Smau Bologna 2015 - Bmooble, Mesap

  • View
    224

  • Download
    0

Embed Size (px)

Transcript

1. Dalla fabbrica 4.0 agli ecosistemi digitali IoT attraverso architetture M2M distribuite nel cloud: il progetto "ORCHESTRA " Guido Colombo gcolombo@bmooble.com mob +39 393 9753750 www.bmooble.com 2. Lazienda bMooble nata come start-up presso I3P, lIncubatore delle Imprese Innovative del Politecnico di Torino Progetta e commercializza in Italia ed allestero la propria piattaforma software per lo sviluppo di ecosistemi mobile in ambito B2B, B2C e M2M 3. R&D con i Poli dellInnovazione Piemontese Tra i soci fondatori di MESAP nel 2009 Membro dei Poli ICT e Polibre Membro del Cluster Nazionale della Fabbrica Intelligente bMooble ha sostenuto la propria R&D attraverso vari progetti innovativi finanziati dai programmi POR-FESR dei Poli dellinnovazione della Regione Piemonte Vincitrice del premio OPEN INNOVATION di OpenAlps nel 2013 4. XSIA: Extended SCADA over IP Architecture I progetto XSIA ha permesso di studiare lautomazione dei processi di monitoraggio e controllo remoto di macchine ed impianti tramite lutilizzo di internet per progettare sistemi SCADA su scala geografica Tramite i dimostratori messi in campo presso Michelin e FN spa stato possibile testare nella realt una innovativa architettura distribuita, trasferendo la logica di controllo nel CLOUD, mantenendo sicurezza e continuit operativa 5. Framework di riferimento dellarchitettura M2M di bMooble Layer level Degree of complexity Type of objects 1 bM M2M platform 10 Software components 2 gateways level 102 HW + embedded software + SIM cards + Wi-fi + ethernet 3 local HW interfaces level 103 HW + embedded SW 4 local connectivity level 105 Wi-Fi, Bluetooth, Zigbe, WSN, other protocols 5 field level 109 Sensors, actuators, internet objects, equipment, machines Servizi M2M e M2People di bMooble 6. Architettura modulare e distribuita nel cloud Connettori: Distribuiti nel CLOUD o embedded sullelettronica di campo Attraverso protocolli standard scambiano dati con le varie sorgenti di informazioni Logiche distribuite sul CAMPO: Estensioni dei servizi dei connettori, governano le logiche di campo Dialogano con le logiche in CLOUD Logiche centralizzate in CLOUD: Definite nel cloud e modificabili da remoto Eseguono i servizi M2M (Internet of Things) e M2People (Internet of services) APP mobile: Rappresentano le HMI per servizi in mobilit Richiamano le logiche centralizzate Eseguono il bridge con il CLOUD per i servizi in prossimit Decentraliz zazione Real time capability Service oriented Modularit Interoper abilit INDUSTRY 4.0 7. Gli oggetti in movimento: il progetto ORCHESTRA Un grado di libert in pi costituito dal movimento degli oggetti che aggiunge complessit al sistema: GEOLOCALIZZAZIONE CRITICITA NELLA CONNESSIONE EVOLUZIONE E SINCRONIZZAZIONE DELLE LOGICHE DISTRIBUITE PARAMETRIZZAZIONE DEGLI OGGETTI Il progetto ORCHESTRA nasce come verticalizzazione per il monitoraggio e la diagnosi di veicoli attrezzati e macchine operatrici mobili. Offre lutilizzo di una componente HW per integrare i mezzi nel cloud 8. Gli oggetti in movimento: il progetto ORCHESTRA Offrire servizi di monitoraggio e diagnostica remota di mezzi attrezzati e macchine operatrici ai: Produttori Noleggiatori Dealer Manutentori Aziende utilizzatrici Installazione scheda ORCHESTRA bordo veicolo da parte dei produttori Servizi self-service da portale attivabili on demand 9. Gli oggetti in movimento: la scheda ORCHESTRA Integra tutti i segnali trasmessi su protocollo CAN- BUS del mezzo Localizza tutti i dati tramite GPS sempre attivo Funge da data logger per Funzionalit di scatola nera Tracciabilit e contatori di tutte le variabili di funzionamento del mezzo Buffer per storage temporaneo dei dati Connette il veicolo al cloud tramite SIM GPRS/GSM e modulo Wi-FI, ed in prossimit tramite modulo NFC Interagisce con il controllore del veicolo per funzioni di riconfigurazione del firmware Riceve i comandi di attivazione on- demand dei servizi di monitoraggio da parte degli utenti tramite la componente ORCHESTRA in cloud 10. Gli oggetti in movimento: il CLOUD ORCHESTRA Attiva i servizi di monitoraggio richiesti on-demand dagli utenti Richiede i dati del veicolo da monitorare alla scheda ORCHESTRA presente sul mezzo Elabora in real-time i dati dei mezzi per i quali sono stati attivati i servizi dagli utenti Invia notifiche ed allarmi agli utenti Fornisce i dati istantanei e le serie storiche delle variabili monitorate agli utenti su PC e device mobili Configura loperativit della scheda ORCHESTRA presente sul mezzo per ottimizzarne il servizio di raccolta e trasferimento dati 11. Gli oggetti in movimento: le HMI di ORCHESTRA Da portale via PC vengono Registrati i mezzi da monitorare Attivati i servizi on-demand di traking e tracing ed i servizi di geofencing Definiti gli eventi di interesse da misurare Riparametrizzato il firmware del mezzo Visualizzati i dati analitici, le serie storiche, gli allarmi per ogni variabile soggetta a monitoraggio tramite grafici e tabelle Da device mobili Tramite lutilizzo di app native su qualsiasi smart-phone o tablet vengono presentati i risultati dei monitoraggi in corso, lo stato delle macchine e gli allarmi attivi 12. La piattaforma ORCHESTRA GPRSWIFI 13. Il modello di business ORCHESTRA 14. GRAZIE PER LATTENZIONE DIMOSTRAZIONI PRESSO STAND E11 Guido Colombo gcolombo@bmooble.com +39 393 9753750 info@bmooble.com info@orchestraweb.com