Papiro Valentina!

Papiro Valentina!

  • View
    21

  • Download
    0

Embed Size (px)

DESCRIPTION

valentina papiro

Text of Papiro Valentina!

  • Dipartimento di Scienze della Vita OGGI, 25 SETTEMBRE 2015,

    DOTTORESSA IN BIOTECNOLOGIE

    Cera una volta, nella Repubblica di San Nicol, un re che si annoiava un po. E cos, sposata una regina, pens che fosse il caso di avere una bambina. Ed ecco a voi Valentina Ina ina ina oh! A fatica cresceva perch mangiare non voleva, solo dormire le piaceva, e dalla culla spesso cadeva. Cos una volta presa dalla disperazione, si avvolse in un tulle a cantare una canzone. Da principessa si voleva sempre vestire, e in modo stravagante le piaceva uscire. Dopo lennesima pelliccia comprata, il padre decise che ai chierichetti doveva essere relegata. Ma pur pensando che in questo ambiente fosse sicura, a Redipuglia sinnamor a dismisura. Linnocente le mandava sguardi semplici, che la maliziosa interpretava complici. Cos nellestate che dalla zia pass, del suo Grande Amore ogni giorno raccont. Non riuscendo ad ottenere il suo desiderato affetto, non le rimase altro che Alby il Coniglietto. Con la tua vicina di casa ti piaceva giocare, finch a scuola vi toccato andare. Tutti i giorni in bicicletta, via Toscana-Bertolini corsa diretta. Studiare ti sempre piaciuto, a Camilla nei compiti sei sempre stata daiuto. Interrompiamo il racconto non per cercare una scorciatoia, ma fino adesso permetteteci: CHE NOIA! Finalmente a dirigere loratorio sei entrata, e rieccoci: ci ricascata! Aah no ci siamo sbagliati, sono gli altri che di lei si sono innamorati. Siccome ai matti bisogna dar ragione, noi ci asteniamo da ogni interpretazione. Poi tra i tuoi pensieri un Messia arrivato, e con lui la batteria avresti suonato. Ma la bacchetta non hai voluto impugnare, e il tuo fascino acqua e sapone hai voluto conservare. Spesso la tastiera solevi strimpellare, cercando con gli occhi qualcuno da ammaliare. Troppa era la sua bellezza, tanto che non riteneva nessuno alla sua altezza. Anche se a casa era molto amata, pian piano la sorella si era serenamente insediata. Questo intenso bisogno damore, la spinse a studiare musica per ore e ore. Ore ore ore oh! Tre ore x3=6 In fatto di conti, dopo tanta acqua sotto i ponti, passate le medie son dolori, arrivano le superiori. I voti alti non ti facevi mancare, e i professori ben sapevi abbindolare. Come in oratorio il gelato lisciavi, cos con loro le parole usavi. Ma alla lingua, le mani preferivi usare, e la tastiera a Genesi hai iniziato a suonare. Un fratellone qui hai trovato, ...diciamo la verit: per i passaggi ti comodato! Emanuele era anche un gran consulente, ma dei consigli non ascoltavi niente. Cos dopo aver combinato pasticci, tornavi da lui a lamentar i tuoi capricci. E finalmente andiamo avanti noi non te! Siccome ci fai un po pena, sar meglio che continui a leggere con la bocca piena! Ripetiamo insieme: rosso, tetto, gatto, coniglietto. Al contrario: coniglietto, gatto, tetto, rosso.. Relativo! Ripeti altre trentatr volte sempre pi veloce: Cifiafaofo! Ma ricomponiamoci Un giorno alla Sme sei andata, e due occhi azzurri ti han catturata. Con laiuto di testa duovo, hai comprato qualcosa di nuovo.

    Quanta paura avete preso: per fortuna stato solo un malinteso!

    Ma con le bollette non siete mai state fortunate e con un ritardo di 2 anni e mezzo vi sono arrivate. Che dire della vecchia dellappartamento accanto?

    Tra una balera e laltra a prendersela con qualche Santo. A te non interessava ballare,

    tu volevi sempre e solo cantare. Pochi gradini ti dividevano dal tuo gran divertimento:

    oh donzella al karaoke eri un gran portento! Infatti con te non era pi divertente giocare, perch ogni volta signorina volevi strafare.

    Ma perch non raccontare un fatto sorprendente: quando entrato un piccione in bagno stato divertente!

    Tutta urlante e spaventata, cercavi di rifilargli qualche scopettata.

    Da dolce ed educata, sei diventata un po magghiata.

    Originali i capelli corti sono rimasti, ma ora parliamo di quel che combinasti!

    A Trieste ti piaceva passeggiare, ed ogni volta che uscivi di casa, qualcuno dovevi salutare.

    Ragazze e ragazzi, persone di ogni sorta, tutti della sua scuola varcavano la porta!

    Dolci e dolcetti non ci ha mai fatto mancare e con le tue creazioni ti sei fatta amare.

    Ma a mamma cosa hai raccontato, di quando a Padova ti ha condotta il Fato? Una giornata per te ricca di Porte stata:

    lieta e beata al Santo si presentata. Ma di certo santo non era,

    chi guidava la macchina quella sera! Dellauto le piccole Porte erano continuamente aperte,

    da molte persone dalle identit incerte. Sfrecciando per le vie cittadine,

    Vale a Arianna le indomite paladine. E quando incolume credevi di essere arrivata,

    dal Cubano ti sei ritrovata. Quando invece pensavi che lagonia fosse finita,

    da Clod sei stata rapita: tra assenzio, cuscini e narghil,

    hai pensato: Perch proprio a me?! Ad ogni modo, da quella giornata ti sei salvata,

    e a Trieste sei stata riportata. I suoi acerrimi nemici ha affrontato con onore,

    sempre con coraggio nel cuore! Tra Fisica e Biochimica si scervellava,

    mentre a Zumba saltellava. Quante volte hai provato a farci venire con te

    Ma sei tu la pi brava delle tre! E per nulla farsi mancare,

    ogni gioved in via Kandler le piaceva riposare. Lalario dal suo altare ti guardava con affetto,

    mentre tu ogni mattina rifacevi il letto. Dopo tutti quelli platonici arrivato il primo grande Amore,

    bast solo uno sguardo per invaghirti di quel bagliore. Ai tuoi fratellini hai fatto la presentazione,

    per chieder la loro benedizione. Chi pi chi meno ti aveva avvertita:

    non gli bastava che fossi svestita! Cos durante le uscite in compagnia, lesser da lui ignorata era un agonia.

    Scoperto che tanto amore non stato Il coraggio di mandarlo a cagare hai trovato! Allimprovviso nel buio di questo panorama,

    dovevi ri-coniugare la parola ama. Grande energia ti ha dato una fiammante Batteria,

    ma chi te lha montata se n andato via. Cos scarica le amiche ti han scoperto,

    che, per consolarti, thanno offerto il concerto. Con il pap non si discuteche tha accompagnata,

    ma non pensavamo fino in gradinata! Con Tiziano tante canzoni hai cantato,

    ..e quanto tempo per trovare le amiche hai impiegato! La crocerossina non hai mai smesso di fare,

    per chi ti piaciuto, un alloggio hai saputo trovare. Anche lui la chiave della Porta nella Toppa avrebbe infilato,

    ma per ora noi sappiamo solo del gelato.

    Visto la sua gentilezza, pensavi che conquistarlo fosse una sciocchezza.

    Cos lei cotta a puntino, voleva scoprire il gambo del suo fiorellino.

    Ma questo fiore non era ancora ben sbocciato, e dai genitori a messa era sempre scortato. Dopo un romantico caff a La Colomba, sopra ci hai messo una pietra da tomba.

    E visto che il testo dobbiamo unire e staccare, questaltra rima lasciaci fare.

    Con la nascita delle Maghe del Divertimento, per Pap Pier iniziato il vero tormento.

    Tanti bambini con Giulia ed Elena hai ammaliato, mentre altri hai traumatizzato.

    Tra torte e palloncini, facevate tanti giochini.

    Toc toc ascensore quante volte hai intonato, per raccogliere i soldi che in discoteca hai sperperato.

    E siccome di andar da sola non avevi coraggio, la tua amica Elena tha dato un passaggio.

    Ma al Charlie non ti davi abbastanza da fare, solo le tue amiche riuscivano a limonare.

    E per consolarti della triste serata, una brioches intera ti sei pappata.

    Per il bagno al mare non hai voluto fare, perch la sera prima non ti sei voluta depilare.

    Cos a letto siete tornate, ma da sole e sconsolate. Il giorno dopo i dolori hai sentito,

    e il primo ginocchio ti partito. Da quella volta, ogni volta che sei andata a ballare,

    un menisco di scorta ti dovevi portare. La diagnosi era importante,

    avevi la ROTULA AUTOBLOCCANTE!

    UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TRIESTE

    Che dir su come impugna le posate, solamente che le ha studiate.

    In gita allibisce pure Stefano lIngegnere, al quale in prestito 3 chiede per piacere.

    Cos sei arrivata alluniversit, e finalmente ti sei guadagnata la libert.

    Le chiavi di casa hai ottenuto, e il pap a prenderti non pi venuto.

    La macchina hai iniziato ad usare, e sulla lunga rampa di SantAgnese lhai fatta ingolfare.

    Cos da quella volta chiedi sempre come ci organizziamo? e puntualmente un passaggio ti offriamo.

    Colpa della macchina che in prima trombetta, la mamma gli disse vai in bicicletta. Ma cara Lorella non ti preoccupare

    Oggi tanto alcool non le faremo ingurgitare . Cos domani, senza scuse, la macchina potr guidare!

    Quando a Trieste sei sbarcata, una nuova era iniziata.

    La cosa pi semplice stata la scelta di Giulia la coinquilina, anche se per un mese il treno era alle sei di mattina!

    Insieme ne avete combinate di cotte e di crude, e ne farete molte altre, questo non si esclude!

    Come dimenticare lintera mattina passata tra la neve, quel tempo vi sembr cos breve;

    siete tornate a casa solo dopo qualche fotografia, per scoprire che una mamma stava per chiamare la Polizia.

    La ricerca di un appartamento stata una grande sfida, e alla fine si risolto tutto con un fiume di germicida!

    Quanto era lercia quella casa, di quintali di sporco era invasa.

    Quellappartamento sempre stato sfigato, per questo la bolletta di 2000 euro avete trovato!

    VALENTINA BOZ

    RINGRAZIAMENTI:

    Continuano ad accantonare la grana: La mamma Lorella ed il pap Pier Angelo che continueranno a mantenerla a Barcola. Spera vada presto a quel paese (Francia) : la sorella Serena. Scendono le lacrime : alla nonna Cesarina che continuer a prepararle la gamella per Trieste ed alla nonna Maria. Felicemente commos