Chronicle news 03

Embed Size (px)

DESCRIPTION

bollettino rotaract distretto 2060

Text of Chronicle news 03

  • TIRATURA DI 6000 COPIE I.R. INSERTO REDAZIONALE AL NOTIZIARIO D GOVERNATORE ROTARY DISTRETTO 2060

    NUMERO 03 ANNO 2008 - 2009

    RISCHIARE NON E UNO SBAGLIO!

    Luca Periz Rappresentante Distrettuale

    Distretto 2060

    01

    G e n t i l i

    Amiche e Cari

    Amici Rotaractiani,

    lannata rotaractiana

    prosegue intensamente ed

    arrivato anche lappuntamento

    con la terza Assemblea

    Distrettuale.

    Purtroppo il tradizionale clima

    di entusiasmo, di gioia e di

    allegria che, fortunatamente,

    caratterizza la vita e lattivit

    del Rotaract stato

    d u r a m e n t e

    segnato

    d a l l a

    improvvisa

    e prematura recente

    scomparsa di Luigi Periz,

    Prefetto del Rotary Club Schio

    Tiene e, soprattutto, amato

    padre e stimato collega del caro

    Luca, Vostro Rappresentante

    Distrettuale.

    AllAmico Luca ed alla sua

    Famiglia, in questo diffi cile

    momento, spero sia di prezioso

    sostegno ed incoraggiamento,

    oltre la affettuosa vicinanza mia

    personale e dellintero Distretto

    Rotary 2060, soprattutto la

    solidariet e la partecipazione

    di tutti Voi Rotaractiani che Vi

    stringete attorno al Vostro R.D.

    per accompagnarlo e sostenerlo, con amicizia ed ancora maggiore

    p a r t e c i p a z i o n e ,

    ne l li m p eg no

    personale,

    familiare e

    rotaractiano che

    sta segnando

    particolarmente il presente

    momento della sua vita.

    In queste settimane, comunque,

    lattenzione del Rotary nei

    confronti dei Rotaractiani, deve

    essere ancora maggiore del solito

    poich, nel corso del prossimo

    mese di marzo, dedicato dal

    calendario rotariano allopera

    di alfabetizzazione nel mondo,si

    celebra, nella settimana del 13

    marzo, la settimana mondiale

    del Rotaract.

    Ritengo, per, che questa

    importante ricorrenza non debba

    costituire solo un semplice

    momento di particolare ricordo

    e di sensibilizzazione di tutto il

    mondo rotariano nei confronti

    del signifi cato e dellimportanza

    del Rotaract nellambito della

    grande Famiglia rotariana ma debba, necessariamente,

    promuovere e suscitare in ogni

    Rotariano,

    in ogni Club ed in ogni

    Distretto del Rotary,

    una costante e

    convinta

    a t t e n z ione

    e vicinanza ai

    problemi, alle esigenze ed

    alle necessit dei numerosi Club

    Rotaract del Distretto.

    Solo cos, infatti, quello che,

    in ogni caso, costituisce uno

    dei doveri di ogni Rotary

    Club, espressamente sancito

    dalle norme rotariane, potr

    trasformarsi produttivamente

    da mero obbligo, purtroppo

    non sempre rispettato, in un

    positivo e fattivo rapporto di

    collaborazione, in un reciproco

    stimolo di nuove esperienze

    e di necessaria integrazione,

    in un vicendevole apporto di

    contributi ideali, se vero, come

    ne sono certo, che i Rotaractiani

    devono poter contare sui

    Rotariani quale prezioso punto

    di riferimento mentre il Rotary

    non pu dimenticare che i

    Rotaractiani costituiscono una parte fondante del proprio futuro.Buon lavoro insieme, quindi, e

    ad maiora.

    Alberto CristanelliGovernatore Distretto

    Rotary 2060

    Agli Amici

    Rotaractiani

    del Distretto 2

    060chronicle

    news

    S i a m o

    g i o v a n i

    e abbiamo a

    disposizione un campo da

    rendere fertile e produttivo per il

    benessere di tutti. Gi gli antichi

    sapevano che per migliorare

    la produttivit della terra

    bisognava farla riposare e poi

    stimolarla con colture differenti,

    non sempre le stesse nello stesso

    luogo. Pena limpoverimento.

    Il nostro campo su cui esercitarci

    si chiama Rotaract, e come la

    terra ha bisogno di continuo

    rinnovamento per dare i risultati migliori.

    Ognuno di noi puo dare molto

    in questa nostra comunit, e

    tanti ragazzi non aspettano altro

    che qualcuno dia loro le nostre

    possibilit. Noi possiamo farlo.

    Sono nel Rotaract da dieci

    anni e da dieci anni sento

    sempre le solite lamentele: soci

    disinteressati, non ci facciamo

    conoscere, problema del

    ricambio generazionale.

    Aiutatemi, forse sbaglio, ma

    se qualcosa non funziona

    signifi ca che bisogna apportare

    dei cambiamenti, e questo vale per il lavoro, lamore, lo

    sport, tutto. Quindi o si prova

    o si continua con le lamentele.

    La seconda via per me

    inaccettabile.

    Ora stiamo

    provando. E i risultati

    arriveranno. Prendiamo il caso

    della Distrettuale di Rovereto:

    abbiamo decisamente alzato

    il tiro, un rischio, ma, a quanto pare la sala sar piena,

    mi giungono continue richieste

    di ragazzi estranei al Rotaract

    che vogliono partecipare, i

    nostri club arriveranno con una

    presenza media di 7/8 soci, tanti

    aspiranti, tanti amici rotariani e

    rotaractiani di altri distretti. In

    questo clima sta il nostro futuro.

    Il bello che siamo Noi i primi artefi ci di questo clima

    Io penso che il 2009 sar un anno

    importante, di cambiamenti, di

    svolta per molti di noi. Lo dico

    perch lo sento io e lo sentono

    intimamente tutte le persone

    con cui parlo. E come se tutte

    le diffi colt che ci circondano

    avessero ridestato una spinta

    positiva nella gente.Stringiamoci e portiamo avanti questa spinta.

    E c c o c i

    f inalmente!

    Quando leggerete

    queste parole, probabilmente

    sar gi terminata la

    Distrettuale di Rovereto, evento

    a cui tengo molto perch a met

    di un cammino sotto alcuni

    punti di vista nuovo, difficile,

    perch lerrore sempre dietro

    langolo, umano, perch si pu

    sempre correggere e migliorare,

    propositivo e appassionato

    perch lobiettivo fare per il

    bene del Rotaract.

    Sono fermamente convinto che il

    nostro enorme potenziale, sia umano che operativo, sia

    frenato in primo luogo dalla mancanza di consapevolezza

    del nostro raggio dazione,

    dal limitare le nostre idee

    e giovanili entusiasmi per

    timore di andare contro regole che in realt vogliono stimolarci, non inquadrarci.

    In secondo luogo, non tutti tra

    noi vivono il Rotaract in prima

    linea perch semplicemente non lo conoscono o magari perch

    credono signifi chi fare i piccoli

    rotariani. Nulla di pi sbagliato.

    Terzo, non ci facciamo conoscere

    come dovremmo. E questa

    una conseguenza dei primi due

    punti.

    Scrolliamoci di dosso un po di polvere !

  • Sabato 29 novembre,in

    occasione della seconda

    distrettuale,la Prof. Christina

    Conti e il dott. Massimo Rossetti

    hanno tenuto una conferenza sul

    tema dellisolamento termico degli

    edifi ci.

    A fare da sfondo,la cornice

    dellavvenieristico centro congressi

    Hypo Group Alpe-Adria Bank,

    rivoluzionario per la suggestiva

    inclinazione di 14gradi,e per il

    rispetto allambiente, essendo

    composto in materiali a risparmio

    energetico.

    Lisolamento termico un fattore

    determinante per il contenimento

    del consumo energetico e del

    passaggio di calore: un modo

    effi cace per ridurre non solo gli

    sprechi di energia e linquinamento,

    ma anche i costi legati al

    riscaldamento degli ambienti.

    Va promossa

    u nin novaz ione

    di tipo

    adattativo, ovvero trasferita da

    altri settori e verso nuove strade;

    essa si manifesta nellevoluzione

    delle tecniche, nello sviluppo delle

    produzioni, nella sperimentazione

    delle opere.

    Di fondamentale importanza appare

    la collaborazione dellutente:

    concorre al raggiungimento di

    uno standard di qualit non solo il

    legislatore,o la certifi cazione dei

    prodotti e delle opere ecc. ma anche

    e soprattutto la consapevolezza dei

    consumatori/utenti delle opere.

    Triste il quadro presentato sugli

    ultimi anni: si assiste ad

    un incremento delle

    costruzioni, ma

    ledilizia il

    set tore

    i n

    cui si investe meno in ricerca.

    Inoltre l europa detiene il poco

    confortante primato non solo del

    50% dellinquinamento, ma anche

    del 50% delle risorse sottratte

    alla natura, e 50% dei rifi uti

    mondiali

    Ma qualcosa lo possiamo fare,

    ed ecco che ci vengono

    presentati materiali

    innovativi, che

    lasciano

    qualche speranza per un

    futuro miglioramento.

    Federica BarbugianSegretario Rac Padova

    02

    nEWS DA

    L DIST

    RETT

    O O

    SECONDA DISTRETTUALE DI udine

    sostenibilita e materiali

    Il weekend della Seconda

    Distrettuale iniziato in

    anticipo, venerd 28 novembre,

    con larrivo dei nostri amici

    del Rotaract Club Wiem Hoffburg, che hanno sfi dato neve e ghiaccio per trascorrere

    qualche giorno insieme. Dopo

    una breve sosta in albergo

    iniziata una frizzante serata

    al locale Venti3 a base di

    stuzzichini, musica e tantissimo

    divertimento!

    Sabato mattina abbiamo guidato

    i nostri amici viennesi per

    la citt; un frugale pranzo...

    e subito arrivata lora di

    inizi