it/it/didattica/iscrizioni-trasferimenti-e-laurea/segreterie-studentihttp://www.unibo.it/it/servizi-e-opportunita/borse-di-studio-e-agevolazionihttp://www.unibo.it/it/servizi-e-opportunita/borse-di-studio-e-agevolazionihttp://www.unibo.it/it/internazionalehttp://www.unibo.it/it/internazionalehttp://www.unibo.it/it/internazionalehttp://www.unibo.it/it/internazionalehttp://www.unibo.it/it/internazionalehttp://www.unibo.it/it/internazionale

Rapporto del Corso di Studio 2017

AutovalutazioneLestrutture didatticheed i Corsi di Studio valutano l'efficaciadelle soluzioni adottate in precedenza, analizzano l'andamentodelle proprie attivit formative e formulano proposte dimiglioramento.

Scuole, Dipartimentie Corsi di Studio

Audit internoLa condivisione dei risultati del processo di autovalutazioneavviene in queste fasi:- Analisi: il Presidio della Qualit dell'Ateneo analizza idocumenti di riesame e le relazioni delle Commissioni Paritetiche,considerando la capacit di identificare i problemi, di proporresoluzioni e lo sviluppo complessivo del sistema di assicurazioneinterna della qualit, in linea con quanto previsto dalle linee guidanazionali e europee.- Restituzione: le osservazioni sui risultati ottenuti e le buonepratiche adottate sono esaminati insieme ai referenti delle Scuole edei Corsi di Studio in incontri organizzati per ambito scientifico-disciplinare. I referenti ricevono osservazioni e input sulle aree disviluppo e sulle azioni da adottare in futuro per il miglioramentodei risultati.- Condivisione: le conclusioni dell'attivit di analisi e di confrontovengono sottoposte agli Organi Accademici e al Nucleo diValutazione di Ateneo.

Presidio della Qualit

Prorettore per la didattica

Organi Accademici

Miglioramento: sulla base degli esiti dell'audit interno, lestrutture didatticheed i Corsi di Studio pianificano le attivit dimiglioramento, per rendere i Corsi di Studio sempre pi rispondenti alle esigenze della societ. Il ciclo, quindi, riparte con ladefinizioni di azioni da mettere in atto, i cui risultati saranno poi a loro volta verificati, in un percorso continuo per la garanziadella qualit della didattica.

28

Corso di Laurea in Ingegneria meccanica

F. GLOSSARIOAbbandono degli studi

Interruzione degli studi per mancata iscrizione all'anno successivo o rinuncia degli studi.

AlmaLaureaAlmaLaurea un servizio innovativo che rende disponibili online i curriculum vitae dei laureati ponendosi come punto di incontro fraLaureati, Universit e Aziende.Nata nel 1994 su iniziativa dell'Osservatorio Statistico dell'Universit di Bologna, gestita da un Consorzio di Atenei Italiani con ilsostegno del Ministero dell'Istruzione, dell'Universit e della Ricerca, AlmaLaurea nasce con l'intento di mettere in relazione aziende elaureati e di essere punto di riferimento dall'interno della realt universitaria per tutti coloro (studiosi, operatori, ecc...) che affrontano avario livello le tematiche degli studi universitari, dell'occupazione, della condizione giovanile.

CFU - Crediti Formativi UniversitariI Crediti Formativi Universitari (CFU), introdotti dal DM 509/99 in adeguamento alla normativa Europea, corrispondono alla misuradellimpegno complessivo di apprendimento, compreso lo studio individuale, richiesto ad uno studente in possesso di adeguatapreparazione iniziale per l'acquisizione di conoscenze ed abilit nelle attivit formative previste dagli ordinamenti didattici dei corsi distudio. Generalmente, ad 1 CFU corrispondono 25 ore di impegno complessivo da parte dello studente.

ClasseLe classi di laurea raggruppano corsi di studio dello stesso livello e con gli stessi obiettivi formativi qualificanti e attivit formativeattivate per un numero di crediti e in settori individuati come indispensabili. Le caratteristiche delle classi sono fissate a livello nazionale,con appositi Decreti Ministeriali, e sono quindi comuni a tutti gli atenei.

CoorteGruppo di studenti che iniziano nello stesso anno accademico la propria carriera universitaria. Non vengono considerati quindi, adesempio, gli studenti trasferiti o che abbiano richiesto un passaggio di Corso, n gli iscritti ad una seconda laurea.A partire da questa pubblicazione viene aggiornata la modalit di selezione delle coorti: lo studente appartiene alla coorte del corso distudio al quale risulta iscritto al 31 dicembre dellanno di inizio carriera.

Data Warehouse d'AteneoServizio che consente ai responsabili delle strutture organizzative dellUniversit di Bologna di collegarsi ad un sistema che raccoglieinformazioni, integra e riorganizza i dati provenienti da sorgenti di varia natura e li rende disponibili per analisi e valutazioni finalizzatealla pianificazione e al processo decisionale.

Obbligo Formativo AggiuntivoAgli studenti che si iscrivono al primo anno di una laurea di primo ciclo o ciclo unico e che, in base allesito della verifica definita daciascun corso di studio, non risultano in possesso delle conoscenze richieste per laccesso al corso stesso, viene assegnato un obbligoformativo aggiuntivo (OFA).LOFA si assolve superando una prova di accertamento definita dal corso stesso.Il mancato soddisfacimento dellobbligo entro la data deliberata dagli Organi Accademici e pubblicata sul Portale di Ateneo comportaliscrizione al primo anno in qualit di ripetente.

Passaggi e trasferimentiPassaggio: avviene, in entrata o in uscita, quando lo studente richiede di passare, all'interno dello stesso Ateneo, ad un corso di studiodiverso da quello in cui era iscritto l'anno accademico precedente.Trasferimento: avviene, in entrata o in uscita, quando lo studente si trasferisce da o verso un qualsiasi corso di studio di altro Ateneo.

RipetenteStudente che si re-iscrive ad un medesimo anno di corso. Dall'anno accademico 2009-2010, con l'introduzione degli OFA, gli studentiche non assolvono l'eventuale obbligo formativo aggiuntivo assegnato nei termini previsti devono re-iscriversi al 1 anno, in qualit diripetenti.

Studenti iscritti al primo annoQuesto dato include tutti gli iscritti al primo anno, quindi anche coloro che arrivano al corso di studio per passaggi o trasferimenti (alprimo anno di corso) e coloro che risultano iscritti al primo anno, ma non per la prima volta (es. ripetenti).

29

Cos il Rapporto del Corso di Studio?A. Presentazione e prospettiveA.1. PresentazioneA.2. Risultati attesiA.3. Sbocchi occupazionaliA.4. Parere delle parti sociali e dei potenziali datori di lavoroA.5. Proseguimento degli studi

B. Insegnamento e apprendimentoB.1. Piano DidatticoB.2. Calendario e orario delle lezioni

C. Risorse e serviziC.1. DocentiC.2. Servizi agli studenti: ufficiC.2.1. Futuri studentiC.2.2. Studenti iscrittiC.2.3. Studenti internazionaliC.2.4. Laureati

D. Il Corso di Studio in cifreD.1. Ingresso nel mondo universitarioD.1.1. IscrittiD.1.2. Dati di approfondimento sullingresso nel mondo universitarioD.1.2.1. Iscritti alle selezioni dei Corsi di Studio a numero programmatoD.1.2.2. Caratteristiche degli studenti in ingressoD.1.2.3. Obblighi Formativi Aggiuntivi

D.2. Regolarit negli studiD.2.1. Studenti che lasciano il corso tra 1 e 2 annoD.2.2. Laureati in corsoD.2.3. Dati di approfondimento sulla regolarit negli studiD.2.3.1. Crediti degli studenti conseguiti al primo annoD.2.3.2. Esami superati e voto medio conseguito per ciascun insegnamento

D.2.4. Dati di approfondimento sullinternazionalizzazioneD.2.4.1. Esami superati dagli studenti in mobilit in entrataD.2.4.2. Partecipanti a programmi di mobilit internazionale in uscitaD.2.4.3. Laureati che hanno acquisito crediti allestero

D.3. Opinione dei laureati e degli studentiD.3.1. Opinione laureatiD.3.2. Dati di approfondimento sullopinione degli studentiD.3.2.1. Opinione studenti frequentanti

D.4. Inserimento nel mondo del lavoroD.4.1. Condizione occupazionaleD.4.2. Laureati che hanno acquisito crediti mediante lattivit di tirocinio

E. Per saperne di pi: la Qualit del corso di studioF. Glossario