Click here to load reader

Paolo Franceschetti (08 Febbraio 2014) Amore Cristiano, Amore Cattolico, Amore Dantesco, Amore Moderno, Amore Satanico

  • View
    21

  • Download
    0

Embed Size (px)

DESCRIPTION

Un bellissimo articolo di Paolo Franceschetti che mette in rilievo il concetto d'amore considerandola come quella forza che tutto muove.

Text of Paolo Franceschetti (08 Febbraio 2014) Amore Cristiano, Amore Cattolico, Amore Dantesco, Amore...

  • 1

    Amore cristiano, amore cattolico, amore dantesco, amore moderno, amore

    satanico.

    Sabato 08 Febbraio 2014

    Paolo Franceschetti

    1. Premessa. 2. L'amore Cristiano. 3. L'amore per la Chiesa cattolica. 4. L'amore Dantesco e dei Fedeli d'Amore. 5. L'amore moderno. 6. L'amore satanico e l'amore per le societ segrete che operano il sacrificio umano. 7. Letture consigliate.

    1. Premessa.

    Questo articolo non solo lungo, ma anche abbastanza complicato, e presuppone la lettura (e lassimilazione) di due articoli precedenti: quello sulla magia, e quello sul vero messaggio cristiano. Presuppone anche la conoscenza dei principali punti della storia dei Rosacroce, della massoneria e della Chiesa cattolica. Diversamente ne sconsigliata la lettura perch risulterebbe un articolo astratto e privo di senso razionale.

    Nel precedente articolo sul vero messaggio cristiano avevamo spiegato la manipolazione spirituale della societ, di come questa sia avvenuta sottraendo lamore dalla societ ad opera della Chiesa, e di come questo sistema sia stato nei secoli combattuto dalle societ segrete. Questa volta approfondiremo il concetto di amore.

  • 2

    Spiegheremo dapprima il concetto di amore che Cristo divulgava col suo insegnamento, per vedere come esso venne stravolto e manipolato dalla Chiesa cattolica al fine di distruggerlo ed estirparlo dalla societ. Accenneremo poi a come lamore venne concepito da Dante e dalla organizzazione cui egli apparteneva (i Fedeli dAmore), concezione che poi la stessa dei Rosacroce: proseguiremo con il concetto di amore moderno, ripreso dalla New Age e da molti altri movimenti, cristiani o non, per finire con il concetto di amore che hanno i satanisti e chi si dedica al male. Questo articolo quindi si salda con il precedente.

    2. Lamore Cristiano.

    Il messaggio fondamentale di Cristo lamore. Per amore per non deve intendersi un generico e smielato voler bene al prossimo, ma un concetto molto pi ampio. Lamore deve essere inteso come forza attrattiva, forza vitale, ci che muove ogni cosa. Per intenderci: solo grazie allamore che nascono i figli; grazie allamore per un certo lavoro che nascono idee nuove, concetti nuovi, prodotti nuovi. Quindi in primo luogo lamore la forza che ha generato il mondo e gli esseri umani, ma anche tutto il resto. L dove non c amore, c la distruzione.

    Il termine amore non a caso pu essere visto come a-mors, senza morte. Lamore infatti il contrario della morte, perch solo dove c amore c vita; dove c morte, non c amore, ma c la distruzione, lodio, o il nulla. Quando una persona non si ama, o non ama la vita, entra in depressione, e muore. Se tutti gli esseri umani venissero privati della forza vitale e della voglia di vivere, cesserebbero anche di lavorare, amare, darsi da fare; e il mondo cesserebbe di esistere. Ecco perch la creazione, si dice, il frutto dellamore di Dio: perch amore e creazione vanno di pari passo. La creazione delluniverso, quindi, frutto di un atto di amore.

    Molti sostengono che esistano due soli sentimenti: amore e paura, che non sono luno lopposto dellaltro, ma sono la stessa realt su due piani diversi dellessere. La paura lamore degradato, lamore la paura sublimata. Avere paura, infatti, significa avere la morte dentro; allopposto, leroe, cio luomo senza paura, colui che ha sublimato la paura e che vivo dentro. Eroe, non a caso, richiama il termine greco eros, che significa, infatti, amore (DAnna). Unaltra definizione dellamore che esso sia quel sentimento che mi spinge a dare la vita per ci che suscita. Se amo tanto una cosa o una persona, posso dare la mia vita per quella cosa o quella persona. Anche in questo senso si pu parlare di amore.

    In secondo luogo, essendo noi figli di Dio, creati ad immagine e somiglianza di Dio, e quindi parti di Dio, simili a lui, abbiamo la sua stessa forza creativa e vitale.

    Lamore per Cristo, quindi, tutto ci che ci muove, e deve essere inteso in vari sensi: - amore per laltro (ama il prossimo tuo) - amore per se stessi (come te stesso) - amore per le cose che facciamo (la parabola dei talenti, ad esempio) - amore per Dio (il Padre Nostro; come il Padre ha amato me, io ho amato voi. Rimanete nel mio amore Gv 15,6) - amore per la vita (le beatitudini, latteggiamento di Ges con i bambini, la parabola del convito nuziale, ecc.). Il tutto, prendendo lui come esempio: amatevi gli uni gli altri, come io ho amato voi, da questo riconosceranno tutti che siete miei discepoli, se avete amore gli uni per gli altri (Gv 13,35 e 13,12 e 13,17; si tratta cio di un comandamento ripetuto addirittura tre volte nel Vangelo di Giovanni, il che indica che la sua importanza al di sopra di ogni altro concetto).

    Essenziale per lo sviluppo dellamore (sia verso se stessi sia verso laltro) la forza di volont: la tua fede ti ha salvato, dice Ges alla donna che era convinta di poter essere guarita toccando il suo mantello; come dire: la tua fede (non io, non Dio) ti ha salvato.

  • 3

    In un altro passo esplicitamente si dice: e tutto quello che chiederete con fede nella preghiera lo otterrete (Mt 21,21). Forza di volont e amore vanno di pari passo, perch solo lamore pu spingerci a fare cose altrimenti impossibili. Una cosa fatta con amore riuscir sempre bene; una cosa fatta senza amore spesso priva di vita, brutta, senza energia. Non si tratta di concetti complicati; si tratta solo di concetti difficili da applicare nella realt, ma esistono metodi e tecniche per sviluppare lamore in noi stessi. Tali metodi e tecniche non sono indicate nei Vangeli, ma erano ben conosciute e praticate dalla comunit essena da cui Ges proveniva e in seno alla quale era stato istruito.

    C un punto poi della dottrina cristiana che chiarissimo leggendo i Vangeli, ma che spesso trascurato negli studi sulla figura di Cristo: quello dei miracoli. Cristo faceva grandissimi miracoli (la moltiplicazione dei pani e dei pesci, guarigioni, risuscitava i morti) e poteva farli in virt del suo amore per Dio e per il prossimo. Lo sviluppo della facolt di amare al massimo livello porta alla possibilit di operare miracoli e chiunque pu operarli. Cristo infatti invitava gli altri ad imitarlo, credendo possibile che una persona potesse imitarlo in tutto, compresa la sua capacit di operare miracoli. Ovviamente molti storici della figura di Cristo, essendo atei (ma sarebbe pi corretto dire che tale atteggiamento deriva da ottusit mentale, potendo ben esistere atei aperti di mente), devono negare i miracoli operati da Ges spiegandoli come superstizioni di fedeli che ne volevano mitizzare la figura (come dice Bart Ehrman nel suo recente Ges davvero esistito); oppure li spiegano adducendo che essendo Ges figlio di Dio era in grado di operare cose straordinarie, in tal modo creando una frattura tra Cristo, che diventa un Dio irraggiungibile, e gli esseri umani normali, e cos troncando alla radice ogni tentativo di prendere la figura di Cristo come modello da seguire per la propria vita.

    3. Lamore per la Chiesa cattolica.

    La Chiesa cattolica ha operato una grandiosa operazione per distruggere in radice il messaggio cristiano. In primo luogo non ha predicato lamore assoluto, ad ogni costo, ma solo un amore condizionato al rispetto delle regole dettate dalla Chiesa, con lodio e la giustificazione dellomicidio per gli eretici, i non cattolici, i nemici in genere. In linea di massima la Chiesa Cattolica, nel farsi unica portatrice dellautentico messaggio di Cristo ha seguito questo protocollo:

    - Ha omesso di spiegare in cosa dovrebbe consistere lamore di cui parla Cristo. - Ha spostato lattenzione su temi assolutamente non centrali del pensiero di Cristo, se non addirittura inventati di

    sana pianta, come la trinit, la verginit della Madonna, lascesa al cielo, ecc., s che per secoli non ci si poteva neanche proclamare cristiani se si metteva in dubbio la morte in croce o la resurrezione, cio aspetti assolutamente non fondamentali per portare il regno di Dio sulla terra o per rendere felice un individuo, e appagato nel suo rapporto con Dio.

    - Ha tolto lamore dalla maggior parte delle manifestazioni della vita sociale e spirituale, spingendo le persone a preoccuparsi di seguire una serie di regole, ma senza amore o passione per queste regole.

    - Ha evitato accuratamente di insegnare come sviluppare lamore e la forza di volont; anzi, ha cercato addirittura di distruggere la forza di volont dellindividuo, e di soffocarne lamore.

    - Ha elevato Cristo al rango di un Dio. Non a caso, nonostante Cristo non fosse venuto per creare una nuova religione, nacque il Cristianesimo, al fine come abbiamo spiegato di distruggere la portata eversiva e rivoluzionaria del suo messaggio; Cristo in realt era venuto per precisare le parole di Mos da una parte (Gv 5,46: se infatti credeste a Mos credereste anche a me), e non aveva una sua dottrina: la mia dottrina non mia, ma di colui che mi ha mandato (Gv 7,16); altrove si legge: chi crede in me non crede in me, ma in colui che mi ha mandato, e colui che vede me, vede colui che mi ha mandato (Gv 12,45).

    - Ha fatto credere che i miracoli potesse compierli solo Cristo, in quanto figlio di Dio, o eccezionalmente, dei Santi particolarmente in comunione con Dio (e quando sono comparsi sulla scena personaggi particolarmente santi in grado di fare miracoli, ha fatto di tutto per distruggerne limmagine, come successo ad esempio per Padre Pio;

  • 4

    se poi i miracoli provengono da uno yogi o da un monaco buddhista, questi non vengono minimamente presi in considerazione).

    - Ha, in poche parole, spostato lattenzione dal messaggio al messaggero, cosicch lessenza del cristianesimo non stato pi lamore con i suoi corollari, ma il credere in Cristo. Sc

Search related