Advisor MASTER – Corso Avanzato Advisor MASTER Corso Avanzato Advisor MASTER – Corso Avanzato Relatore: Ing. Piero Maggi

  • View
    234

  • Download
    4

Embed Size (px)

Text of Advisor MASTER – Corso Avanzato Advisor MASTER Corso Avanzato Advisor MASTER...

  • Slide 1
  • Slide 2
  • Advisor MASTER Corso Avanzato Advisor MASTER Corso Avanzato Advisor MASTER Corso Avanzato Relatore: Ing. Piero Maggi
  • Slide 3
  • Advisor MASTER Corso Avanzato Argomenti principali Programmazione avanzata Database zone .. Integrazione ATS / DVMRe Creazione / Gestione Mappe Telegestione Combinatore integrato Impostazioni modem in Titan Diagnostica Conclusione Eventuali domande e/o chiarimenti
  • Slide 4
  • Advisor MASTER Corso Avanzato Condizione evento varco e Controllo uscita Inibizione zone Programmatore di tessere Fascia oraria Inserimento/disinserimento automatico Restrizioni del gruppo allarme Evento all'uscita Fascia oraria a seguire uscita Programma logica macro Collegamenti aree Aree Caveau Database zona Programmazione avanzata
  • Slide 5
  • Advisor MASTER Corso Avanzato Condizione evento varco e Controllo Uscita Gestione dellapertura del varco assegnato alla stazione di inserimento: Condizione evento varco Controllo uscita tempo sblocco serratura caratteristiche utente per il controllo accessi Gestione dellinserimento e del disinserimento dellimpianto di allarme: funzione tripla tessera
  • Slide 6
  • Advisor MASTER Corso Avanzato Condizione evento varco La condizione evento varco attivata quando un utente abilitato inserisce un codice valido (o avvicina la tessera). Con questa condizione possibile attivare unuscita per pilotare ad esempio, la serratura di una porta.
  • Slide 7
  • Advisor MASTER Corso Avanzato Condizione evento varco - Esempio Quando unutente digita il codice seguito da Enter, attiver la condizion e evento 100 Luscita 88 verr attivata dalla condizion e evento 100 La condizione evento 100 resta attiva per il tempo impostato nel men dei Tempi, Tempo di sblocco serratura porta
  • Slide 8
  • Advisor MASTER Corso Avanzato Condizione evento varco - Esempio Quando unutente digita il codice seguito da Enter, attiver la condizion e evento 100 Luscita 88 verr attivata dalla condizion e evento 100 La condizione evento 100 resta attiva per il tempo impostato nel men dei Tempi, Tempo di sblocco serratura porta
  • Slide 9
  • Advisor MASTER Corso Avanzato Controllo uscita Se una stazione di inserimento dotata di unuscita a bordo lattivazione di questa uscita viene gestita attraverso il valore inserito nel campo controllo uscita. controllo uscita
  • Slide 10
  • Advisor MASTER Corso Avanzato Numerazione controllo uscita Control lo uscita Numero uscita Control lo uscita Numero uscita 1117129 2918137 31719145 42520153 53321161 64122169 74923177 85724185 96525193 107326201 118127209 128928217 139729225 1410530233 1511331241 1612132249 Il Numero uscita predefinito e non modificabile. Luscita pu essere sia hardware o fittizia
  • Slide 11
  • Advisor MASTER Corso Avanzato Come si attiva luscita a bordo delle Ras Uscita (anche) fittizia RAS Quando la RAS vede cambiare di stato luscita 249, attiver luscita a bordo
  • Slide 12
  • Advisor MASTER Corso Avanzato Esempi attivazion e RAS 1 Controllo uscita 32 RAS 2 Controllo uscita 32 RAS 3 Controllo uscita 32 Attivando solo luscita 249 possibile attivare tutte le uscite a bordo delle 3 RAS
  • Slide 13
  • Advisor MASTER Corso Avanzato Esempi attivazion e RAS 1 Controllo uscita 32 RAS 2 Controllo uscita 32 RAS 3 Controllo uscita 32 Attivando solo luscita 249 possibile attivare tutte le uscite a bordo delle 3 RAS
  • Slide 14
  • Advisor MASTER Corso Avanzato Tempo di sblocco serratura Questo parametro rappresenta il tempo di sblocco delle serrature attivate dalle condizioni evento varco delle prime 16 porte del sistema
  • Slide 15
  • Advisor MASTER Corso Avanzato Caratteristi che utente Il gruppo varchi permette di stabilire quando possibile transitare in un varco e deve essere assegnato allutente che deve compiere funzioni di controllo accessi
  • Slide 16
  • Advisor MASTER Corso Avanzato Funzione tripla tessera Lutente deve essere abilitato alla gestione del controllo accessi mediante il gruppo varchi e alla gestione dellimpianto di allarme mediante il gruppo allarme. Avvicinando 1 volta la tessera ad impianto inserito si disinserisce limpianto e si sblocca la porta. Avvicinando 3 volte la tessera ad impianto disinserito si sblocca la porta e si inserisce limpianto. +
  • Slide 17
  • Advisor MASTER Corso Avanzato Inibizio ne zone Funzione base del controllo accessi che permette di escludere temporaneamente una zona quando una uscita si attiva. E possibile dare un preavviso prima del termine dellinibizione. La funzione pu essere operativa ad impianto inserito o ad impianto disinserito. Lattivazione della zona durante linibizione pu essere memorizzata dalla centrale Programma di inibizione
  • Slide 18
  • Advisor MASTER Corso Avanzato Parametri Inibizione zone Ogni programma dinibizione assegnato ad una RAS; il Numero Inibizione deve corrispondere al numero della stazione di inserimento (RAS 1=inibizione 1, RAS2=inibizione 2,ecc.) Linibizione di una zona sar operativa solamente se il Comando apertura varco abilitato Il tempo di inibizione pu essere: da 1 a 127 secondi o da 1 a 127 minuti (128+N)
  • Slide 19
  • Advisor MASTER Corso Avanzato Esempio Inibizione Nel momento che si richiede lapertura del varco dalla RAS 1,deve essere inibito il contatto sul varco (zona28, Tipo zona 24h) per non generare lallarme. -RAS 1 -Codice attiva Cond. evento varco 100 -Cond. evento 100 attiva uscita 249 -Programma inibizione 1 -Uscita 249 da monitorare -Vede cambio di stato uscita 249 -Avvia inibizione zona 28 Inibizione contatto (zona 28) -Uscita sblocca il varco tramite il Controllo Uscita 32
  • Slide 20
  • Advisor MASTER Corso Avanzato Programmatore di tessere Specificare a quale porta COM viene collegato il programmator e di tessere ATS1621 Selezionare poi il men GESTIONE e accedere alla sezione PROGRAMMATORE DI TESSERE. Qui selezionare il men IMPOSTAZIONIIMPOSTAZIONI
  • Slide 21
  • Advisor MASTER Corso Avanzato Setup programmator e Definire lintervallo dei codici di sistema e la password di sicurezza tessera. (max 127.127.127. 127) Creare le tessere per gli utenti o per limpostazione dei lettori Attivare il programmatore e, se necessario, impostare le Password. Passare al men
  • Slide 22
  • Advisor MASTER Corso Avanzato Tessere per gli utenti Selezionare lutente a cui creare la tessera. Portarsi alla sezione Emissione tessera Porre una tessera vergine sul programmatore Cliccare sul pulsante scrivi Creare le tessere di impostazione per tastiere o lettori
  • Slide 23
  • Advisor MASTER Corso Avanzato Tessere impostazione ATS1190 Specificare lindirizzo del lettore e il tipo di protocollo. Se il lettore connesso a un ATS1105 o si utilizza una tastiera con lettore incorporato, non deve essere impostato nessun indirizzo. Porre una tessera vergine sul programmatore Cliccare sul pulsante scrivi. Avvicinare la tessera al lettore ATS1190 o alla tastiera da indirizzare
  • Slide 24
  • Advisor MASTER Corso Avanzato Contatore possibile attraverso questa funzione verificare quando un determinato numero di utenti sono presenti in una delle regioni del sistema. Il sistema pu utilizzare questa informazione per compiere una azione. Esempio: in un parcheggio possibile bloccare laccesso delle auto quando tutte le piazzole sono occupate. USCITA INGRESSO PARCHEGGIO Utilizzando il programmatore di tessere ATS1621, possibile assegnare dei crediti ad una tessera, che saranno scalati ogni volta che la tessera sar passata su un lettore ATS1190/1192. Lutente ha a disposizione fino a 4 conti correnti da cui saranno scalati i crediti; per ogni lettore stabilito quanti crediti scalare per ogni transazione e da quale conto. Tramite la gestione dei crediti possibile utilizzare i lettori di prossimit ATS1190/1192 in modalit stand-alone e gestire luscita open collector a bordo del lettore senza dove essere connesso al bus della centrale ATS. Lutilizzo dei crediti non possibile su centrali che utilizzano la modalit Soft IUM per la gestione delle tessere; in questo caso resta sempre possibile la migrazione dalla modalit Soft IUM alla modalit con programmatore.
  • Slide 25
  • Advisor MASTER Corso Avanzato Intelligent user module IUM Il DGP1250 dotato dellespansione di memoria standard ATS1830 1 MB SOSTITUENDO LA MEMORIA STANDARD CON UNO IUM Aumentano il numero di utenti o tessere gestibili con codici PIN e nomi dedicati. Aumentano il numero di gruppi allarme, gruppi varco e gruppi piano. Aumentano il numero di eventi di allarme e di controllo accessi memorizzabili. Aumenta la velocit di verifica e controllo dei codici e delle tessere utilizzati per la gestione del controllo accessi (500 ms). Possono essere utilizzati formati di tessera diversi. I dati di riconoscimento di un tessera possono essere letti e associati al profilo di un utente (nessun codice di sistema necessario). ATS1831 Espansione di memoria IUM 4 MB ATS1832 Espansione di memoria IUM 8 MB DISPOSITIVI CHE POSSONO UTILIZZARE LE ESPANSIONI DI MEMORIA
  • Slide 26
  • Advisor MASTER Corso Avanzato Espansioni con IUM la centrale e i DGP1250 presenti nello stesso sistema devono avere la stessa CONFIGURAZIONE DI MEMORIA che determina il numero di utenti gestibili oltre ad altre caratteristiche caratteristiche ATS20 10 NESSUNA ESPANSIONE ATS1830ATS1831ATS1832 ATS1830ATS1