of 1 /1
Eventi Lunedì 22 dicembre 2014 12 Expo 2015 S empre più solidi, con mag- giori risorse professionali disponibili e con una presenza ancor più capillare per consoli- dare l’offerta nei servizi in esse- re e ampliarli con servizi inte- grati tra ingegneria e ambiente. Sono queste la realtà odierna e le prospettive di Aecom Italy, l’articolazione italiana della multinazionale Aecom, leader nella fornitura di servizi di sup- porto tecnico e gestionale per clienti operanti in molteplici settori sia in ambito pubblico che privato. Con l’acquisizione di un altro brand multinazio- nale di valore quale Urs, Aecom ha praticamente raddoppiato la sua presenza anche in Italia, passando da una novantina di persone a quasi duecento col- laboratori e puntando a svilup- pare l’offerta di servizi integrati. Aecom Italy nell’ambito del Gruppo “è un centro d’eccel- lenza per l’intera area Emea - Europa, Medio Oriente, e Africa - per i servizi di valuta- zione di impatto ambientale, di bonifica ambientale e di audit e sistemi di gestione”, spiega l’amministratore delegato Pao- lo Mannone. Una competenza che rende la società in grado di essere interlocutore in ambito ingegneristico e ambientale per grandi committenze. “Uno dei differenziatori che Aecom, anche a livello italiano, è in grado di mettere sul tavolo rispetto alla concorrenza - spie- ga il manager - è la possibilità di combinare la consulenza in materia di ambiente e sicurezza con le discipline ingegneristi- che proprie delle altre business line del gruppo, al fine di offrire al cliente un pacchetto di servi- zi integrati”. Uno degli esempi più eclatan- ti è rappresentato dai servizi professionali per le costruzioni (Business Lines Construction services), dove Aecom è in grado di affiancare ai tradizio- nali servizi di progettazione, project/cost management e di direzione lavori, la componente ambientale e di sicurezza (per esempio, gestione dei rischi di sicurezza nei cantieri, permit- ting ambientale, valutazioni di impatto, sistemi di gestione delle componenti ambientali quali emissioni in atmosfera, scarichi e rifiuti) . “Nell’ambito dei Construction Services - prosegue Mannone - la capacità di offrire servizi che integrano la parte inge- gneristica a quella ambientale e di sicurezza ritengo sia un valore aggiunto per il cliente, in quanto permette per progetti di grande complessità di avere un interlocutore unico in grado di abbatterne i costi e migliorarne sensibilmente l’efficienza e l’effi- cacia”. I clienti di Aecom Italy sono abitualmente interlocutori internazionali o realtà impor- tanti operanti sul territorio italiano, principalmente nel settore oil&gas, energetico e manifatturiero. Per questo, oltreché per le sue competen- ze specifiche, la società ha un raggio d’azione internaziona- le con particolare attenzione per Africa Nord e Centrale ed Eurasia, principalmente Azerbaijan e Kazakistan. “In parte seguiamo clienti italiani che hanno attività all’estero, in parte agiamo direttamente su commessa estera, grazie anche al ruolo di centro di eccellen- za Emea. Ed è anche il ruolo di centro di eccellenza Emea nel campo della valutazioni di impatto ambientale che ha portato Socar, la state company per l’oil&gas dell’Azerbaijan, ad affidare ad Aecom Italy la valu- tazione di impatto ambientale di uno dei più grandi impianti petrolchimici al mondo, attual- mente corso di costruzione nei pressi della capitale”, aggiunge Mannone. Nel complesso, quella di Ae- com Italy è un’attività di carat- tere internazionale legata all’ec- cellenza in campo ambientale. Nello specifico, Aecom Italy si articola in tre divisioni che hanno altrettanti settori di competenza: indagini suolo, sottosuolo e bonifiche ambien- tali; permitting e valutazione di impatto ambientale; audit, si- stemi di gestione integrata e va- lutazione del rischio sicurezza. Classificata al primo posto per fatturato tra le società di inge- gneria e progettazione dalla rivista Enr Engineering News- Record, Aecom, di cui Aecom Italy fa parte, è una azienda multinazionale leader nel cam- po dei servizi integrati di inge- gneria, in grado di coprire un ampissimo spettro di settori di mercato, dai trasporti all’ener- gia, dalla consulenza ambienta- le ai servizi per il governo, dai servizi di architettura ai servizi professionali per le costruzioni. Con circa 100 mila dipendenti - tra cui architetti, ingegneri, designer, progettisti, scienziati - è presente in qualità di leader del settore in oltre 150 Paesi in tutto il mondo. L’ambiente al centro Un progetto per il trattamento delle acque di falda: tutelare la salute nonostante i tagli alle spese A ll’interno del Dipartimen- to delle indagini per le bo- nifiche del sottosuolo di Aecom Italy c’è un’area di ingegneria di processo ambientale “sulla quale stiamo puntando mol- to”, afferma l’amministratore delegato Paolo Mannone. È questa realtà a essere stata impegnata in un importante progetto per l’individuazione della miglior soluzione sosteni- bile per il trattamento di acque di falda. Una società operante in Italia Centrale e dedita al trattamento delle acque reflue aveva necessità di aggiornare i propri impianti di tratta- mento e, in questo processo, aveva bisogno di individuare una soluzione adeguata per il trattamento di acque di falda contaminate da diversi agen- ti, fra i quali mercurio, nitra- ti, cadmio, selenio, zinco… “L’obiettivo - ricorda Mannone - era quello di consegnare al cliente un’analisi comparata tra due possibili soluzioni di trattamento”. Aecom Italy ha proposto, tra l’altro, un mo- dello in 3D per lo studio del ■■ AECOM ITALY / Fa parte della multinazionale Aecom, leader nei servizi integrati di ingegneria, che con 100 mila dipendenti è presente in oltre 150 Paesi nel mondo Un’eccellenza qualificata per grandi committenze Punta sui servizi integrati per offrire al cliente un pacchetto completo di consulenza ambientale, ingegneristica e sulla sicurezza C on la Divisione che si dedica alla valutazione d’impatto ambientale a livello internazionale e non solo italiano, Aecom Italy è impegnata in un lungo, complesso e interes- sante processo di valutazione di impatto ambientale in Azer- baijan. Committente, la State oil Company della Repubblica dell’Azerbaijan. “Dopo essere stati nominati consulenti ambientali per un nuovo e complesso impianto petrolchimico che lavorerà per mandare a consumo finale sia petrolio che gas nei pres- si della capitale Baku - racconta l’amministratore delegato Paolo Mannone -, la nostra società è stata chiamata a svi- luppare l’Eshia (Environmental, social and health impact assessment), la valutazione di impatto ambientale per tale impianto, in ottemperanza alle norme nazionali e interna- zionali”. Il progetto ha previsto e prevede lo svolgimento delle seguenti attività: la revisione della legislazione nazionale e interna- zionale, l’analisi delle alternative di progetto, la valutazione della baseline ambientale e socio-economica (analisi delle acque, di qualità dell’aria, suolo e acque sotterranee, valuta- zioni di impatto acustico, monitoraggi biologici), il coinvol- gimento della popolazione locale per la disamina di tutte le ricadute sociali ed economiche che l’impianto avrà sull’area e lo sviluppo di un piano d’azione ambientale e sociale. A ecom Italy, con la Divisione Ehs Management, specia- lizzata in attività di auditing e di sviluppo e manteni- mento di sistemi di gestione ambiente e sicurezza, è stata impegnata in un importante progetto di audit di ben 18 siti produttivi in diverse parti del mondo afferenti a un soggetto manifatturiero operante nell’ambito della ceramica. “L’obiettivo - spiega l’amministratore delegato di Aecom Italy, Paolo Mannone - è stato quello di identificare le eventuali passività ambientali e di salute e sicurezza associate alle at- tività svolte presso i siti facenti parte di un portfolio di cui la proprietà aveva deciso la cessione” “La peculiarità di questo progetto è che questa volta abbiamo veramente fatto il giro del mondo, - sottolinea il manager - i siti produttivi erano dislocati in Europa, in Nord America, in Sud America e in Asia e la sfida principale, affrontata e vinta con successo, è stata quella di produrre un rapporto coerente, con un approccio omogeneo alle problematiche, seppur nel riconoscimento e considerazione di tutte le diverse normati- ve di riferimento a livello locale”. Aecom Italy ha agito mettendo insieme tutti i dati pubblici disponibili ma anche con sopralluogo mirato in ciascuno de- gli stabilimenti. Il progetto Azerbaijan Audit intorno al mondo L’azienda ha realizzato uno studio di impatto ambientale e sociale relativo a un’area per la futura realizzazione di un complesso petrolchimico in Azerbaijian Sviluppo di un approccio sostenibile al trattamento delle acque di falda Tra i servizi, il programma di audit ambiente, salute e sicurezza per le società manifatturiere trasporto idrodinamico dei contaminanti le acque e l’ap- proccio complessivo al tema ha seguito la logica della valuta- zione della”life cycle”. La soluzione adottata dal cliente ha consentito di otte- nere un risparmio nei costi. Al contempo, l’impatto ambien- tale è stato minimizzato.

AECOM ITALY Un’eccellenza qualificata per grandi …...AECOM ITALY / Fa parte della multinazionale Aecom, leader nei servizi integrati di ingegneria, che con 100 mila dipendenti

  • Author
    others

  • View
    2

  • Download
    0

Embed Size (px)

Text of AECOM ITALY Un’eccellenza qualificata per grandi …...AECOM ITALY / Fa parte della multinazionale...

  • EventiLunedì 22 dicembre 201412 Expo 2015

    Sempre più solidi, con mag-giori risorse professionali disponibili e con una presenza ancor più capillare per consoli-dare l’offerta nei servizi in esse-re e ampliarli con servizi inte-grati tra ingegneria e ambiente. Sono queste la realtà odierna e le prospettive di Aecom Italy, l’articolazione italiana della multinazionale Aecom, leader nella fornitura di servizi di sup-porto tecnico e gestionale per clienti operanti in molteplici settori sia in ambito pubblico che privato. Con l’acquisizione di un altro brand multinazio-nale di valore quale Urs, Aecom ha praticamente raddoppiato la sua presenza anche in Italia, passando da una novantina di persone a quasi duecento col-laboratori e puntando a svilup-pare l’offerta di servizi integrati. Aecom Italy nell’ambito del Gruppo “è un centro d’eccel-lenza per l’intera area Emea - Europa, Medio Oriente, e Africa - per i servizi di valuta-zione di impatto ambientale, di bonifica ambientale e di audit e sistemi di gestione”, spiega l’amministratore delegato Pao-lo Mannone. Una competenza che rende la società in grado di essere interlocutore in ambito ingegneristico e ambientale per grandi committenze.

    “Uno dei differenziatori che Aecom, anche a livello italiano, è in grado di mettere sul tavolo rispetto alla concorrenza - spie-ga il manager - è la possibilità di combinare la consulenza in materia di ambiente e sicurezza con le discipline ingegneristi-che proprie delle altre business line del gruppo, al fine di offrire al cliente un pacchetto di servi-zi integrati”. Uno degli esempi più eclatan-ti è rappresentato dai servizi professionali per le costruzioni (Business Lines Construction

    services), dove Aecom è in grado di affiancare ai tradizio-nali servizi di progettazione, project/cost management e di direzione lavori, la componente ambientale e di sicurezza (per esempio, gestione dei rischi di sicurezza nei cantieri, permit-ting ambientale, valutazioni di impatto, sistemi di gestione delle componenti ambientali quali emissioni in atmosfera, scarichi e rifiuti) . “Nell’ambito dei Construction Services - prosegue Mannone - la capacità di offrire servizi che integrano la parte inge-gneristica a quella ambientale e di sicurezza ritengo sia un

    valore aggiunto per il cliente, in quanto permette per progetti di grande complessità di avere un interlocutore unico in grado di abbatterne i costi e migliorarne sensibilmente l’efficienza e l’effi-cacia”. I clienti di Aecom Italy sono abitualmente interlocutori internazionali o realtà impor-tanti operanti sul territorio italiano, principalmente nel settore oil&gas, energetico e manifatturiero. Per questo, oltreché per le sue competen-ze specifiche, la società ha un raggio d’azione internaziona-le con particolare attenzione per Africa Nord e Centrale

    ed Eurasia, principalmente Azerbaijan e Kazakistan. “In parte seguiamo clienti italiani che hanno attività all’estero, in parte agiamo direttamente su commessa estera, grazie anche al ruolo di centro di eccellen-za Emea. Ed è anche il ruolo di centro di eccellenza Emea nel campo della valutazioni di impatto ambientale che ha portato Socar, la state company per l’oil&gas dell’Azerbaijan, ad affidare ad Aecom Italy la valu-tazione di impatto ambientale di uno dei più grandi impianti petrolchimici al mondo, attual-mente corso di costruzione nei pressi della capitale”, aggiunge Mannone.Nel complesso, quella di Ae-com Italy è un’attività di carat-tere internazionale legata all’ec-cellenza in campo ambientale. Nello specifico, Aecom Italy si articola in tre divisioni che hanno altrettanti settori di

    competenza: indagini suolo, sottosuolo e bonifiche ambien-tali; permitting e valutazione di impatto ambientale; audit, si-stemi di gestione integrata e va-lutazione del rischio sicurezza. Classificata al primo posto per fatturato tra le società di inge-gneria e progettazione dalla rivista Enr Engineering News-Record, Aecom, di cui Aecom Italy fa parte, è una azienda multinazionale leader nel cam-po dei servizi integrati di inge-gneria, in grado di coprire un ampissimo spettro di settori di mercato, dai trasporti all’ener-gia, dalla consulenza ambienta-le ai servizi per il governo, dai servizi di architettura ai servizi professionali per le costruzioni. Con circa 100 mila dipendenti - tra cui architetti, ingegneri, designer, progettisti, scienziati - è presente in qualità di leader del settore in oltre 150 Paesi in tutto il mondo.

    L’ambiente al centroUn progetto per il trattamento delle acque di falda: tutelare la salute nonostante i tagli alle spese

    All’interno del Dipartimen-to delle indagini per le bo-nifiche del sottosuolo di Aecom Italy c’è un’area di ingegneria di processo ambientale “sulla quale stiamo puntando mol-to”, afferma l’amministratore delegato Paolo Mannone. È questa realtà a essere stata impegnata in un importante progetto per l’individuazione della miglior soluzione sosteni-bile per il trattamento di acque di falda. Una società operante in Italia Centrale e dedita al trattamento delle acque reflue

    aveva necessità di aggiornare i propri impianti di tratta-mento e, in questo processo, aveva bisogno di individuare una soluzione adeguata per il trattamento di acque di falda contaminate da diversi agen-ti, fra i quali mercurio, nitra-ti, cadmio, selenio, zinco… “L’obiettivo - ricorda Mannone - era quello di consegnare al cliente un’analisi comparata tra due possibili soluzioni di trattamento”. Aecom Italy ha proposto, tra l’altro, un mo-dello in 3D per lo studio del

    ■■■ AECOM ITALY / Fa parte della multinazionale Aecom, leader nei servizi integrati di ingegneria, che con 100 mila dipendenti è presente in oltre 150 Paesi nel mondo

    Un’eccellenza qualificata per grandi committenzePunta sui servizi integrati per offrire al cliente un pacchetto completo di consulenza ambientale, ingegneristica e sulla sicurezza

    Con la Divisione che si dedica alla valutazione d’impatto ambientale a livello internazionale e non solo italiano, Aecom Italy è impegnata in un lungo, complesso e interes-sante processo di valutazione di impatto ambientale in Azer-baijan. Committente, la State oil Company della Repubblica dell’Azerbaijan.“Dopo essere stati nominati consulenti ambientali per un nuovo e complesso impianto petrolchimico che lavorerà per mandare a consumo finale sia petrolio che gas nei pres-si della capitale Baku - racconta l’amministratore delegato Paolo Mannone -, la nostra società è stata chiamata a svi-luppare l’Eshia (Environmental, social and health impact assessment), la valutazione di impatto ambientale per tale impianto, in ottemperanza alle norme nazionali e interna-zionali”. Il progetto ha previsto e prevede lo svolgimento delle seguenti attività: la revisione della legislazione nazionale e interna-zionale, l’analisi delle alternative di progetto, la valutazione della baseline ambientale e socio-economica (analisi delle acque, di qualità dell’aria, suolo e acque sotterranee, valuta-zioni di impatto acustico, monitoraggi biologici), il coinvol-gimento della popolazione locale per la disamina di tutte le ricadute sociali ed economiche che l’impianto avrà sull’area e lo sviluppo di un piano d’azione ambientale e sociale.

    Aecom Italy, con la Divisione Ehs Management, specia-lizzata in attività di auditing e di sviluppo e manteni-mento di sistemi di gestione ambiente e sicurezza, è stata impegnata in un importante progetto di audit di ben 18 siti produttivi in diverse parti del mondo afferenti a un soggetto manifatturiero operante nell’ambito della ceramica. “L’obiettivo - spiega l’amministratore delegato di Aecom Italy, Paolo Mannone - è stato quello di identificare le eventuali passività ambientali e di salute e sicurezza associate alle at-tività svolte presso i siti facenti parte di un portfolio di cui la proprietà aveva deciso la cessione” “La peculiarità di questo progetto è che questa volta abbiamo veramente fatto il giro del mondo, - sottolinea il manager - i siti produttivi erano dislocati in Europa, in Nord America, in Sud America e in Asia e la sfida principale, affrontata e vinta con successo, è stata quella di produrre un rapporto coerente, con un approccio omogeneo alle problematiche, seppur nel riconoscimento e considerazione di tutte le diverse normati-ve di riferimento a livello locale”. Aecom Italy ha agito mettendo insieme tutti i dati pubblici disponibili ma anche con sopralluogo mirato in ciascuno de-gli stabilimenti.

    Il progetto Azerbaijan

    Audit intorno al mondo

    L’azienda ha realizzato uno studio di impatto ambientale e sociale

    relativo a un’area per la futura realizzazione

    di un complesso petrolchimico in

    Azerbaijian

    Sviluppo di un approccio sostenibile al trattamento delle acque di falda

    Tra i servizi, il programma di audit ambiente, salute e sicurezza per le società manifatturiere

    trasporto idrodinamico dei contaminanti le acque e l’ap-proccio complessivo al tema ha seguito la logica della valuta-zione della”life cycle”.

    La soluzione adottata dal cliente ha consentito di otte-nere un risparmio nei costi. Al contempo, l’impatto ambien-tale è stato minimizzato.